Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

Display Search: i TV 3D diventano 90 milioni

di sabatino pizzano, pubblicata il 15 Ottobre 2010, alle 10:06 nel canale DISPLAY

Secondo Display Search, a partire dal 2014 saranno circa 90 milioni i TV 3D venduti sul mercato. Intanto, per tutto il 2010 sono attesi circa 3,2 milioni di spedizioni, le metà dei quali nel Nord America. In Europa, il numero di occhiali 3D non raggiunge nemmeno il totale dei TV 3D

Messe provvisoriamente da parte le sorti del Blu-ray Disc, le più grandi società di ricerche di mercato si stanno ora dedicando al recente mercato dei display 3D. Pochi giorni fa abbiamo pubblicato il resoconto di una ricerca condotta da ABI Research, la quale prevedeva la diffusione di massa dei 3D TV solo a partire dal 2015: i display 3D venduti per quell'anno sono attesi pari a circa 50 milioni di pezzi.

A distanza di pochi giorni è stato pubblicato anche il rapporto di Display Search. Confermato anche in questo caso l'attuale andamento a rilento del business 3D, dove susseguono, però, proiezioni più ottimistiche: a partire dal 2014 (un anno prima rispetto alla previsione di ABI Research, n.d.r.), i display 3D venduti saranno circa 90 milioni.

Come dicevamo, le attuali vendite delle TV stereoscopiche stanno un po' tradendo le speranze e le aspettative dei produttori. Per tutto il 2010, fa sapere Display Search, saranno complessivamente 3,2 milioni di display 3D venduti, la metà dei quali in America del Nord. Naturalmente, molteplici sono le cause di questo andamento a rilento, tra cui i prezzi e la mancanza di contenuti 3D.

"Mentre i produttori di televisori hanno in programma politiche aggressive e un sacco di nuovi prodotti, i consumatori restano cauti", ha dichiarato Paul Gray, direttore di TV Electronics Research, che poi ha concluso: "I consumatori considerano la TV 3D come il futuro, ma rimane ancora un surplus di prezzo troppo elevato e pochi contenuti 3D da guardare."

Più "strategica", invece, la visione di Paul Gagnon, direttore della divisione Nord America di TV Research. "I consumatori nordamericani, in particolare, sembra che stiano facendo un gioco d'attesa", ha osservato Paul Gagnon, che poi ha concluso: "I produttori ormai hanno insegnato ai consumatori ad aspettarsi una rapida caduta dei prezzi per le nuove tecnologie, e i consumatori sembrano felici di attendere un po'."

Per il resto, in futuro ci si attende che la stragrande maggioranza dei display introdotti sul mercato, volenti o nolenti, vanteranno features 3D. Pertanto, ogni possibile dato di vendita verrà per forza di cose falsato. Da questo punto di vista torna molto interessante effettuare un'indagine sul set di occhiali 3D venduti. In proposito, Display Search ha fatto sapere che le vendite di occhiali 3D in Europa occidentale è bassa, con la maggior parte dei paesi che non raggiunge nemmeno le vendite di occhiali, sui display 3D, 1:1.

"Questo è particolarmente deludente", ha osservato Gray, "un rapporto normale dovrebbe prevedere valori più vicini a due paia di occhiali 3D per TV. " Questo è un chiaro indicatore che oggi, molte persone che hanno acquistato un TV 3D, lo hanno fatto principalmente per le prerogative in ambito 2D.

