Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Panasonic 4K Pro CX800 e CR850

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 15 Luglio 2015 nel canale 4K

“Panasonic ha mostrato alla stampa specializzata la nuova line-up di fascia alta dei TV LCD a risoluzione 4K con schermi piatti e curvi fino a 65", luminanza molto elevata, gamut colore DCI, compatibilità con i contenuti HDR e nuova unità di retroilluminazione con inediti LED con fosfori rossi ad ampio gamut”

Line-up, prezzi e conclusioni


- click per ingrandire -

La line-up completa di Panasonic per l'anno 2015-2016 si compone di ben 47 modelli, organizzati in 13 serie di cui solo 3 a risoluzione full HD e 10 a risoluzione 4K, di cui 3 con schermo curvo. In particolare contiamo 22 TV 4K con schermo piatto, 5 TV 4K a schermo curvo e 20 TV full HD, disponibili solo con schermo piatto. La supremazia nel listino di modelli a risoluzione 4K è ancora più schiacciante se consideriamo i modelli con qualità più elevata e funzioni avanzate. In altre parole, per avere caratteristiche di pregio, funzioni avanzate e soprattutto elevata qualità d'immagine, si è "costretti" ad acquistare un TV a risoluzione 4K.


- click per ingrandire -

Per quanto riguarda i prezzi delle due nuove serie 4K Pro, ci sono buone notizie. Anche se le aziende non parlano più di prezzi di listino o di prezzi suggeriti al pubblico, un prezzo orientativo l'abbiamo comunque avuto ed è sicuramente più aggressivo rispetto al posizionamento dei diretti "concorrenti" come Samsung e Sony. I due TV top di gamma CX800 con schermo da 55" e da 65" avranno un prezzo orientativo, rispettivamente di 2.200 Euro e 3.700 Euro IVA inclusa. La serie CX800 prevede anche due tagli più piccoli, con prezzi di 2.000 Euro per il taglio da 50" e 1.250 Euro per quello da 40". La serie CR850 con schermo curvo prevede soltanto due dimensioni: il modello da 65" costerà 4.200 Euro mentre quello da 55", 2.900 Euro, sempre IVA inclusa.

Serie CX800 4K Pro a schermo piatto (pannello Innolux LCD-VA)

TX-65CX800E – 3.699,99 Euro
TX-55CX800E – 2.199,99 Euro
TX-50CX800E – 1.999,99 Euro
TX-40CX800E – 1.249,99 Euro

Serie CR850 4K Pro a schermo curvo (pannello Samsung LVD-VA)

TX-65CR850E – 4.199,99 Euro
TX-55CR850E – 2.899,99 Euro

In attesa dei modelli definitivi che arriveranno a fine agosto e con tutte le funzioni "attive", avrò modo di approfondire l'esame dei due nuovi TV Panasonic, probabilmente dopo l'estate. Nel frattempo, grazie anche alle ottime prestazioni rilevate sul campione di pre-serie CX800, posso segnalare i due nuovi TV CX800 di Panasonic con taglio di 65" e 55" tra i prodotti più interessanti sul mercato dal prossimo autunno e con rapporto qualità prezzo che potrebbe essere ancora più interesante.

Per maggiori informazioni sui prodotti Panasonic: www.panasonic.it

 



Commenti (142)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Luiandrea pubblicato il 16 Luglio 2015, 12:07
In molti aspettiamo OLED Panasonic, e questi che fanno? Il 4Kpro, tranquilli però, la tecnologia VA è andata molto avanti...
Commento # 2 di: lupoal pubblicato il 16 Luglio 2015, 12:12
impossibile non quotare Luiandrea !

a quando un bel confronto con i nuovi Sony? ... ah già... ma esistono i nuovi Sony? boh
Commento # 3 di: Plasm-on pubblicato il 16 Luglio 2015, 12:36
Io che sono stato un cliente fedele Panasonic dal 2009 comprando in pratica tutti i plasma che hanno prodotto da quell'anno fino all'ultima serie sono molto deluso e non comprerò più Panasonic come tv fino a che non produrranno un Oled, gli lcd se li possono tenere anche se ci mettono un pannello con luce atomica. Sono roba vecchia e con prestazioni (risoluzione esclusa) molto al di sotto dei vecchi plasma che producevano. Non mi faccio incantare da gadget tipo HDR e varie funzioni interattive, per me il tv deve avere un nero che sia nero e non violaceo, non deve avere limiti nell'angolo di visione, deve avere un contrasto alto (4000:1 è ridicolo, il mio plasma nemmeno top di gamma supera i 25000:1). Tutte cose che gli lcd non hanno anche se continuano a metterci su cavolate ed a farli curvi (per favore Panasonic non fare queste cose), è la tecnologia lcd che più di tanto non puo dare punto. Quindi cara Panasonic o inizi a produrre Oled o il mio prossimo tv sarà LG.
Commento # 4 di: francis pubblicato il 16 Luglio 2015, 13:20
E con che cosa realizzerebbe le TV OLED Panasonic?

Con i pannelli curvi 4K di LG?
Che in giro per il mondo ce ne sono una cinquantina se va bene e che su un sondaggio su AVS, la maggioranza non comprerebbe?
(loro, figurarsi gli altri).
Oppure con i pannelli flat della serie ghost?

A quanto? 7/8000 euri l'uno?
Ci sarebbero tutte le premesse per il più grande successo commerciale nella storia delle televisioni!
LG ha venduto poco più di 30000 display sotto il suo brand e qualche migliaio sotto marchi cinesi, questo nel primo trimestre 2015 e contando che la quasi totalità sono dei 55 full HD e che il mercato interno coreano ne ha assorbiti una gran parte.

