Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Videoproiettore 3LCD Epson TW20

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 18 Luglio 2006 nel canale PROIETTORI

“Tra i videoproiettori entry level, Epson è praticamente l'unico produttore a proporre un modello per applicazioni home theater con tecnologia 3LCD, rapporto d'aspetto in 16:9, ottica basculante in orizzontale e verticale e rapporto qualità prezzo molto elevato”

Il test con segnali video analogici I


Il videoproiettore è privo di deinterlacciatore e visualizza alternativamente i due semiquadri
- clik per ingrandire-

L'unità di elaborazione interna all'Epson TW20, seguendo la stessa filosofia dei modelli precedenti, non dispone di un deinterlacciatore. Il segnale video a scansione interlacciata viene quindi visualizzato con la naturale successione di semiquadri, quelli con le linee dispari e quelli con le linee pari.

Il DSP della Pixelworks PW164B si preoccupa soltanto di riscalare ogni singolo semiquadro (con risoluzione massima di 720 punti per 288 linee) su tutta la superficie delle matrici LCD. In condizioni normali il tremolio dei particolari ad alto contrasto in senso verticale è praticamente invisibile.

Nelle due immagini più in alto abbiamo immortalato la proiezione dei due singoli semiquadri, utilizzando una delle immagini dal nostro DVD Test (disponibile sempre in download al solito indirizzo), che ma messo meglio in risalto la riproduzione alternata delle linee dispari e di quelle pari.


Il menu di un lettore Pioneer con la selezione dell'uscita a scansione progressiva

Utilizzando un lettore DVD Video con uscita a scansione progressiva, le immagini proiettate acquistano una notevole stabilità complessiva, anche se in alcuni casi il ritorno ai segnali a scansione interlacciata, suggerisce un leggerissimo vantaggio in termini di risoluzione verticale per quest'ultima modalità.