Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Impianto LCD 8K Foxconn-Sharp nel 2019

di Riccardo Riondino, pubblicata il 11 Aprile 2017, alle 13:33 nel canale DISPLAY

“A Guangzhou sono partiti i lavori per la costruzione di uno stabilimento LCD Gen-10.5, da cui usciranno televisori 8K con tecnologia IGZO e dimensioni da 70 ad oltre 100 pollici, mentre la Cina sta per diventare il primo produttore mondiale di pannelli TV”


- click per ingrandire -

Secondo un rapporto IHS Markit, la Cina si appresta a diventare il primo produttore mondiale di pannelli TV. Lo storico sorpasso nei confronti della Corea del Sud avverrà nel secondo trimestre 2017, interrompendo così il lungo predominio imposto dal duo LG-Samsung. Tra le diverse compagnie che stanno investendo ingenti capitali in Cina, una delle più attive è il colosso Foxconn, che ha stanziato una cifra equivalente a quasi 9 miliardi di dollari per un nuovo impianto LCD. La costruzione è stata avviata a Guangzhou, mentre l'inizio della produzione di massa è previsto per il 2019.


- click per ingrandire -

Operando su substrati Gen-10.5, il nuovo stabilimento sarà uno dei più avanzati a livello globale, superato solo dal futuro impianto di 11ª generazione TCL. Dalle linee produttive usciranno televisori di grandi dimensioni, da 70 ad oltre 100 pollici, in formato 8K Super Hi-Vision, mentre la gestione verrà affidata a Sakai Display, parte del marchio Sharp acquisito da Foxconn lo scorso anno. Ci si possono quindi attendere pannelli 8K di tipo VA con tecnologia IGZO, un brevetto di Sharp che consente di aumentare la densità dei pixel e ridurre i consumi.

Foxconn sta investendo anche nella tecnologia OLED, ma focalizzandosi su display di piccole dimensioni per dispositivi mobile. Il presidente Terry Gou prevede per il mercato 8K un valore di oltre 5000 miliardi di dollari entro il 2020, data in cui verranno trasmesse le Olimpiadi di Tokyo in Super Hi-Vision.

Fonte: Flatpanels HD



Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Plasm-on pubblicato il 11 Aprile 2017, 13:37
Originariamente inviato da: Redazione;4717813
Link alla notizia: http://www.avmagazine.it/news/telev...2019_12057.html

A Guangzhou sono partiti i lavori per la costruzione di uno stabilimento LCD Gen-10.5, da cui usciranno televisori 8K con tecnologia IGZO e dimensioni da 70 ad oltre 100 pollici, mentre la Cina sta per diventare il primo ..........[CUT]


Ora che i cinesi stanno per diventare i primi produttori di pannelli tv (lcd ovviamente) per fare profitto i coreani ed i giapponesi devono buttarsi su altre tecnologie. Anche pannelli 8K lcd non penso che faranno profitti a lungo, di sicuro i cinesi arriveranno presto anche a questa evoluzione delle matrici lcd, in fondo sono passati dalle matrici full HD a quelle 4k senza nessun problema in pochissimo tempo.
Commento # 2 di: Parky pubblicato il 11 Aprile 2017, 14:11
Intanto il 90% delle reti televisive italiane continuano a trasmettere in SD.
Commento # 3 di: prunc pubblicato il 11 Aprile 2017, 14:32
Originariamente inviato da: Parky;4717824
Intanto il 90% delle reti televisive italiane continuano a trasmettere in SD.


40 minuti di applausi ...
Quotone
Commento # 4 di: Plasm-on pubblicato il 11 Aprile 2017, 16:34
Originariamente inviato da: Parky;4717824
Intanto il 90% delle reti televisive italiane continuano a trasmettere in SD.


..... Appunto......
Commento # 5 di: ...zed... pubblicato il 11 Aprile 2017, 23:12
beh se si parla di digitale, x la qualità di quello che trasmettono (salvo solo Focus 56 che ormai è praticamente l'unico canale che guardo oltre ai cartoni animati e crozza ) potrebbero anche trasmettere in bianco e nero che sarebbe la stessa cosa.....

piu che altro allora io avrei da obiettare sulla presunta hd di servizi a pagamento quali sky e premium, con bitrate da dvd scadente, che vanifica qualsiasi surplus di definizione dei nuovi prodotti

poi x l'amor del cielo ben venga ogni tipo di innovazione, anche se inizialmente poco fruibile e costosa, il progresso xò passa sempre di li..
piu che altro ho l'impressione che le grandi case si stiano sempre guardando intorno e si controllino l'un l'altra, senza aver ancora deciso su che cavallo puntare definitivamente tra lcd-led, oled, 4k/8k ed i vari standard hdcp/hdmi mi sembra che a livello commerciale non ci siano linee guida ben definite che possano fare da traino x il mercato dei prossimi 3-5-7-10 anni

...poi oh io di commerciale nn ne capisco niente e x mestiere aggiusto le ossa alla gente, quindi magari sbaglio
Commento # 6 di: Plasm-on pubblicato il 12 Aprile 2017, 11:00
L'unica strada che permette facilmente ed economicamente di veicolare contenuti di altissima risoluzione e qualità è la connessione in fibra ottica (quella vera, ovvero la FFTH). Quando arriveremo ad una copertura almeno del 90% della popolazione allora certe risoluzioni potranno essere fruibili realmente. Il digitale terrestre è già sovraffollato e la poca banda destinata (che andrà a ridursi nei prossimi anni ulteriormente) non può ospitare il 4k ne risoluzioni superiori. Resta poi il problema della produzione di contenuti con queste risoluzioni, se per l'utente è facile ed economico oggi acquistare un tv 4k, non è semplice per una emittente sostituire tutta la catena di apparecchiature di ripresa e montaggio (telecamere, mixer, regie). Prova ne è che la maggior parte dei canali HD in chiaro (Rai, Mediaset, La7 ecc.) trasmette un segnale upscalato in HD nella maggior parte del tempo. Insomma come al solito i tv arrivano almeno 10 anni prima dei contenuti, ricordate quando sono usciti i primi tv 16/9 e dopo quanti anni le trasmissioni si sono adattate a questo standard?