Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

MWC: Dirac VR 3D Audio a Barcellona

di Franco Baiocchi, pubblicata il 21 Febbraio 2018, alle 12:43 nel canale AUDIO

“Dirac Research presenterà al MWC2108 la seconda generazione del Dirac VR soluzione audio 3D per realtà virtuale e aumentata”

Dirac Research, azienda svedese attiva nel settore delle soluzioni audio digitali, come il pacchetto di correzione ambientale Dirac Live,  ha annunciato nuovi risultati nell'elaborazione audio 3D per realtà virtuale e aumentata che si basano sulle precedenti innovazioni audio 3D dell'azienda e che saranno dimostrati nel corso del Mobile World Congress in programmazione a Barcellona dal 26 febbraio al 1 Marzo 2018.

Dirac VR è ora dotato di un motore audio 3D aggiornato, migliorata efficienza energetica ed elaborazione, e produce migliori prestazioni audio, rendering del suono più omogeneo e posizionamento del suono più preciso nel piano virtuale. Mentre la soluzione di prima generazione consentiva il posizionamento fisso di singole sorgenti sonore solo su piano orizzontale, ora Dirac VR permette il posizionamento dinamico sia in orizzontale che in verticale, generando una "sfera audio" a 360 gradi attorno a ciascun utente, dove il suono si muove liberamente in tutte le direzioni.

"Produrre esperienze audio realistiche in ambienti virtuali è uno dei più impegnativi progetti affrontati dalla nostra azienda; eppure noi, sia come industria che come azienda, comprendiamo l'enorme opportunità rappresentata da esperienze di realtà virtuale efficaci e coinvolgenti - per le quali è necessaria una soluzione audio 3D perfezionata ", ha dichiarato Mathias Johansson, CoFounder di Dirac Research & amministratore delegato. "Con la soluzione Dirac VR di seconda generazione, consegniamo con orgoglio  il prossimo strumento di importanza cruciale per dare vita ai nostri sogni virtuali. "

"Posizionando le sorgenti sonore nel piano orizzontale, ambienti virtuali come i cinema possono essere ricreati con precisione millimetrica, fin quando sia l'utente finale che le sorgenti audio rimangono in posizioni statiche ", ha dichiarato Lars Isaksson, Dirac General Manager & Business Director of AR/VR. "La nostra seconda generazione di Dirac VR, tuttavia, pone ogni utente al centro di una "sfera audio", consentendo così loro di sperimentare, ad esempio, il suono di vento che sibila intorno alla testa o un aeroplano che atterra o decolla su una pista di asfalto.”

Sarà molto interessante verificare la possibilità di "tradurre" le nuove sorgenti ad "oggetti" come Dolby Atmos e DTS X (per tacer dell'Auro 3D) in qualcosa che possa essere trattato anche con il nuovo Dirac 3D, in modo da poter ascoltare finalmente la dimensione verticale di film e contenuti musicali anche in cuffia.

Per maggiori info: www.dirac.com

 



Commenti