Fonte: Display Search



Commenti (26)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 11 di: rpr.win pubblicato il 19 Ottobre 2010, 20:27
Bhe, dai trailer ai film ce ne vorrà, un bel pezzo, a quanto pare, visti i recenti annunci i prossimi film 3D stereoscopici, non cartoon, escono nel 2012, da luglio in poi.
Ho scritto che Viaggio al centro della terra e San Valentino rosso sangue sono 3D, infatti sono girati stereoscopici, ma con in mente non gli occhialini oggi in uso, ma gli anaglifi, quindi formato della registrazione, da convertire, non un 2D a 3D, ma da un 3D ad un 3D, sarà un buon risultato, ma sempre frutto di conversione, con errori in agguato.
Il 3D che ho visto è stato visto con tutti i crismi, in casa, luci spente, Tv tarato, bello caldo, poltrone posizionate ad hoc, come dici tu, il 3D non è per tutti, per farlo sfondare dovranno renderlo per tutti altrimenti era, è, e resterà un prodotto per pochi patiti, quindi senza un futuro, dati i costi.
Commento # 12 di: gattapuffina pubblicato il 19 Ottobre 2010, 21:50
Originariamente inviato da: rpr.win
Viaggio al Centro della Terra, filmetto scadentuccio, ennesimo della serie ntratta da Verne, è si 3D ma per gli anaglifi, e va convertito, costa e ci vuol tempo

Ma perchè continui a ripetere questa cosa errata ?

Viaggio al Centro della Terra è stato girato con DUE videocamere digitali Sony, smontate, separando le ottiche dalle elettroniche e collegandole tra loro con cavi in fibra ottica, in modo da poter avvicinare gli obiettivi e regolare a piacere la distanza interpupillare, ottenendo una vera ripresa stereoscopica a tutti gli effetti.

L'unica conversione, è stata fatta per la versione per Anaglifi distribuita in BD, perchè quando è uscito era l'unica cosa che si poteva distribuire in Home Video, ma in sala è uscito in 3D, e senza anaglifi, ovviamente.

http://3dcinecast.blogspot.com/2008...f-earth-3d.html

But we conceived it in 3-D, shot it in 3-D and we’ll release it in 3-D. There’s never been a movie that has gone through all three phases in 3-D.

In fact, the rigs we had on Journey are the exact same one Cameron is using on Avatar.
Commento # 13 di: rpr.win pubblicato il 19 Ottobre 2010, 23:22
In quali cinema?
Ovunque l'ho visto in giro al cinema, in Italia, era con gli anaglifi.
Cameron e la Sony dichiarano, e ci hanno fatto la campagna di Avatar su sta cosa, che il sistema è stato messo a punto dall'equipe di James Cameron e dai tecnici Sony ed usato per la prima volta in esclusiva per Avatar.
Non lo dico io, riferisco solo la campagna fatta da Sony e da James Cameron, in pompa magna in tutto il mondo.
Non è come dicono loro, bene, c'è il secondo film 3D stereoscopico girato con quella tecnologia, il che non cambia più di tanto la penuria di materiale da vedere in 3D, riconosciuta da Lg, Sony, Panasonic, TF1, BBC e così via.
Commento # 14 di: gattapuffina pubblicato il 19 Ottobre 2010, 23:58
In quali cinema? Ovunque l'ho visto in giro al cinema, in Italia, era con gli anaglifi


Nel mondo è uscito in Real 3D e Dolby 3D:

http://investor.dolby.com/releasede...eleaseID=338124

Se in Italia è uscito con gli anaglifi, è solo perchè all'epoca ci saranno state poche sale attrezzate, ma questo non c'entra nulla con il fatto che il film è stato fatto per gli anaglifi, il che non è vero. Semmai è il contrario, è stato girato in stereoscopia, e convertito per gli anaglifi per la release Home Video, e per i cinema non attrezzati al 3D.

Originariamente inviato da: rpr.win
Cameron e la Sony dichiarano, e ci hanno fatto la campagna di Avatar su sta cosa, che il sistema è stato messo a punto dall'equipe di James Cameron e dai tecnici Sony ed usato per la prima volta in esclusiva per Avatar.


Se leggi l'articolo che ti ho postato, hanno lavorato assieme a Cameron e gli hanno fatto praticamente da beta-tester per il sistema di ripresa che lui ha inventato. Nessuno nega che il sistema l'abbia ideato lui, solo che Avatar è stato in lavorazione per più tempo, e Viaggio al Centro della Terra è uscito prima. Entrambi sono 3D reali.
Commento # 15 di: Alcax pubblicato il 20 Ottobre 2010, 19:33
Originariamente inviato da: gabrielefx
Insomma il 3d non è per tutti.


