Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Samsung: dettagli sui TV QLED

di Riccardo Riondino, pubblicata il 08 Febbraio 2017, alle 10:41 nel canale DISPLAY

“Disponibili in tre serie, con al vertice modelli flat e alla base TV a schermo curvo e piatto, i nuovi LCD Quantum Dots Samsung offrono una copertura fino al 108% del range DCI, con angolo di visione ampliato e luminositÓ fino a 2000 cd/m2, adottando una retro-illuminazione LED Edge Local Dimming, pannelli 100 Hz con trattamento anti-riflesso Moth Eye, terminali racchiusi in un box esterno e piattaforma Tizen di terza generazione”


- click per ingrandire -

Dopo la presentazione al CES dei TV Q9/Q8, Samsung ha rivelato maggiori dettagli della gamma QLED, inclusi i modelli Q7, gli unici disponibili con pannelli sia curvi che piatti. Come svelato già a Las Vegas, si tratta di un evoluzione della tecnologia LCD con Quantum Dots per l'ampliamento del gamut visualizzabile.

In attesa dei display auto-emissivi che Samsung sta sviluppando insieme a Nanosys, è stata adottata una retro-illuminazione a LED blu abbinata a nuovi nanocristalli verdi/rossi, basati su una lega di alluminio e ulteriormente miniaturizzati. Il risultato è la copertura completa del range DCI-P3, percentuale che sale al 108%nei modelli Q9.


- click per ingrandire -

Partendo dal vertice, la gamma comprende due modelli piatti da 65/88 pollici (QE65Q9F/QE88Q9F), mentre i Q8 a schermo curvo sono disponibili nelle versioni da 55"/65"/75" (QE55Q8C, QE65Q8C, QE75Q8C).

La serie Q7 è suddivisa in 4 televisori flat da 49/55/65/75 pollici (QE49Q7F, QE55Q7F, QE65Q7F, QE75Q7F) e tre modelli curvi (QE49Q7C, QE55Q7C, QE65Q7C). La luminosità arriva a 1500 nits nelle serie Q7/Q8, spingendosi fino a 2000 cd/m2 nei modelli Q9 (indicata dalle sigle Q HDR 1500 e Q HDR 2000).


- click per ingrandire -

L'elaborazione dei movimenti è affidata alla tecnologia Motion Compensation Supreme, la cui efficacia nei diversi modelli viene indicata con la sigla PQI (Picture Quality Index) seguita da una cifra variabile. I pannelli sono di tipo 100 Hz e beneficiano del filtro Moth Eye per la riduzione dei riflessi ambientali, ereditato dai TV SUHD dello scorso anno (Black Technology). Il costruttore coreano promette un aumento del rapporto di contrasto del 200%, pur adottando in tutti i modelli una retro-illuminazione LED Edge Local Dimming.

- click per ingrandire -

Un vantaggio accertato dei QLED è il maggiore angolo di visione, ora confrontabile con gli LCD IPS nonostante Samsung sia rimasta fedele alla tipologia VA. Il merito è da attribuire principalmente al sistema dual pixel, in cui ogni punto sullo schermo è suddiviso in due porzioni pilotate autonomamente.

- click per ingrandire -

L'altro parametro che Samsung tiene a sottolineare particolarmente è il volume colore, più ampio della concorrenza OLED, grazie al gamut superiore e al picco di luminosità. Il termine si riferisce alla corretta rappresentazione dello spazio colore in HDR mediante un solido tridimensionale invece dei consueti grafici 2D, nei quali il punto del bianco è fissato ad un valore di riferimento.

Il produttore coreano ha anche stabilito un accordo con SpectraCal per il supporto del software di calibrazione CalMAN, che consentirà di regolare i parametri direttamente da PC. Nel programma sono stati introdotte delle apposite modalità per la misurazione dei colori a vari livelli di luminanza, secondo le specifiche CIELAB VCRC (Volume-Colour-Reproduction Capability).


