Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Il ritorno di Cetto La Qualunque

di Alessio Tambone, pubblicata il 28 Giugno 2012, alle 08:45 nel canale AV Cinema

“Antonio Albanese torna il sala dopo il grande successo di Qualunquemente. Accanto al terribile politico ci sarÓ l'amato Frengo e un bel gruppo di attori italiani. Distribuzione prevista per il prossimo Natale”

Certi personaggi - ahimŔ - non passano mai di moda, ma se parliamo esclusivamente di cinema e TV diciamo anche per fortuna! A Natale ci sarÓ il ritorno sul grande schermo del politico Cetto La Qualunque, interpretato naturalmente da Antonio Albanese. Dopo il grande successo di Qualunquemente, il comico torna il sala con Tutto tutto niente niente. Questa volta Cetto non sarÓ solo, ma sarÓ affiancato a quanto pare da vecchie creazioni dell'attore altrettanto amate come l'indimenticabile Frengo.

Regia nuovamente affidata a Giulio Manfredonia, che dirige un cast che vede anche la presenza di Lorenza Indovina, Fabrizio Bentivoglio, Lunetta Savino e Paolo Villaggio nei panni di un improbabile comico genovese diventato presidente del Consiglio (attore e regista hanno dichiarato che i personaggi sono stati creati primi dell'exploit di Grillo e del suo M5S). La trama vedrÓ i vari personaggi interpretati da Albanese compiere il medesimo percorso dalle stanze di un carcere alle aule del nostro Parlamento, reinventato per l'occasione in chiave futurista.

Le riprese di Tutto tutto niente niente sono in corso a nella provincia di Latina, all'interno del Parco Nazionale del Circeo, per una distribuzione prevista per il 21 dicembre... 'ntu culo ai Maya!



Commenti (9)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: fly66 pubblicato il 28 Giugno 2012, 11:11
In verità si tratta di un documentario sulla realtà italiana...
Commento # 2 di: Tiziano1982 pubblicato il 28 Giugno 2012, 17:29
Mamma mia che pena sta roba, ma c'é veramente gente che paga per vedere simili volgarità ?
Commento # 3 di: ABAP pubblicato il 29 Giugno 2012, 09:59
Volgarità?
Io credo tu abbia frainteso lo spirito di Qualunquemente e quindi anche di questo seguito.
Certo 'ntu **** ai Maya! non è propriamente una espressione principesca, ma rientra nello spirito di Cetto.
Io ho trovato Qualunquemente una bellissima caricatura (??) della realtà italiana degli ultimi anni. Si anche in quel caso c'è quà e là qualche paroletta e/o situazione che del metaforico ha poco, ma il senso del film rimane, ovviamente imho.
Commento # 4 di: Cetto_La_Qualunque pubblicato il 29 Giugno 2012, 10:05
Originariamente inviato da: Tiziano1982;3565953
Mamma mia che pena sta roba, ma c'é veramente gente che paga per vedere simili volgarità ?


Certo che c'é
Commento # 5 di: Dave76 pubblicato il 29 Giugno 2012, 10:16
E se te lo dice lui...
Commento # 6 di: fly66 pubblicato il 29 Giugno 2012, 11:06
A me Albanese è sempre piaciuto, ma negli ultimi anni ho l'impressione che esageri un po' con le parolacce, quasi a colmare un po' di vuoto dal punto di vista della comicità.
Commento # 7 di: stazzatleta pubblicato il 29 Giugno 2012, 11:17
c'è un refuso riguardo il titolo nella penultima riga Molto Molto...

il primo film non mi ha fatto impazzire, ma qualche momento di ilarità l'ha procurato
Commento # 8 di: iotestprod pubblicato il 30 Giugno 2012, 21:32
qualcuno ricorda la scena della fattura nel bar che dava sulla spiaggia?

era semplicemente magnifica..il film ha regalato momenti di puro divertimeto anche in scene dove
albanese non interveniva direttamente con le battute.

speriamo bene per il sequel..
Commento # 9 di: simontech pubblicato il 03 Luglio 2012, 19:14
Fin ora in Italia a Natale abbiamo sempre e solo avuto cinepanettoni su vacanze con personaggi inutili e scontati. Forse finalmente avremo un film che si potrà guardare! Albanese è geniale, è uno dei pochi comici che non smette mai di sorprendermi e farmi ridere!