Credo che con questa frase tu ti sia in pratica risposto da solo.
Una tecnologia nuova si impone solo se è per tutti, cioè se tutti la desiderano e cercano di acquistare le relative apparecchiature.
Se per varie ragioni il mercato non è pronto a recepire un cambio di tecnologia di massa, questa tecnologia resta di fatto in stand by.
In tutti i campi ci sono tante tecnologie che paiono avanzate ma non sfondano (mi viene in mente l'auto elettrica) perchè il cambiamento del mercato non può essere immediato e se non ci sono garanzie di ritorni economici in tempi ragionevoli anche le aziende non investono.
Commento # 16 di: rpr.win pubblicato il 21 Ottobre 2010, 09:19
Originariamente inviato da: gabrielefx
@rpr.win


Insomma il 3d non è per tutti.


Se questa tua affermazione è vera, e la condivido al 100%, allora si può già mettere una pietra sul 3D in ambito Home Video, come ho sempre affermato.
Commento # 17 di: rpr.win pubblicato il 21 Ottobre 2010, 09:23
Originariamente inviato da: gattapuffina
Nel mondo è uscito in Real 3D e Dolby 3D:

http://investor.dolby.com/releasede...eleaseID=338124

Se in Italia è uscito con gli anaglifi, è solo perchè all'epoca ci saranno state poche sale attrezzate, ma questo non c'entra nulla con il fatto che il film è stato fatto per gli anaglifi, il che non è vero. Semmai è il contrario, è stato girato in stereoscopia, e convertito per gli anaglifi per la release Home Video, e per i cinema non attrezzati al 3D.



Se leggi l'articolo che ti ho postato, hanno lavorato assieme a Cameron e gli hanno fatto praticamente da beta-tester per il sistema di ripresa che lui ha inventato. Nessuno nega che il sistema l'abbia ideato lui, solo che Avatar è stato in lavorazione per più tempo, e Viaggio al Centro della Terra è uscito prima. Entrambi sono 3D reali.


Ok, allora si deve dire a Cameron di essere serio ed onesto quando si fa intervistare dalla CNN e fa il making of di Avatar e non deve dichiarare che il suo è il primo, ed unico, film ad aver usato quella tecnologia, per ora.
Così, in totale siamo già a ben tre film 3D stereoscopici che hanno usato ste telecamere, altri due sono in uscita nel 2012, e poi ci sono una manciata di cartoon, il 3D lo si può considerare, con l'affermazione che il 3D non è per tutti, un fenomeno commerciale transitorio destinato, così stanti le cose, a morte certa.
Commento # 18 di: StarKnight pubblicato il 21 Ottobre 2010, 10:48
Originariamente inviato da: rpr.win
In quali cinema?
Ovunque l'ho visto in giro al cinema, in Italia, era con gli anaglifi.


Multiplex Arcadia Melzo
Io l'ho visto con gli occhialini attivi.

Non ci credi ? Domanda direttamente a loro.
Commento # 19 di: StarKnight pubblicato il 21 Ottobre 2010, 10:53
Originariamente inviato da: rpr.win
Ok, allora si deve dire a Cameron di essere serio ed onesto quando si fa intervistare dalla CNN e fa il making of di Avatar e non deve dichiarare che il suo è il primo, ed unico, film ad aver usato quella tecnologia, per ora.


Perché di fatto è così... non ha mai dichiarato di aver inventato la stereoscopia (che esiste da anni... io vent'anni fa guardavo le foto souvenir acquistate da mia nonna a Lourdes in 3D con un visore stereoscopico). Ha semplicemente utilizzato un metodo di ripresa in stereoscopia che prima nessun altro aveva utilizzato (pur utilizzando due cineprese).
Commento # 20 di: lornova pubblicato il 21 Ottobre 2010, 17:04
Originariamente inviato da: rpr.win
Il 3D lo si può considerare, con l'affermazione che il 3D non è per tutti, un fenomeno commerciale transitorio destinato, così stanti le cose, a morte certa.


E speriamo che sia una morte rapida e non si senta più parlare di questa stupidaggine...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »