Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sony 360 Reality Audio in arrivo

di Riccardo Riondino, pubblicata il 16 Ottobre 2019, alle 10:34 nel canale AUDIO

“Saranno disponibili a breve in streaming i primi 1000 brani musicali del formato "open" 3D ad oggetti, ascoltabili tramite speaker come Amazon Echo Studio e in cuffia utilizzando l'app Android/iOS ”


- click per ingrandire -

Sony ha annunciato il debutto entro la fine dell'anno del 360 Reality Audio, il formato "open" basato sul codec MPEG-H per l'audio 3D ad oggetti introdotto al CES 2019. I primi 1000 brani musicali 360 Reality Audio potranno essere ascoltati in streaming tramite Amazon Music HD, Deezer, Tidal e Nugs.net. Napster potrebbe aggiungersi in tempo per il lancio, mentre più incerta sembra l'adesione di Spotify. Il sovrapprezzo per l'abbonamento non è stato comunicato. L'offerta include brani di Billy Joel, Jeff Beck, Mark Ronson e Pharrell Williams, oltre a 100 tracce dal vivo di artisti come Charli XCX e Kodaline.


- click per ingrandire -

Per quanto riguarda l'hardware, l'unico altoparlante wireless compatibile attualmente è il nuovo Amazon Echo Studio, che potrà riprodurre il 360 Reality Audio in streaming tramite Amazon Music HD. In alternativa è possibile utilizzare un paio di cuffie della maggior parte dei produttori, utilizzando l'app per dispositivi iOS e Android. Il software ottimizza la ricostruzione del campo sonoro dopo aver eseguito una scansione 3D del padiglione auricolare, sfruttando la fotocamera dello smartphone. Stranamente dalla lista è al momento escluso Amazon Music Unlimited, mentre vengono supportate le app Deezer, Tidal e Nugs.net.

I proprietari di cuffie Sony compatibili potranno utilizzare la Headphone Connect app, che offre un livello di personalizzazione ancora maggiore. Sony sta lavorando inoltre alla compatibilità con futuri dispositivi Alexa e per quelli con Google Chromecast, sebbene sarà comunque necessaria la presenza di un decoder 360 Reality Audio. Sony viene supportata dai produttori di chip Media Tek, Qualcomm e NXP Semiconductors, mentre la collaborazione con Fraunhofer IIS aprirà il formato ad ulteriori musicisti e creatori di contenuti.

Fonte. What Hi-Fi



Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: adslinkato pubblicato il 17 Ottobre 2019, 12:26
Speriamo che abbia miglior fortuna rispetto al SDDS (Sony Dynamic Digital Sound), che pure aveva tutte le carte in regola per divenire un formato adattabile all'ascolto multicanale a casa.
Commento # 2 di: simo73 pubblicato il 17 Ottobre 2019, 13:39
E speriamo anche che quel i primi 100 brani musicali non rimanga gli unici ,perchè sarebbe una raccolta davvero esigua. Il tutto suppongo dipenderà dal successo (spero) o insuccesso dell'interessante iniziativa.
Curioso,all'interno dell'articolo,il video con la simpatica signorina che indossa cuffie (ovviamente Sony) Bluetooth; i puristi del suono non credo ne siano molto felici,ma io che non lo sono....rimango in paziente attesa per l'arrivo del servizio.
Commento # 3 di: simo73 pubblicato il 31 Ottobre 2019, 10:03
Provato ora il servizio.

Dopo un lunghissimo aggiornamento dell'app Sony Headphones ,la quale permette di ottimizzare i controlli tra cuffia e smartphone,mi sono ritrovato davanti alla novità integrata nell'app stessa, che ha dato il via alle impostazioni 360 Reality Audio,con conseguente analisi delle orecchie e successiva ottimizzazione delle app che supportano il servizio,nel mio caso ho scelto Deezer,con l'app 360 by Deezer.

Ecco,a parte la pochezza (in termini numerici sono presenti 24 tracce,più 11 album di artisti non proprio al passo con i tempi) di contenuti,l'esperienza sonora è stata una delle cose più inutili mai fatte,davvero inutile.

Il livello dell'audio in cuffia si abbassa notevolmente,forse complice il fatto che debba essere distribuito a 360 gradi,ma ho dovuto sollevare il volume al massimo per poter apprezzare nel miglior modo possibile ciò che andavo ad ascoltare.

Ascoltassi allo stesso volume una qualsiasi altra cosa su Spotify (non certo un campione di qualità audio) mi esploderebbero le orecchie. La cosa più interessante sarebbe la DEMO che spiega e fa sentire da dove arrivano i vari suoni (appunto a 360 gradi),e finisce qui.

Insomma,continuerò ad apprezzare il suono normale,su servizi come Qobuz,con qualtà Hi-Res AUDIO...davvero un'altra dimensione,pur con la consapevolezza che per poter apprezzare al meglio l'audio in alta definizione sarebbe preferibile utilizzare cuffie cablate.

Prove effettuate con cuffia Sony WH-1000X M3,collegata a smartphone Sony XZ3.


Edit :
dopo qualche giorno passato a vagare nel quasi nulla assoluto dell'app [U]360 by Deezer[/U],nella vana ricerca di trovare qualcosa di mediamente contemporaneo che potesse soddisfare i miei gusti musicali,mi sono imbattuto nell'unico artista che potesse fare al caso mio. Tra i pochi artisti ancora presenti, ho trovato un album di Joe Satriani ,Stranger Beautiful Music ;certo,non esattamente il mio genere musicale preferito d'ascolto,ma mi serviva per capire se questo nuovo servizio fornito da Sony fosse in grado di appagare musicalmente le promesse fatte alla presentazione dello stesso.
Direi che per ora,[B][U]solo[/U] [/B] con questo ascolto (si intende per i miei gusti e a mio modo di vedere) il servizio ha un suo perchè.
Confermo invece quanto già scritto in precedenza,valido anche per questo ultimo ascolto,volume in cuffia esageratamente basso,con perdita quasi totale delle basse frequenze.