Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CES: Sony VPL-VZ1000ES SXRD 4K HDR

di Riccardo Riondino, pubblicata il 09 Gennaio 2017, alle 09:36 nel canale PROIETTORI

“Annunciato a Las Vegas un nuovo proiettore 4K a tiro ultra-corto, dotato di matrici SXRD con illuminamento ibrido laser-fosfori, tecnologie Triluminos e Reality Creation, ottica motorizzata con distanza minima di proiezione di soli 15 cm”


- click per ingrandire -

Il Sony VPL-VZ1000ES raccoglie l'eredità del proiettore a tiro ultra-corto LSPX-W1S, presentato durante l'edizione del CES 2014. Rispetto al predecessore offre dimensioni più compatte (93 x 49 x 22cm per un peso di 35kg) ed una luminosità superiore del 25% (2500cd/m2). La tecnologia di proiezione rimane la consolidata SXRD a tripla matrice da 0,74", abbinata al sistema di illuminamento ibrido Z-Phosphorus (longevità di 20 000 ore) con tecnologia Triluminos per l'espansione della gamma di colori riproducibili.


- click per ingrandire -

L'ottica ultra short-throw permette di generare immagini da 80 a 120 pollici da una distanza compresa tra 15 e 21 cm, mentre il sistema Reality Creation si occupa della conversione 4K dei segnali di minore risoluzione (SD, HD, FHD). L'ottica è dotata di zoom (1,02x) e fuoco motorizzati con banchi di memoria per salvare le impostazioni. La rumorosità è di 24 dB, mentre quattro sono gli ingressi HDMI 2.0a per segnali 4K HDR fino a 12 bit, supportati solo in standard HDR-10, per quanto appaia probabile un futuro upgrade Dolby Vision come quello previsto per il TV ZD9.

Annunciato per il prossimo mese di aprile, il Sony VPL-VZ1000ES verrà lanciato ad un prezzo più abbordabile del predecessore, ma comunque intorno ai 25.000 $.

Per ulteriori informazioni: www.sony.it

Fonte: What Hi-Fi, AV Cesar



Commenti (10)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: sweor pubblicato il 09 Gennaio 2017, 11:27
schermo

prezzo a parte si tratta di una soluzione interessante.. Non ho ben capito però se utilizzabile anche con schermo non proprietario, personalmente ho investito parecchio su uno Stewart Studiotek 130 e in futuro non vorrei doverlo pensionare prematuramente
Commento # 2 di: Franco Florio pubblicato il 09 Gennaio 2017, 13:14
Originariamente inviato da: sweor;4678898
prezzo a parte si tratta di una soluzione interessante.. Non ho ben capito però se utilizzabile anche con schermo non proprietario, personalmente ho investito parecchio su uno Stewart Studiotek 130 e in futuro non vorrei doverlo pensionare prematuramente


Se Sony non risolve i problemi delle matrici (e recuperare in credibilità magari devi pensionare prima il proiettore dello schermo
Commento # 3 di: prunc pubblicato il 09 Gennaio 2017, 14:21
Originariamente inviato da: sweor;4678898
prezzo a parte si tratta di una soluzione interessante.. Non ho ben capito però se utilizzabile anche con schermo non proprietario, personalmente ho investito parecchio su uno Stewart Studiotek 130 e in futuro non vorrei doverlo pensionare prematuramente


Dove parla di schermo proprietario?
Sul video postato in un'altro thread era abbinato ad un Zero Edge.
Commento # 4 di: sweor pubblicato il 09 Gennaio 2017, 17:41
Originariamente inviato da: prunc;4679002
Dove parla di schermo proprietario?