- click per ingrandire -

Tuttavia la scelta del sistema di retro-illuminazione rischia di limitare l'effettiva disponibilità dell'intero volume colore a particolari condizioni (immagini molto luminose e poco contrastate). I pannelli Edge LED dispongono infatti di un numero di zone di controllo non sufficiente a regolare con precisione l'emissione in aree ridotte dello schermo. In presenza di contenuti che superano il rapporto di contrasto nativo del pannello, condizione frequente in HDR, il televisore può aumentare l'intensità della retro-illuminazione, innalzando però anche il livello del nero, oppure mantenerlo costante a scapito del picco di luminosità.

Il supporto High Dynamic Range si limita al formato "open" HDR-10, in cui Samsung potrebbe comunque implementare metadati dinamici analogamente al Dolby Vision. Come piattaforma smart viene utilizzata l'interfaccia Tizen di terza generazione con un'app Smart View aggiornata, che permette di utilizzare il telefono per avviare le applicazioni, essere avvisati dell'inizio dei programmi e visualizzare un anteprima suddivisa in categorie (Sports, Music etc). La modalità Quick Connect abilita la condivisione dei contenuti da smartphone/tablet, mentre la funzione Multi-Link Screen permette di visualizzare fino a quattro sorgenti simultaneamente.


- click per ingrandire -

Tutti i terminali, che comprendono 4 ingressi HDMI 2.0a compatibili MHL e tre porte USB, sono integrati nel box esterno One Connect, collegato al televisore mediante un singolo cavo (in fibra ottica nei modelli Q9). Per l'installazione sono disponibili una staffa che permette al TV di aderire perfettamente alla parete, i supporti Studio Stand e Gravity Stand.

Riassunto delle funzioni principali:

• LED Edge Local Dimming
• Supreme UHD Dimming
• Risoluzione Ultra HD 3.840x2.160
• Display 10-bit
• Q Color (Quantum Dots)
• Supporto HDR-10
• Q HDR 1500 (Q HDR 2000 nei Q9)
• Luminosità di picco: 1.500 cd/m2 (2000 cd/m2 nei Q9)
• Pannello 100 Hz
• Motion Compensation Supreme PQI 3400 (Q9), PQI 3200 (Q8/Q7 55"), PQI 3100 (Q7)
• Processore Quad Core +
• Smart TV Tizen
• Modalità Quick Connect
• Modulo Wi-Fi integrato
• Funzione Media Gateway UPnP ( DLNA )
• Compatibile HBBTV/HEVC
• Funzione PVR Ready
• Modalità Screen Mirroring/Multi-Link Screen


- click per ingrandire -

Sono trapelati infine i primi prezzi USA, relativi alle serie Q7F e Q8, con quotazioni superiori rispetto ai TV SUHD 2016 e direttamente confrontabili con gli OLED di fascia premium.

QE55Q7F: 2.499,99 US $
QE65Q7F: 3.499,99 US $
QE75Q7F: 5.999,99 US $

QE55Q8C: 3.499,99 US $
QE65Q8C: 4.499,99 US $

Per ulteriori informazioni: www.samsung.com/it

Fonte: Flatpanels HD, HD Fever, AV Cesar



Commenti (15)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: ostrica pubblicato il 08 Febbraio 2017, 11:39
Scusate forse ho capito male....questi Qled anche nella serie massima sono dei semplici LED Edge Local Dimming...in pratica come il samsung ks8000/9000 od il Sony XD93? E se è così, come fanno ad avere 1 prezzo di listino così alto? Il 65' Q8 (neanche Q9!) ha in pratica lo stesso prezzo di listino del ks9500 che è un FALD!
Mah....
Commento # 2 di: Riccardo Riondino pubblicato il 08 Febbraio 2017, 12:09
Originariamente inviato da: ostrica;4694414
Scusate forse ho capito male....questi Qled anche nella serie massima sono dei semplici LED Edge Local Dimming...in pratica come il samsung ks8000/9000 od il Sony XD93? E se è così, come fanno ad avere 1 prezzo di listino così alto? Il 65' Q8 (neanche Q9!) ha in pratica lo stesso prezzo di listino del ks9500 che è un FALD!
Mah....


