Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

HDMI 2.0a aggiunge il supporto HDR

di Riccardo Riondino, pubblicata il 10 Aprile 2015, all 10:37 nel canale DISPLAY

“L'HDMI Forum ha annunciato la nuova specifica dello standard HDMI, con il supporto alla funzione HDR che caratterizzerà la maggior parte dei televisori di fascia alta annunciati per il 2015”

Sebbene lo standard HDR non sia ancora stato finalizzato, l'HDMI Forum ha rilasciato le specifiche dello standard HDMI 2.0a, che aggiunge il supporto nella forma di metadati. Viene quindi affidato al TV o monitor il compito di determinare se i contenuti A/V inviati da una sorgente includano le informazioni per la gamma dinamica estesa, mentre un display non compatibile HDR ignorerà semplicemente i dati aggiuntivi.

L'HDMI Forum ha dichiarato che gli aggiornamenti relativi all'HDR includono i riferimenti del Consumer Eletronic Association CEA-861.3, che ha recentemente rilasciato l'upgrade delle estensioni per i metadati statici HDR. Il supporto High Dynamic Range verrà implementato nei televisori di fascia premium dei maggiori costruttori durante il corso dell'anno, inclusi i nuovi modelli OLED LG. Resta solo da capire se e quanto sarà effettivamente sfruttata la codifica HDR poiché al cinema i film continueranno ad essere proiettati con l'attuale gamma dinamica "normale", con sale che - quando va bene - consentono una dinamica di 1.000:1 e proiettori cinema che hanno - nel migliore dei casi - un rapporto di contrasto di 8.000:1.

Per ulteriori informazioni: www.hdmiforum.org

Fonte: Flatpanels HD



Commenti (16)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: g_andrini pubblicato il 10 Aprile 2015, 15:49
L'HDR è più scenografico, già i 10 bit assicurano una gamma dinamica elevata. In pratica, è utile per visualizzare momenti dinamici come le esplosioni, per sorprendere chi guarda.
Commento # 2 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 10 Aprile 2015, 16:11
Originariamente inviato da: g_andrini;4367496
già i 10 bit assicurano una gamma dinamica elevata....
Questo è un errore molto comune. I 10 bit per componente NON equivalgono ad un aumento della gamma dinamica ma solo del numero di sfumature possibili.

La gamma dinamica è legata principalmente al mezzo di riproduzione. Ad esempio, al mio monitor di riferimento per color correction, con tecnologia IPS e gamma dinamica pari a 800:1, continuo a dargli da anni segnali nativi a 10 bit per componente (è cos¡ che lavoro alla post produzione) ma la gamma dinamica rimane inchiodata a 800:1.

La situazione è completamente ribaltata.

Ovvero, posto che si ha a che fare con un display con gamma dinamica di almeno 100.000:1, allora gli 8 bit non bastano più poiché potrebbero essere insufficienti ed evidenziare qualche problema soprattutto alle basse luci (leggi solarizzazioni). Inoltre i 2 bit in più possono essere utilizzati per codificare le istruzioni extra dell'HDR.

Emidio
Commento # 3 di: g_andrini pubblicato il 10 Aprile 2015, 17:04
Sarebbe gamma dinamica teorica. Servono dispositivi appositi per sfruttare i 10 bit, è vero.
Commento # 4 di: lello pubblicato il 10 Aprile 2015, 18:52
Scusa Emidio, fra le varie caratteristiche dell'HDMI 2.0, leggo 21:9 aspect ratio: che significa?
Commento # 5 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 10 Aprile 2015, 22:39
Originariamente inviato da: g_andrini;4367552
Sarebbe gamma dinamica teorica. Servono dispositivi appositi per sfruttare i 10 bit, è vero.
Altro errore comune. Sono già tanti i TV, proiettori e soprattutto i monitor per computer che riproducono nativamente i 10bit. E non serve neanche svenarsi. Ci sono monitor IPS full HD, con ingresso DisplayPort, che accettano e riproducono 10 bit per componente 4:4:4 a meno di 400 Euro. Ma siamo sempre lì: sono monitor con gamma dinamica al massimo di 1.000:1.

In altre parole serviranno display che abbiano gamma dinamica elevata (diciamo di almeno 10.000:1) e che siano anche 10 bit. In questo senso, tra i display, sono in regola solo plasma e OLED. E specialmente questi ultimi. I monitor Sony OLED per post produzione, da 24 e full HD sono di fatto compatibili. Il problema, per come sarà inteso l'HDR, è che servirà una Potenza luminosa elevata per rendere ancora piùreali certi elementi d'immagine come le nuvole, luci, sole, riflessi e TV. E in questo caso solo gli LCD con Local dimming vera saranno utilizzabili secondo lo scopo principale.

Anche in quest'ultimo caso gli ultimi Samsung SUHD e i Sony di fascia altissima (serie 950) sono in regola. Samsung ha già annunciato la futura compatibilità degli SUHD top con un futuro aggiornamento firmware.

Emidio
Commento # 6 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 10 Aprile 2015, 22:42
Originariamente inviato da: lello;4367606
Scusa Emidio, fra le varie caratteristiche dell'HDMI 2.0, leggo 21:9 aspect ratio: che significa?
Alcuni display 4K saranno in formato 21:9 (alias 2.35:1), quindi con risoluzione orizzontale 5K invece che 3,8K. Questa compatibilità sta a significare che si potrà gestire il rapporto d'aspetto tra sorgente e display in maniera automatica.

Emidio
Commento # 7 di: AB16 pubblicato il 11 Aprile 2015, 00:16
Originariamente inviato da: Emidio Frattaroli;4367704
... i Sony di fascia altissima (serie 950) sono in regola[CUT]

Si tratta solo di questo modello o ce ne sono altri?
http://www.sony-asia.com/product/kd-85x9500b
Commento # 8 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 11 Aprile 2015, 08:04
No. Il Sony è16:9.

Ecco invece un 21:9:

http://www.avmagazine.it/news/4K/if...k-219_9506.html
Commento # 9 di: Andrea Mannori pubblicato il 11 Aprile 2015, 14:07
ciao,
ma questo hdr sarà presente anche sui videoproiettori?

grazie
Commento # 10 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 11 Aprile 2015, 21:49
In teoria è possibile per i riflessivi. Ma ad oggi non ho ancora registrato alcun annuncio a tal riguardo.

Emidio
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »