Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

World War Z

di CineMan , pubblicato il 22 Novembre 2013 nel canale SOFTWARE

“L'apocalittico zombie movie con Brad Pitt in doppia edizione Blu-ray per la versione 2D e 3D, ma la durata del film non è uguale per tutti. Distribuzione firmata da Universal Pictures”

- click per ingrandire -

Investigatore per le Nazioni Unite, Gerry Lane (B. Pitt) è a Filadelfia quando una violenta epidemia colpisce miliardi di individui. Le persone nel panico scappano invano dall'assalto di una sempre più folta orda di infetti, mentre il virus in pochi secondi trasforma in morti viventi e belve sanguinarie.

Miracolosamente scampato, in cambio di protezione alla propria famiglia da parte dell'esercito vola alla volta della base aerea di Camp Humphreys, Corea del Sud, dove si hanno notizie del paziente zero. Con sempre meno sopravvissuti al contagio e sempre meno tempo e fortuna dalla sua, Gerry viaggerà per il pianeta in cerca di una soluzione che eviti la catastrofica fine dell'umanità.

- click per ingrandire -

Basato sul romanzo di Max Brooks “An oral history of the zombie war”, diretto dal tedesco Marc Forster (“007 – Quantum of Solace”, “Monster's Ball”) il film ha coinvolto Brad Pitt in qualità di investitore e attore beneficiando dell'ottima musica del veterano Marco Beltrami, con all'attivo oltre sessanta colonne sonore tra cui “Quel treno per Yuma” e “The hurt locker”.

Un'opera col suo fascino, capace di tenere alta la tensione e l'interesse degli appassionati almeno sino al momento del climax all'interno di un complesso laboratorio.

Una visione comunque interessante nonostante la massiccia presenza di opere di genere tra cinema anche parodistico (“Warm Bodies”) e serie tv (“The Walking Dead”). Nel cast il veterano David Morse e il nostro sempre bravo Pierfrancesco Favino.

- click per ingrandire -

Nota sulle diverse versioni HD: il disco 2D italiano, lo stesso presente anche nella confezione 3D, contiene unicamente la theatrical cut di 116 minuti, contro la extended unrated di 122 minuti sul blu-ray 2D USA con immagini ancora più truculente, disco che alcuni riportano come region free. Il disco 3D, per entrambe le edizioni, offre sempre e comunque solo la theatrical cut di 116 minuti.

Qualità video

Girato digitale (2.8 k - Arri Alexa M / Studio, fonte IMDB, ndr) e 35 mm (Arriflex, fonte IMDB, ndr) la visione rivela eccellenti frame contrastati e ricchi di dettaglio ma talvolta le immagini appaiono maggiormente soft con limitazioni per il senso di profondità di campo, ciò probabilmente dovuto alle scelte stilistiche del cinematographer Ben Seresin (“Transformers – La vendetta del caduto”, “Broken City”) e la scelta di operare in modalità ibrida.

BD-50, aspect ratio 2.35:1, codifica video AVC/MPEG-4. Nativo 2D, la rielaborazione stereoscopica in post-produzione, presente su BD-50 esclusivo per catene digitali compatibili, aumenta relativamente il grado di coinvolgimento, con sensibile diminuzione della percezione di distanza tra elementi in primo piano e background nei passaggi con inferiore luminosità.

Analisi del bitrate del disco 2D (a sx) e del disco 3D (a dx)
- click per ingrandire -

Qualità audio

La traccia AC-3 5.1 canali (640 kbps assieme a tedesco, spagnolo e francese) mantiene interessante il grado di coinvolgimento con forza scenica ed elementi discreti che sostengono il racconto.

Resa prossima al riferimento per l'originale inglese DTS-HD Master Audio 7.1 canali grazie alla quale aumentano dinamica, direzionalità ma soprattutto corposità del segnale per ogni canale, con il subwoofer a sottolineare ulteriormente i momenti più drammatici ed esaltanti.

- click per ingrandire -

Extra (HD)

Nonostante la mega-produzione da 190 milioni di dollari troviamo solo tre capitoli lineari: i primi due, per un totale di circa 16 minuti, approfondiscono la lavorazione attraverso produttori e regista con focus anche sulla letteratura di genere.

Il terzo supplemento è un making of di 36 minuti diretto dall'esperto documentarista Laurent Bouzereau per scoprire i segreti della lavorazione, sequenze di stunt, scenografie e computer grafica con interventi di cast e troupe.

- click per ingrandire -

La pagella secondo CineMan

Film 7
Authoring 6
Video 2D 9
Video 3D 7
Audio 7
Audio V.O. 9
Extra 6

 

 

 

Articoli correlati

Top Vendite HD: Ottobre 2013

Top Vendite HD: Ottobre 2013

Classifica dei 10 Blu-ray più venduti nel mese di Ottobre, una puntuale elaborazione Univideo su dati GFK che racchiude le maggiori vendite in alta risoluzione dello scorso mese
Home Video HD: Novembre

Home Video HD: Novembre

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di Novembre. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico. Buona collezione a tutti



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: AlbertoPN pubblicato il 25 Novembre 2013, 10:37
L'ho visto di recente e devo dire che mi ha convinto per essere il solito film sugli zombie.
Anche Pitt, stranamente, non ha sempre la solita espressione incollata sul muso.

Mi sarei forse sbilanciato con un 8 sul giudizio generale del film, anche se non sapevo che ci mancano 6 minuti (e per giunta, truculenti, i miei preferiti !! ).

Video convincente, sull'audio non mi esprimo.
Commento # 2 di: Kukulcan pubblicato il 25 Novembre 2013, 12:17
Ma sì alla fine è piaciuto anche a me. Ricorda a tratti Io Sono Leggenda e Contagion. Però un attimo...Contagion è un filmone serio, questo è pur sempre un film sugli zoombie...
Commento # 3 di: andrea_gi pubblicato il 02 Dicembre 2013, 17:34
visto ieri sera in solitaria in 3d su catena in firma che dire davvero soddisfatto del film del 3d non invasivo ma coninvolgente
Commento # 4 di: spell pubblicato il 09 Dicembre 2013, 10:44
Zombies

Coinvolgente e sempre allerta. Non si rischia di addormentarsi sul divano dopo una lunga giornata. Ovviamente visione SOLO 3D che aumenta la godibilità.