nell'articolo non se ne parla, era solo un mio dubbio
Commento # 5 di: prunc pubblicato il 09 Gennaio 2017, 20:28
Ah ok ok
Commento # 6 di: campus pubblicato il 10 Gennaio 2017, 10:19
questo tipo di prodotti mi sembra MOLTO INTERESSANTE anche per diffondere la videoproiezione e farla uscire dalla nicchia perchè sono molto pratici: niente cavi lunghi che girano per i soggiorni (e col 4K i cavi HDMI lunghi danno problemi mi sembra) e proiettori appesi e quindi molto più gradevoli per ambienti living. Tra l'altro Sony ne ha più di un modello poi c'è il nuovo optoma e mi sembra di ricordare qualche altro produttore.. e a scuola tutti usano le L.I.M. (proiettori a tiro corto multimediali interattivi).
Vorrei sapere da qualche guru (magari Emidio):
1) perchè non ci sono recensioni e non se ne parla ad es. su avmagazine e mai visti negli shoot out o demo nei negozi?
2) perchè costano così tanto?
3) hanno dei difetti (costruttivi, ottici) rispetto ai VPR con ottica normale non ultra corta (es. JVC, Sony di cui si parla sempre)?
4) perchè proiettori normali (es. JVC e Sony) non vengono fatti con obiettivo un po' più grandangolare di 1,4 (per avere schermo più grande se non si ha la possibilità di allontanare il vpr dallo schermo: es. stanza corta)
Commento # 7 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 10 Gennaio 2017, 13:09
Originariamente inviato da: campus;4679507
1) perchè non ci sono recensioni e non se ne parla ad es. su avmagazine e mai visti negli shoot out o demo nei negozi?.....[CUT]
Fin'ora non ho mai avuto la possibilità di testare in lab un proiettore a toro corto. Ma ne ho visti parecchi. Un first look con qualche misura di un proiettore laser a tiro corto (molto simile per prestazioni e prezzo) lo trovi qui:

http://www.avmagazine.it/articoli/v...gtz1_index.html

Originariamente inviato da: campus;4679507
2) perchè costano così tanto?.......[CUT]
A parità di hardware, un proiettore a tiro corto costa di più di uno a tiro medio perché l'obiettivo costa di più. Nello specifico il Sony costa tanto per vari motivi: risoluzione nativa 4K, sistema d'illuminamento laser, flusso luminoso elevato.

Originariamente inviato da: campus;4679507
3) hanno dei difetti (costruttivi, ottici) rispetto ai VPR con ottica normale non ultra corta (es. JVC, Sony di cui si parla sempre)?......[CUT]
A parità di condizioni, un proiettore a tiro cortissimo (ovvero con rapporto di tiro inferiore a 0,25) ha una uniformità leggermente inferiore (sia di illuminazione che di messa a fuoco) ed è molto più sensibile alla superficie su cui si proietta. Per questo motivo, lo schermo su cui si proietta deve essere perfettamente piano e la superficie deve seguire delle regole di gain etc. Per fare un esempio, è sconsigliabile proiettare con un proiettore a tiro ultra-corto su una superficie tradizionale con gain superiore a 1.2, pena la comparsa di vignettatura molto evidente.

Originariamente inviato da: campus;4679507
4) perchè proiettori normali (es. JVC e Sony) non vengono fatti con obiettivo un po' più grandangolare di 1,4 (per avere schermo più grande se non si ha la possibilità di allontanare il vpr dallo schermo: es. stanza corta).....[CUT]
L'ottica è sempre un compromesso e spesso rischia di essere la parte che costa di più in un proiettore. C'è anche da dire che - statisticamente - un rapporto di tiro di circa 1,5:1 è spesso il miglior compromesso tra risoluzione, profondità di campo, vignettatura e costo.

Emidio
Commento # 8 di: lupoal pubblicato il 10 Gennaio 2017, 18:22
Originariamente inviato da: sweor;4678898
prezzo a parte si tratta di una soluzione interessante..


ma interessante per chi???

dichiarano 20.000 (ventimila!) ore di durata dei fosfori e poi [U]INVARIATA tecnologia delle matrici SXRD... cioè di quelle meraviglie che hanno lasciato in braghe di tela clienti a volte anche dopo solo 400 ore[/U]! ... cito:La tecnologia di proiezione rimane la consolidata SXRD ... cioè non sono ancora sazi? non ne hanno fatte ancora abbastanza? ... e hanno anche aumentato il flusso luminoso così cuociono prima

ma di che stiamo parlando?

accidenti che memoria corta
Commento # 9 di: skanet pubblicato il 11 Gennaio 2017, 14:12
Già, è un proiettore a memoria corta
Commento # 10 di: sweor pubblicato il 11 Gennaio 2017, 15:39
Originariamente inviato da: lupoal;4679826
ma interessante per chi???

leggi bene Paolo, soluzione interessante... affermazione riferita alla proiezione a tiro corto.
Non entro nuovamente nel merito delle problematiche relative alle matrici SXRD, ben note e assolutamente censurabili.
E' un piacere ritrovarti comunque sempre pacato nei commenti