Sembra proprio di sì.
Qualche sito riferisce di una possibile retro-illuminazione FALD nei modelli Q9, almeno per l'88 pollici, ma i principali concordano quasi tutti sulla tipologia Edge per l'intera gamma
Commento # 3 di: f_carone pubblicato il 08 Febbraio 2017, 12:14
Originariamente inviato da: ostrica;4694414
... se è così, come fanno ad avere 1 prezzo di listino così alto? Il 65' Q8 (neanche Q9!) ha in pratica lo stesso prezzo di listino del ks9500 che è un FALD!
Mah....

Altrimenti rivelerebbero la loro natura troppo presto .
Commento # 4 di: Parky pubblicato il 08 Febbraio 2017, 12:30
Un prezzo premium inculca nella testa del consumatore che si tratta di un prodotto premium.
Vi siete illusi che con la diffusione degli OLED i prezzi di tutti i televisori si sarebbero livellati verso il basso. Nulla di più sbagliato.
I TOP costeranno sempre un occhio della testa, sia che si tratti di un OLED che di un LCD edge led
Commento # 5 di: f_carone pubblicato il 08 Febbraio 2017, 12:31
Per questo gli hanno siglati QLED
Commento # 6 di: zorro101 pubblicato il 08 Febbraio 2017, 12:33
mah!!!
chi pensano che li compri a quel prezzo con l'oled che costa meno?!!!
appena esce l'A1 della sony samsung chiude baracca
Commento # 7 di: ostrica pubblicato il 08 Febbraio 2017, 12:38
Originariamente inviato da: f_carone;4694439
Altrimenti rivelerebbero la loro natura troppo presto .


Si ok, diciamo che il listino è più alto per buttare fumo negli occhi...ma il problema è che attualmente, il sito (affidabile) che fa il prezzo più basso online, lo vende a 2900€ cioè uno sconto di circa il 35% rispetto al prezzo di listino (4500&#8364. Se anche venisse applicata il prossimo anno la stessa scontistica vorrebbe dire che per comprare un Q8 led edge servirebbero 2900€....contro i circa 2300€ che attualmente servono per comprare un 65' ks8000 o XD9305!
Il che mi sembra assurdo!
Commento # 8 di: Raizo pubblicato il 08 Febbraio 2017, 13:25
wooww! i nuovi Samsung Qacca LEDiscion!
Commento # 9 di: ciocia pubblicato il 08 Febbraio 2017, 19:52
Ma i veri Qled, quelli non retro-illuminati, usciranno il prossimo anni o ancora non si sa?
Comunque han fatto proprio una bastardata. Non mi da fastidio il nome Qled simile all'Oled, quello ci sta, scelte psicologiche di mercato capibili come fare i prezzi del tipo 39.99 invece che 40. Mi da fastidio che i veri Qled dovevano essere una tecnologia nuova. Per non perdere ulteriore campo dagli oled, hanno rinominato la vecchia tecnologia ( ottimizzata, ma sempre quella, nulla di nuovo ) in Qled. Ora i veri Qled come li chiameranno alla loro uscita? Sempre Qled senza nessuna dicitura per distinguerli? Ai posteri l'ardua sentenza...
Commento # 10 di: Plasm-on pubblicato il 09 Febbraio 2017, 10:39
I prezzi Samsung seguono sempre lo stesso copione, all'uscita sono simili al prezzo di listino (iper gonfiato per il valore reale del tv) dopo 6 mesi li trovi a metà prezzo con promozioni che ti regalano il telefonino o ti fanno un rimborso sostanzioso.
In pratica Samsung fa una grossa produzione, quindi il prezzo scende, ma il guadagno dell'intera produzione lo fa sui pezzi che vende nei primi 6 mesi, dopo di che li vende quasi a prezzo di costo, tanto il guadagno su quella produzione l'ha gia fatto e deve solo svuotare il magazzino.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »