Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sweetwater - Dolce Vendetta

di CineMan , pubblicato il 26 Giugno 2015 nel canale SOFTWARE

“Granulosa pellicola Kodak per un vengeance western in salsa pulp. Distribuzione del disco Blu-ray curata per l'Italia da Eagle Pictures”

- click per ingrandire -

West 1880. “Profeta” Josiah (Jason Isaacs) è l'invasato leader di una setta religiosa, braccio armato dell'Onnipotente in nome del quale non esita a trucidare chiunque ne metta in dubbio il credo o ne contravvenga le distorte leggi cristiane, come l'assassinio a sangue freddo di due fratelli (Logan e Noah Miller) che avevano macellato animali per non perire d'inedia.

Indaga l'originale quanto acuto sceriffo Jackson (Ed Harris) che incapperà suo malgrado in un altro omicidio commesso dalla stessa mano: quello del fattore Miguel (Eduardo Noriega) la cui moglie ed ex-prostituta Sarah (January Jones) tenterà di farsi giustizia da sola affrontando il pervertito xenofobo Josiah e la sua banda di accoliti.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Dopo avere esordito nel 2008 col drammatico “Touching home” i gemelli Logan e Noah Miller scrissero la sceneggiatura di “Sweetwater”, diretto da Logan, basata sulla storia dell'esordiente Andrew McKenzie. Come affermato dagli stessi autori si è cercato di andare contro convenzioni, clichè e stereotipi, un genere che tra alti e bassi è riuscito a sopravvivere anche mettendo in gioco maestranze (apparentemente) minori come nella notevole serie tv “Deadwood”.

Un risultato solo parziale, prologo discretamente interessante e una prima parte davvero troppo lenta per questo piccolo western che cattura l'attenzione nell'ultima mezz'ora quando percorre il filone 'vengeance'. Pochi guizzi visivi e un ritmo altrettanto poco virtuoso fanno sembrare molto più lunghi i 94 minuti dell'opera.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Presentato al Sundance Film Festival di Robert Redford il film non manca di alcuni interessanti elementi pulp (su tutti l'estrazione manuale del proiettile dalle viscere del negoziante-guardone), sorretto solo in parte dalla presenza di qualche attore di grosso calibro come Jason Isaacs (saga “Harry Potter”, “Black Hawk Down”) su un binario mediamente monocorde almeno quanto Ed Harris (già interprete in “Touching home” e qui tra i produttori esecutivi) e una January Jones (serie tv “Mad Men”) più bella che brava.

Nel cast anche il cameo della moglie di Ed Harris, la veterana Amy Madigan (“L'uomo dei sogni”, “Strade di fuoco”).

Qualità video

BD-25, aspect ratio 2.35:1, codifica AVC/MPEG-4 (1920x1080/24p), l'opera occupa circa 19,5 Gb.

Girato interamente analogico 35mm le immagini presentano costante grana di fondo lasciando la sensazione che tale risultato sia legato a scelte stilistiche del cinematographer Brad Shield (direttore della fotografia seconda unità di mega produzioni hollywoodiane tra cui “Jack Reacher”, “Wolverine – L'immortale”, “The Avengers”) unitamente alla pellicola Kodak, la 500T 5230, che meglio accompagna e caratterizza i polverosi ambienti pregiudicando al contempo un più elevato senso di profondità di campo e solidità in background.

I neri alternano un ottimo livello a saltuari momenti di inferiore efficacia, palette cromatica con intensità e saturazione sopra la media salvo alcuni passaggi in cui potrebbero riscontrarsi aloni e demarcazione tra le sfumature, come nell'ultima sequenza immediatamente prima dei titoli di coda dove un vivace fuoco a centro immagine è circondato dal buio della notte.

Analisi del bitrate
- click per ingrandire -

Qualità audio

Traccia DTS-HD Master Audio 5.1 canali (core @1509 kbps) in italiano di resa più che accettabile, buoni dialoghi dal centrale, alcuni elementi discreti sentendo però la mancanza di maggiore supporto dal fronte rear anche nei passaggi più concitati che si concentrano prevalentemente nella seconda parte.

Tecnicamente identica e con un risultato di poco superiore l'inglese comunque da ascoltare per saggiare il differente mood del racconto attraverso i dialoghi originali. Subwoofer relativamente presente.

Selezionabile un poco efficace assortimento di 4 tracce AC-3 2.0 e 5.1 canali (tutte 224 kbps) italiano e inglese.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Extra (HD)

Solo il trailer italiano. L'edizione statunitense offre, sempre su BD-25, making of di 11 minuti e piccolo approfondimento sul brano musicale "Cold grey light of dawn" di Hudson Moore incluso nella colonna sonora.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

La pagella secondo CineMan

Film  6 
Authoring  6 
Video  7,5 
Audio ITA  7 
Audio V.O.  7,5 
Extra  5 

 

Articoli correlati

Home Video HD: giugno

Home Video HD: giugno

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di giugno. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico. Buona collezione a tutti



Commenti