Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

IFA: HD VMD è il terzo incomodo

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 05 Settembre 2007, all 11:18 nel canale HT

“Come se non bastasse il confronto in atto tra i due standard HD Blu-ray e HD DVD, la New Medium Enterprises sta per introdurre in alcuni paesi europei l'HD VMD con prezzo dei lettori di 179 Euro”


Il modello ML622S disponibile anche in nero, grigio e bianco

Di HD VMD si parla già da diversi anni ma quest'ultima edizione dell'IFA ha segnato per la società NME (New Medium Enterprises) l'ufficializzazione dell'inizio della commercializzazione dei primi lettori, che consentiranno di portare in casa l'alta definizione con prezzi a partire da 179 Euro. Il debutto europeo è previsto tra qualche settimana sul mercato francese, polacco, tedesco, scandinavo e successivamente anche britannico.

A differenza dei concorrenti, i supporti HD VMD utilizzano un'ottica di lettura a laser rosso, ma riescono comunque a raggiungere le capacità di dati dei supporti a laser blu grazie alla sovrapposizione di un massimo di 8 strati che consentono di raggiungere i 40GB di spazio anche se all'inizio avranno 4 strati per 20 GB complessivi. La scelta di basare il nuovo supporto su una tecnologia ormai diffusa e affermata permette di ridurre enormemente i costi di realizzazione e replicazione dei dischi, nonché di mettere a punto lettori dal prezzo molto più popolare.

I nuovi lettori sono in grado di riprodurre i supporti HD VMD, DVD (in tutti i vari formati e senza limitazioni regionali), i CD, i VCD, i Picture CD e i file Mp3. Il formato HD VMD supporta i codec Mpeg4, VC-1, H.264, WMV9 (anche HD ma la funzionalità non è per ora attivata), Mpeg2, Mpeg1, mentre sul fronte dell'audio i codec supportati sono il Dolby Digital, il Dolby Digital Plus, il DTS e il PCM (fino a 96kHz / 24bit).

Tra i titoli HD VMD in uscita troviamo Alexander, Blade Trinity, Saw 3, Hostage, Il Mistero di Sleepy Hollow, 16 Blocks, Lord of War, Patto Criminale, Apocalypto, We Were Soldiers, Pulp Fiction e molti altri titoli internazionali e locali. Per quanto riguarda il mercato italiano, la NME non è al momento in contatto con nessuna casa di distribuzione e non è prevista un'introduzione a breve del nuovo standard.

Maggiori informazioni sul formato HD VMD saranno incluse nel nostro primo report dall'IFA. Per ulteriori informazioni: www.truehighdefinition.com

 



Commenti (12)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: KwisatzHaderach pubblicato il 05 Settembre 2007, 11:57
Notizie su quali case di produzione e/o distribuzione appoggeranno questo formato? E il costo film?
Commento # 2 di: GIANGI67 pubblicato il 05 Settembre 2007, 12:28
Questa mi pare un'iniziativa davvero inutile,tanto piu' che il mercato software HD e' talmente piccolo che fa una fatica immensa a sopportare due formati...
Commento # 3 di: Girmi pubblicato il 05 Settembre 2007, 12:38
Tre formati sono troppi.
Ne rimmarà uno solo… il quarto!


Ciao.
Commento # 4 di: ciuchino pubblicato il 05 Settembre 2007, 12:42
Sono sempre piu' eccitato

Ciao
Antonio
Commento # 5 di: GIANGI67 pubblicato il 05 Settembre 2007, 12:45
Girmi,il formato cinese no,adotta coloranti cancerogeni
Commento # 6 di: graphixillusion pubblicato il 05 Settembre 2007, 13:55
stiamo raggiungendo il ridicolo.... basta con questi formati inutili..
Commento # 7 di: Duke Fleed pubblicato il 05 Settembre 2007, 14:00
Originariamente inviato da: GIANGI67
...il formato cinese no,adotta coloranti cancerogeni

...e i dischi sono a base di piombo e pesano sui 3/4 kg l'uno!!!
Commento # 8 di: kaljeppo pubblicato il 05 Settembre 2007, 15:26
La cosa strana è che questi dischi, almeno da quanto riportato nell'articolo, non veicolano i flussi audio dolby true e dts hd
Commento # 9 di: jackpot65 pubblicato il 05 Settembre 2007, 16:07
Io invece penso che possa essere utile a stimolare gli altri (soprattutto i signori del BD) ad abbassare i prezzi, guardate il prezzo del nuovo Pioneer per esempio
Commento # 10 di: maurino72 pubblicato il 05 Settembre 2007, 16:36
e tra l'altro

sono praticamente pronti i dischi micro olografici da 200 GB...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »