Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sony 4K e 3D all'Arcadia di Melzo

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 15 Marzo 2010 nel canale 4K

“Con l'installazione del nuovo proiettore 4K presso il Multiplex Arcadia di Melzo, Sony ha organizzato evento estremamente interessante, con annessa conferenza stampa in diretta e in modalità stereoscopica, mostrando al pubblico anche il nuovo TV LCD 3D che arriverà il prossimo Giugno”

Introduzione


Il nuovo proiettore CineAlta 4K Sony SRX-R320
- click per ingrandire -

Il 2010 sarà l'anno in cui la distribuzione digitale cinematografica metterà una seria ipoteca sulla prossima "estinzione" della pellicola. Lo scorso febbraio, in Italia, c'erano più di 500 schermi con proiettore digitale, a fronte di quasi 3.000 schermi complessivi (fonte Media Salles, Febbraio 2010) ed è probabile che entro la fine dell'anno arriveremo a 750 sale. Il grande salto in avanti nel passaggio da pellicola a digitale arriva dallo straordinario successo al botteghino dei film in 3D stereoscopico (Ice Age 3 e Avatar su tutti). Ad alimentare il passaggio al digitale (e alla stereoscopia), c'è anche un evidente risparmio nella distribuzione (stampare 35mm è costoso), che viene parzialmente scontato anche agli esercenti.

Fino ad oggi il mercato delle installazioni di proiettori digitali è in mano alla tecnologia DLP con modelli a risoluzione 2K (2048x1080) con un quasi monopolio di Christie Digital e Barco-Cinemeccanica, con NEC e Digital Projection che tentano di conquistare quote di mercato. A questi prodotti (tutti con tecnologia DLP), si aggiunge la tecnologia di Sony, la stessa utilizzata nei proiettori home theater dell'azienda giapponese. La tecnologia si chiama SXRD, è molto simile a quella DLP ma utilizza cristalli liquidi in luogo dei microspecchi. All'estero (specialmente in USA ma anche in nord Europa), i proiettori di Sony stanno iniziando ad avere un discreto successo, soprattutto perché sono gli unici ad avere una risoluzione 4K (4096x2160). In Italia invece la situazione era diversa.


Il Sony 4K con il particolare obiettivo per le proiezioni stereoscopiche
- click per ingrandire -

È passato quasi un anno e mezzo dalla proiezione all'Arcadia di Bellinzago del film Hankock a risoluzione 4K con il proiettore Sony SRX-R220, organizzata da Sony in collaborazione con AV Magazine. Da allora, fino al termine del 2009, soltanto un esercente in Italia ha preso tale proiettore: il Nexus di Corte Franca, con risultati davvero ottimi. Eppure le dimensioni del modello SRX-R220 (piuttosto imponenti), ne limitavano l'installazione soltanto in cabine di proiezione adeguate alla mole del proiettore. Il proiettore Sony 4K è in grado di proiettare anche in modalità stereoscopica (a risoluzione 2K), attraverso uno speciale obiettivo con filtri polarizzatori integrati (tecnologia RealD-3D), occhialini con lenti polarizzate ma necessita anche di uno speciale schermo con superficie metallizzata ("silver screen").

Lo scorso Gennaio Sony ha annunciato la disponibilità del nuovo SRX-R320, finalmente con dimensioni ragionevoli e compatibili con la stragrande maggioranza delle cabine di proiezione, sempre a risoluzione 4K. Nello stesso periodo, Sony ha annunciato un importante accordo con Prevost per l'installazione di questo nuovo proiettore nelle varie sale italiane. In breve tempo, le condizioni per la corsa alle installazioni dei proiettori Sony 4K è finalmente arrivata. Dall'inizio di marzo, al Nexus si sono aggiunte due sale: il Madison a Roma e l'Arcadia di Melzo. Da alcune notizie non ancora confermate, sembra che a Marzo il Sony 4K arriverà anche in una prestigiosa sala bolognese. Ecco il resoconto della particolare serata...