Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Internet, Wi-Fi e VOD sui Freccia Rossa

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 23 Febbraio 2010, alle 10:57 nel canale AV Mobile

“Le Ferrovie dello Stato annunciano la firma di un accordo con Telecom Italia che porterà - a partire da quest'estate - Internet, Wi-Fi, servizi d'intrattenimento e informazione sui treni Freccia Rossa che operano da Torino a Napoli”

A bordo dei "Freccia Rossa" sarà presto possibile telefonare e navigare in internet senza più alcun problema. Arrivano l’accesso al web in banda larga, la connessione Wi-Fi, una migliore ricezione telefonica e nuovi servizi d’intrattenimento e d’informazione a bordo del treno. Queste le novità che l’estate porterà sui Freccia Rossa, grazie all’accordo siglato ieri da Telecom Italia e Ferrovie dello Stato. A firmarlo, gli amministratori delegati dei due gruppi, Franco Bernabè e Mauro Moretti. 

L’intesa prevede la realizzazione di una infrastruttura radiomobile di nuova generazione lungo i 900 km della linea AV da Torino a Napoli e la contemporanea dotazione dei necessari ripetitori con copertura Wi-Fi a bordo dei Freccia Rossa. A partire da aprile Telecom Italia, Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana inizieranno le installazioni che si concluderanno entro la fine del 2010. L’ultrabroadband mobile sale dunque sul Freccia Rossa e i passeggeri dell’Alta Velocità potranno presto sfruttare a pieno tutte le potenzialità del web, per comunicare, lavorare e divertirsi. Sarà possibile sia collegare il proprio PC alla rete con le chiavette USB-UMTS (o direttamente via tethering da cellulare), sia accedervi attraverso il nuovo sistema Wi-Fi di bordo, con la garanzia della continuità delle connessioni ed elevati standard qualitativi. Il Wi-Fi di bordo sarà utilizzabile anche con il proprio smartphone, netbook o con qualunque altro dispositivo abilitato. I nuovi interventi miglioreranno nettamente anche la qualità dei normali collegamenti telefonici. Grazie alla capillare rete di trasmettitori e ai sistemi di ripetizione radio mobile, sarà potenziato il segnale a bordo e risolti i problemi di ricezione che si verificavano lungo la linea ferroviaria, soprattutto all’interno delle gallerie. 

I Freccia Rossa saranno, inoltre, dotati di un server di bordo che permetterà ai passeggeri di accedere, attraverso il portale del treno, alle news dei principali giornali on line, ai programmi televisivi, a film on demand, musica e video, meteo, informazioni sul traffico, giochi, mobile ticketing, prenotazione di taxi e noleggio auto. Metà della flotta ne sarà fornita entro l'anno, l'altra metà per l'estate 2011. Si potrà così creare una vera e propria "Community on Train".

Quella che si sta per compiere rappresenta una vera rivoluzione nel campo delle comunicazioni, per conseguire la quale Telecom Italia e FS hanno dovuto affrontare e superare complesse sfide tecnologiche. Si tratta di problematiche studiate a lungo nel corso del 2009 con una serie di sperimentazioni che hanno coinvolto anche altri operatori mobili. Tra i problemi affrontati: i numerosi tunnel del tracciato AV (basti ricordare che la Bologna – Firenze corre per il 93% in galleria), la schermatura delle carrozze alle onde elettromagnetiche e la stessa velocità di 300 km orari che tende ad abbassare il livello di prestazione della rete radio mobile 3G-UMTS. Le infrastrutture realizzate possono potenziare anche la copertura degli altri operatori radiomobili interessati. Il costo totale dell'operazione si aggira intorno ai 20 milioni di Euro. 

