Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

EBU: specifiche per i TV Ultra HD 4K HDR

di Riccardo Riondino, pubblicata il 24 Settembre 2019, alle 11:17 nel canale DISPLAY

“In collaborazione con Eurofins Digital Testing, l'Unione europea di radiodiffusione ha pubblicato le specifiche e il logo per i televisori Ultra HD 4K HDR, che fissano parametri come la risoluzione nativa e quella dei segnali in ingresso, il frame rate, l'High Dynamic Range, il Wide Colour Gamut (WCG) e il Next Generation Audio (NGA) ”

EBU (European Broadcasting Union o Unione europea di radiodiffusione) ha stretto un accordo con Eurofins Digital Testing, leader mondiale nei servizi di test e di controllo qualità, per garantire che i contenuti Ultra HD 4K (3840 x 2160) possano essere visualizzati correttamente sui televisori domestici. European Broadcasting Union costituisce la principale alleanza mondiale dei media di servizio pubblico, rappresentando 117 organizzazioni in 56 paesi, mentre Eurofins Digital Testing opera a livello globale con laboratori in Belgio, Svezia, Paesi Bassi, Regno Unito, Stati Uniti e Hong Kong, contando tra i suoi partner Hisense, LG, Panasonic, Sky Deutschland,Vestel e Vodafone Group.

EBU ha pubblicato i parametri chiave per la distribuzione di segnali video e audio per la televisione ad altissima definizione (UHD TV 4K), raccolti nel documento EBU Tech 3372 Version 1.0. Eurofins da parte sua ha creato un logo di certificazione relativo alle specifiche EBU. I produttori potranno utilizzarlo per i televisori che superano il test di interoperabilità con i segnali televisivi conformi alle specifiche. La norma EBU Tech 3372 copre diversi aspetti della UHD TV, tra i quali risoluzione, High Dynamic Range (HDR), Wide Colour Gamut (WCG) e Next Generation Audio (NGA).

Uno dei requisiti obbligatori è la presenza di connettori HDMI con HDCP 2.2, mentre, per quanto riguarda la risoluzione, le norme prescrivono che il dispositivo accetti segnali in ingresso dei seguenti formati:

3840 x 2160
3200 x 1800
2560 x 1440
1920 x 1080

Il televisore dovrà essere in grado di convertire i segnali 1080p, 1440p e 1800p alla risoluzione nativa Ultra HD 4K senza generare artefatti visibili e mantenendo l'originale A/R 16:9, in attesa della migrazione dal formato 1080p all'UHD-1 (3840 x 2160). Nel frattempo è previsto l'impiego della risoluzione 1080p con HDR e WCG, prescritto dalle norme ITU BT.2100. Per quanto riguarda l'HDR, i TV dovranno essere compatibili con i formati HLG (10 bit) e HDR10. Il formato di compressione è HEVC, mentre i codec di nuova generazione come AV1 potranno essere implementati a discrezione del costruttore.

Il paragrafo del frame rate prescrive il supporto per segnali progressivi 25p o 50p, per quanto i provider potrebbero decidere o essere obbligati a fornirli in 60p per eventi extra europei come le prossime Olimpiadi di Tokyo. Naturalmente i TV dovranno poter visualizzare anche i formati SD/HD 50/60Hz, mentre l'High Frame Rate (scansione superiore ai 50/60 Hz) non è ancora una specifica obbligatoria. Relativamente al comparto audio, è prevista la compatibilità con i formati 3-D multicanale, ad oggetti e "scene based", con riproduzione surround 5.1 canali, downmix 2.0, uscite cuffia e soundbar tramite HDMI ARC.

La specifica UER Tech 3372 e il logo Eurofins mirano a dare agli operatoriuna maggiore sicurezza nella pianificazione dei parametri UHD TV 4K per i loro servizi, mentre i consumatori avranno la certezza di acquistare un apparecchio televisivo che permetterà di sfruttare al meglio i contenuti di alta qualità (esistenti e futuri) delle emittenti.

Antonio Arcidiacono, direttore Technology & Innovation dell'EBU ha affermato: "Con l'attuale molteplicità di opzioni è risultato chiaro che i nostri membri avevano bisogno di una specifica stabile e sicura per le loro strategie di pianificazione UHDTV. La collaborazione con Eurofins assicura che i parametri del segnale di trasmissione siano in linea con le tecnologie di ricezione fornite dai produttori di dispositivi CE".

"Garantire un'esperienza UHDTV di alta qualità è essenziale per le emittenti, i produttori televisivi e i consumatori – ha dichiarato Johan Craeybeckx, Business Line Director di Eurofins –. Eurofins è orgogliosa di collaborare con l'EBU per consentire alle aziende di certificare che i loro prodotti soddisfano gli standard definiti da questo nuovo logo".

Fonte :Eurosat, EBU



Commenti