Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Plasma vs. LCD da Pick Up HiFi

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 01 Dicembre 2006 nel canale DISPLAY

“Pick Up HiFi di Palermo ha invitato recentemente i lettori di AV Magazine ad un evento organizzato a Novembre, in collaborazione con Pioneer, in cui è stato proposto un confronto tra i display con tecnologia LCD e plasma”

Plasma contro LCD: risoluzione e velocità


La profondità dei colori vicini al blu è piuttosto simile
- click per ingrandire -

La risoluzione del display Sharp è di 1366x768 punti. In generale, per display con dimensioni inferiori a 50", la tecnologia LCD è accreditata di una risoluzione nettamente superiore rispetto ai display con tecnologia al plasma. Ormai esistono display LCD a piena risoluzione HD (1920x1080 punti) a partire da diagonali di 37". Per in plasma a piena risoluzione HD si deve arrivare ai 50" e solo nella seconda metà del 2007 dovrebbe arrivare un nuovo pannello Hitachi-Fujitsu 42" full HD, anche se a scansione interlacciata.

In ogni modo, benché la risoluzione dello Sharp sia molto più elevata rispetto a quella del Pioneer 42", che ha invece una risoluzione XGA (1024x768 punti), bisogna avvicinarsi notevolmente per poter apprezzare le differenze che comunque sono davvero minime. Già a due metri di distanza le differenze di definizione su immagini statiche scompaiono quasi totalmente.


Carta test della risoluzione in rapido movimento
- click per ingrandire -

Tra le immagini test dispensate dalla sorgente 1920x1080 50i utilizzata, c'era anche una carta test per la verifica della risoluzione, anche in movimento. In queste condizioni la definizione del display LCD scende sensibilmente, a causa di uno dei principali difetti della tecnologia LCD, causato dalla latenza della rotazione dei cristalli liquidi. Bisogna anche dire che ad oggi sul mercato esistono probabilmente display con cristalli più veloci rispetto a quelli utilizzati dal display Sharp della sfida. Tuttavia, anche con il più veloce LCD il problema non viene ancora risolto. Su questo aspetto il plasma è ancora inarrivabile


Il segnale test mette in chiara difficoltà il display Sharp con tecnologia LCD
- click per ingrandire -

C'è un però. I difetti causati dalla latenza dei cristalli liquidi sono molto evidenti quando viene visualizzato materiale proveniente da telecamera, con 50 semiquadri differenti in un secondo di trasmissione. Quando invece vengono proiettati film provenienti da pellicola cinematografica, quindi con 24 o 25 fotogrammi al secondo, le differenze sono molto meno eclatanti ed è possibile che, con i display LCD di ultima generazione, possano scomparire totalmente.

C'è anche da ricordare che anche la tecnologia al plasma soffre di alcuni artefatti nelle immagini in movimento, causati dalla tecnologia di funzionamento dei pannelli al plasma. Se per le immagini statiche il numero di sfumature è ormai elevatissimo, con quelle in movimento il numero tende a scendere ed è possibile visualizzare piccola artefatti di solarizzazione (bending) e dithering, specialmente sui bordi delle zone ad alto contrasto o con sfumature sulle basse luci.