Con l'avvento di questi servizi, Ferrovie dello Stato ha anche annunciato che spariranno presto le attuali divisioni in classi (prima e seconda) delle prenotazioni. Al loro posto arriveranno "quattro livelli di servizio" che consentiranno ai clienti di acquistare il proprio biglietto in base ai servizi più o meno evoluti ai quali vorranno accedere durante il viaggio. Ma le novità comunicate dall'ad Mauro Moretti non si sono fermate qui: "Nel corso dell’estate si farà la gara da 1,2 miliardi per l’acquisto dei nuovi 50 treni AV. Ai costruttori candidati ad ottenere l’affidamento abbiamo chiesto un treno nuovo, capace di sopportare sollecitazioni e velocità del 20 per cento superiori a quelle possibili oggi sulla rete a 300 km orari. Dovranno essere i treni migliori del mondo, dotati di comfort e flessibilità degli interni, con possibilità di cambiare l’allestimento in modo rapido. E potranno viaggiare a 360 all’ora".


"Italo" di NTV

A quanto pare il prossimo arrivo di "Italo", i treni ad Alta Velocità di NTV - Nuovo Trasporto Viaggiatori (società di Montezzemolo e Della Valle, n.d.r.) - che faranno concorrenza ai Freccia Rossa a partire dal 2011, comincia già a smuovere le acque. Per chi non lo sapesse, è notizia di oggi che i treni "Italo" saranno dotati di un "Cine-vagone" in cui i viaggiatori potranno assistere alla proiezione di film in prima visione durante il tragitto. Anche per "Italo" sono previsti connessione internet a banda larga e poltrone con display integrato per accedere a film, informazioni, giochi e intrattenimento.

Fonte: Ferrovie dello Stato, Repubblica



Commenti (8)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: DevilDiablo pubblicato il 23 Febbraio 2010, 11:10
Ottima notizia. L'ottimo è riferito soprattutto ai nuovi treni Italo che faranno concorrenza ai Freccia Rossa, sperando ad un ribasso delle tariffe.

Per quanto riguarda wi-fi e la banda larga, se i costi dei biglietti rimarranno invariati, è davvero una buona cosa, almeno da giustificare i in parte i prezzi non proprio convenienti dell'AV.
Commento # 2 di: paolodt pubblicato il 23 Febbraio 2010, 11:16
O come dice il Corriere della Sera di oggi in merito alla stessa notizia, i Frecciarossa offriranno un servizio HI-FI (sic)!
Commento # 3 di: benegi pubblicato il 23 Febbraio 2010, 12:15
Interessante... anche se non si capisce bene del perchè venga fatto ora e non sia stato previsto in sede progettuale.
Commento # 4 di: tony76 pubblicato il 23 Febbraio 2010, 12:31
Speriamo che non sia riservato ai soli viaggiatori di prima classe o, in futuro, a quelli del servizio quattro stelle
Commento # 5 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 23 Febbraio 2010, 12:36
Come ho scritto nella news - Con l'avvento di questi servizi, Ferrovie dello Stato ha anche annunciato che spariranno presto le attuali divisioni in classi (prima e seconda) delle prenotazioni. Al loro posto arriveranno quattro livelli di servizio che consentiranno ai clienti di acquistare il proprio biglietto in base ai servizi più o meno evoluti ai quali vorranno accedere durante il viaggio. - saranno tutti servizi, cui i viaggiatori potranno aderire a seconda del biglietto acquistato (i vari livelli di servizi inclusi o meno)

Ergo, saranno servizi a pagamento!

Gianluca
Commento # 6 di: Piova92 pubblicato il 23 Febbraio 2010, 14:16
A dire il vero, questa cosa sarebbe dovuta accadere ancora nel 2005, quando l'ETR500 n45 (praticamente quello che ora chiamano Frecciarossa" usci in livrea AV con particolari antenne sull'imperiale, la stessa cosa per il convoglio 01... Ora hanno capito che la cosa è da fare seriamente!
Commento # 7 di: StarKnight pubblicato il 23 Febbraio 2010, 14:22
Siamo in Italia e nulla è gratis... anzi ci scommetto quel servizio te lo faranno pagare un occhio della testa.

Poco male... finora ho sempre avuto una più che decente connessione Internet durante i viaggi in auto/bus/treno con un semplice cellulare ed una connessione GPRS/UMTS, molto più economica se in unione con qualche flat
Commento # 8 di: Paganetor pubblicato il 23 Febbraio 2010, 14:22
sarei curioso di conoscere costi e modalità di tariffazione (a tmepo? a tratta? a Mb?)