Quando il responsabile di LG display ufficialmente inaugurò la fabbrica di pannelli di Paju, in Corea, ci fu una frase che mi colpì.
Disse: A questo punto la fabbrica non può più essere fermata!
La maniera in cui lo disse però suonava come voler significare: Non possiamo fare altro che andare avanti, perchè non possiamo più tornare indietro!

Sul momento non capii, ma in realtà visto che il turn around del 4K stava prendendo velocità, era ben chiaro ad LG che arrivavano tempi duri.
Si rendevano conto che si parava loro davanti la necessità di realizzare display 4K, ma non era quello per cui si erano mossi ed avevano investito.

Non credo sia difficile concludere che da tempo sarebbe più saggio per un produttore aspettare la maturazione di una tecnologia meno cara, se vuole venderle le sue TV OLED, piuttosto che strascicarsi affannati su un sentiero così ripido.
Perchè c'è il rischio di agonizzare o non combinare quasi niente, più che uscirne a testa alta.
Commento # 5 di: Plasm-on pubblicato il 16 Luglio 2015, 14:29
Aspetta l'IFA di settembre vedrai che le tue teorie saranno smentite...
Commento # 6 di: NeoSundek pubblicato il 16 Luglio 2015, 15:09
Non ci trovo nulla di strano se Pana continua a sfornare LCD LED, che per il momento sono i prodotti TV dove si guadagna bene, quello che spero è che si sbrighino ad affiancare a questi i primi OLED fino a che non li soppianteranno definitivamente!
Commento # 7 di: g_andrini pubblicato il 16 Luglio 2015, 15:15
L'IFA di settembre è alle porte, mi auguro vengano presentati i primi lettori BD 4k.
Commento # 8 di: lupoal pubblicato il 16 Luglio 2015, 15:23
messaggio assolutamente a tema con l'oggetto della discussione! perfetto!
Commento # 9 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 16 Luglio 2015, 15:33
Originariamente inviato da: Luiandrea;4411155
In molti aspettiamo OLED Panasonic, e questi che fanno? Il 4Kpro...

Originariamente inviato da: Plasm-on;4411166
... cara Panasonic o inizi a produrre Oled o il mio prossimo tv sarà LG....[CUT]

Se non fosse per francis, mi sembrerebbe di esser finito su un altro forum...

Non ho intenzione di correre in salvataggio di Panasonic. Anche perché non ne ha bisogno. Mi limiterò soltanto a qualche precisazione.

Ad oggi l'unico vero produttore di pannelli di grandi dimensioni con tecnologia AMOLED è LG Electronics. Purtroppo i numeri - al momento - non sono sufficienti e sembra che non bastino neanche ad LG, figuriamoci ad altri costruttori che vogliano comprare i pannelli direttamente da LG Display.

Dico che non sono sufficienti con cognizione di causa. Stiamo cercando di organizzare da mesi uno shoot-out tra plasma, oled ed LCD e al 15 luglio ancora non sappiamo se e quando sarà disponibile il TV LG AMOLED con diagonale da 65 e risoluzione 4K.

A questo punto ne riparleremo dopo la seconda metà di settembre.

Originariamente inviato da: Plasm-on;4411166
... per me il tv deve avere un nero che sia nero e non violaceo, non deve avere limiti nell'angolo di visione, deve avere un contrasto alto (4000:1 è ridicolo, il mio plasma nemmeno top di gamma supera i 25000:1). Tutte cose che gli lcd non hanno anche se continuano a metterci su cavolate ed a farli curvi........[CUT]


Il nero degli LCD VA non è violaceo già da qualche generazione. Quelli dei pannelli IPS forse non lo è mai stato. Probabilmente ti riferisci al nero di qualche LCD TN di fascia bassa.

Il rapporto di contrasto nativo dei migliori display LCD attuali (Innolux e AU Optronics su tutti) vale circa 4.000:1. Ora viene da sé che se il bianco è tarato a 100 nit, allora il nero sarà ad appena 0,025 nit. E questo senza alcun intervento da parte del local dimming. Quando il local dimming è ben utilizzato (e ci sono display che lo utilizzano finalmente bene, con zero artefatti) il rapporto di contrasto percepito si avvicina moltissimo a quello dei migliori plasma di sempre.

Con qualche vantaggio.

Gli LCD, ad esempio, hanno una ricchezza di sfumature sconosciuta anche ai migliori plasma, soprattutto per le immagini in movimento. Sulla risoluzione bidimensionale nativa ovviamente sorvolo. Su quella dinamica, ovvero per le immagini in movimento, sarebbe il caso invece di approfondire. Perché anche in questo caso gli LCD sono in vantaggio rispetto ai plasma. Se e quando riusciremo ad organizzare lo shoout-out che ho in mente, potrete verificare quello che dico con i vostri occhi.

Tornando a bomba, confermo quanto ho scritto in questo articolo.

L'ultimo display Panasonic serie CX800 è un ottimo prodotto. E vale la pena di essere visto. Anche dai talebani dell'AMOLED ad ogni costo.

Emidio
Commento # 10 di: Plasm-on pubblicato il 16 Luglio 2015, 15:34
Originariamente inviato da: NeoSundek;4411218
Non ci trovo nulla di strano se Pana continua a sfornare LCD LED, che per il momento sono i prodotti TV dove si guadagna bene, quello che spero è che si sbrighino ad affiancare a questi i primi OLED fino a che non li soppianteranno definitivamente!


Hai perfettamente ragione essendo la mission di qualsiasi azienda fare profitti. Il mio era uno sfogo e credo di poterlo esternare visto che ho acquistato ben più di 10.000 € di tv Panasonic in 6 anni.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »