Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sony, Universal e Warner per il 4K

di Edoardo Ercoli , Emidio Frattaroli , pubblicato il 24 Febbraio 2010 nel canale AV Cinema

“Sempre più major entrano a far parte dell' accordo con Sony Electronics Digital Cinema Solutions and Services per la distribuzione di film a risoluzione 4K. Universal ha già confermato l'accordo da quasi un mese e sono in arrivo anche i contenuti di Warner Brothers”

Introduzione: primi sospetti in 4K

In questi giorni, AV Magazine è stata coinvolta in un progetto per la promozione del cinema digitale, che avrà la sua prima edizione nella sala digitale del Mutac a Picciano, in provincia di Pescara e di cui vi parleremo molto presto. Tra i primi, entusiasti sostenitori dell'iniziativa c'è Universal Pictures International Italia, che ha già inviato qualche copia in digitale dei film a risoluzione "2K" della passata stagione, come "Nemico Pubblico".

Ebbene, ad una prima analisi del contenuto, ci siamo accorti di una sostanziale incongruenza tra le dimensioni fisiche del file "video" a risoluzione 2K (NON stereoscopici) dei titoli Universal rispetto ad altre distribuzioni, sempre in 2K. In altre parole, a parità di durata, i contenuti video di Universal occupano circa tre volte lo spazio rispetto allo standard degli altri DCP distribuiti. Di qui l'ipotesi che i DCP di Universal fossero comunque in 4K.

Il sospetto, dopo Hancock del 2008 ed altri film Sony, è che fosse iniziata - senza clamore - una distribuzione di film in digitale in 4K, anche in mancanza di una vera presenza di proiettori digitali cinematografici compatibili con questa risoluzione, se eccettuiamo i pochi esemplari degli ottimi proiettori Sony 4K tra cui ricordiamo quello presente nella sala "3" del Multiplex Nexus di cui vi avevamo parlato in questo articolo.