Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sony: stop agli OLED TV in Giappone!

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 16 Febbraio 2010, all 12:23 nel canale DISPLAY

“Sony annuncia l'intenzione di interrompere le vendite e la produzione di TV OLED in Giappone. Nel resto del mondo si continua, ma sembra proprio che il futuro degli OLED sia in discussione...”

Non è il 1 aprile e la notizia è ufficiale e battuta dall'agenzia Reuters: Sony ha deciso di interrompere la vendita e la produzione dei TV OLED in Giappone. Per ora questa decisione non coinvolgerà gli altri mercati, ma considerando che la multinazionale ha in catalogo un solo modello da 11 pollici (XEL-1) è facile prevedere che la scelta verrà presto estesa anche ad Europa e Stati Uniti. I motivi? Gli OLED TV sono troppo costosi da produrre, non hanno avuto praticamente alcun successo commerciale e non ci sono prospettive a breve termine di poter utilizzare questa tecnologia per display di grandi dimensioni.

Il portavoce di Sony Shigenori Yoshida ha dichiarato: "Continueremo a investire in ricerca e sviluppo, nonché a considerare nuovi prodotti e applicazioni che utilizzino la tecnologia OLED, ma interromperemo le vendite di OLED TV in Giappone, non appena saranno terminate le scorte". E pensare che poco più di 2 anni fa, l'allora presidente del gruppo Ryoji Chubachi dichiarava in pompa magna: "Voglio che questo primo OLED TV (XEL-1, n.d.r.) sia il simbolo della rinascita della leadership tecnologica di Sony. Voglio che diventi la bandiera dei cambiamenti e del business del gruppo per i prossimi anni". Rileggendo queste parole, verrebbe da dire: "Ammazza che gufata"!!

La verità è che gli attuali display LCD e plasma offrono un rapporto qualità/prezzo troppo favorevole per pensare di introdurre una nuova e costosa tecnologia da far digerire al mercato. Sony punterà quindi al nascente mercato di TV 3D e a sviluppare, nonché migliorare ulteriormente, i cosiddetti "LED TV" (LCD con retroilluminazione a LED). Arrivederci OLED....

Fonte: Reuters



Commenti (28)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: StarKnight pubblicato il 16 Febbraio 2010, 12:32
Come volevasi dimostrare...
Ottima tecnologia ma troppo cara persino per il settore pro-user, figuriamoci per la grande distribuzione di massa.
Meglio concentrarsi sulla tecnologia LCD che IMHO ha ancora moltissimo da dire a costi enormemente ridotti
Commento # 2 di: ULTRAVIOLET80 pubblicato il 16 Febbraio 2010, 12:35
Ora non resta che sperare nelle coreane Samsung ed LG.
Commento # 3 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 16 Febbraio 2010, 12:40
Non ci sperare...loro andavano solo dietro a Sony per motivi di immagine e prestigio....soprattutto Samsung non punta assolutamente agli OLED TV (ai display per dispositivi mobili sì, invece!)

Gianluca
Commento # 4 di: VinX83 pubblicato il 16 Febbraio 2010, 12:44
Credevo in questa tecnologia , spero si inventino qualcos altro e non lcd rimpizzati di effeti e tecnolgie su tecnologie per rendere meglio i neri
Commento # 5 di: halpha pubblicato il 16 Febbraio 2010, 13:57
peccato, é un´ottima tecnologia

la sto testando sul mio cellulare (AMOLED) da un paio di mesi e vi garantisco che é strabiliante: non solo se ne infischia di stare in pieno sole, ma ha angoli di osservazione di un plasma e contrasti che solo i kuro raggiungono. se la schermata é nera, non c´é assolutamente traccia di tensione di mantenimento che rende i plasma grigi scuri, ma lo schermo nell´area nera é semplicemente spento...

peró mi chiedo: se funziona in un cellulare che comunque non costa una infinitá (i vari iphone costano molto di piú, e pare pure che non consumi tanto, perché dovrebbe essere cosí antieconomico produrre schermi grandi? mah...
Commento # 6 di: zLaTaN_85 pubblicato il 16 Febbraio 2010, 14:07
Ormai costa così poco produrre Plasma e LCD che per una nuova tecnologia è davvero difficile riuscire ad affermarsi. A questo aggiungiamo il periodo di crisi economica che non facilita sicuramente i produttori a spingere per un cambio di tecnologia. Inoltre dobbiamo considerare che il passaggio da CRT a panello piatto è stato favorito più da una questione estetica che di vera qualità di immagine. Ormai la gente ha la propria TV piatta e purtroppo il 90% del mercato non sente per nulla l'esigenza di una tecnologia più prestante sul piano tecnico.
Commento # 7 di: mariettiello pubblicato il 16 Febbraio 2010, 14:39
peccato, era un salto tecnologico molto atteso...

anche se ho scoperto recentemente che questa tecnologia (almeno nei cell) ha grossi problemi con il bianco, e non è un caso che zune hd e i prossimi cell windows 7 series abbiamo OS e interfaccia grafica in negativo rispetto al solito.

mi pare ci fossero dei problemi con il bianco assoluto in tinta unica su schermo intero o qualcosa del genere...
Commento # 8 di: ghiltanas pubblicato il 16 Febbraio 2010, 14:53
da un certo punto di vista,questo farà si che acquistare adesso un ottimo pannello lcd led o uno dei nuovi plasma in uscita, sia un investimento migliore e + duraturo nel tempo...di questo passo gli oled potrebbero uscire immagino fra 5 anni se nn di + ( a prezzi popolari e con pollici accettabili)..
Probabilmente i sony a led in uscita con local dimming o i nuovi plasma panasonic nn faranno sentire cosi tanto la mancanza degli oled
Commento # 9 di: messaggero57 pubblicato il 16 Febbraio 2010, 15:52
Non e proprio vero che costi così tanto produrre panelli OLED, almeno stando a questa news:

http://www.dday.it/redazione/925/Da...tampa-OLED.html

Anche il problema del decadimento della componente blu dell'RGB pare sia stato risolto. Il fatto è che devono spremere fino in fondo la tecnologia LED e Plasma per recuperare gli investimenti. Probabilmente dopo usciranno con gli OLED o magari Laser TV per farci spendere altri soldi.
Commento # 10 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 16 Febbraio 2010, 16:04
Io, onestamente, non ci vedo in questa decisione tutto questo fatalismo nei confronti della tecnologia OLED. Sony ha introdotto sul mercato nel 2007 quello che io più di una volta ho definito un esercizio di stile, ovvero un prodotto che non ha alcuna utilità pratica. A chi volete che possa interessare oggi una tv da 11 pollici? A quel prezzo poi? E' normale che, finito lo stupore iniziale, venga meno il prodotto stesso la cui unica funzione è sempre stata quella di far parlare di se, non certo vendere e garantire un margine, più o meno importante, a Sony. Molto probabilmente i vertici di Sony sapevano benissimo che ne avrebbero venduti molto pochi e che nel giro di un paio di anni avrebbero smesso di produrre un prodotto che non si vende.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »