Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

Impianto coordinato McIntosh MXA80

di Riccardo Riondino, pubblicata il 11 Maggio 2017, alle 08:31 nel canale AUDIO

In grado di fornire una potenza di 50W/8ohm, il nuovo sistema compatto McIntosh è dotato di ingressi analogici RCA e XLR, sezione D/A compatibile DSD256, PCM e DXD fino a 384 kHz, amplificatore cuffia con tecnologia HXD e diffusori reflex due vie con finitura nera laccata a specchio


- click per ingrandire -

Successore del'acclamato MXA70, il nuovo impianto coordinato McIntosh MXA80 conserva gli stessi ingombri ridotti del predecessore, aggiungendo il supporto per file DSD e DXD. L'amplificatore fornisce una potenza di 2x50W/8 ohm, mentre la nuova sezione D/A accetta segnali PCM fino a 32 bit/384 kHz, DSD256 e DXD 352,8/384 kHz. Sono disponibili quattro ingressi digitali: USB, Toslink, coassiale e un mini-DIN per il formato proprietario MCT, utilizzato dalla meccanica SACD MCT450 della casa.


- click per ingrandire -

È prevista anche un'uscita analogica a basso livello e due ingressi linea in formato RCA e XLR. Un amplificatore con tecnologia HXD (Headphone Crossfeed Director) provvede ad ottimizzare l'ascolto in cuffia, mentre il circuito Power Guard previene il clipping. I controlli includono un Bass Boost a 5 step e la possibilità di memorizzare livelli separati per ogni sorgente. I diffusori in dotazione sono sistemi desktop due vie, dotati di midwoofer da 10 cm accordato in reflex e tweeter dome da 19mm, rifiniti in nero laccato a specchio.


- click per ingrandire -

L'amplificatore adotta un telaio in acciaio inox con manopole in alluminio e frontale in vetro con i classici Vu-Meter azzurri, che ospita anche un display OLED. Il McIntosh MXA80 può essere abbinato con due componenti di dimensioni analoghe: il media player MB50 e il preamplificatore fono MP100.

Il prezzo di lancio è pari a 7500£.

Per ulteriori informazioni: www.mpielectronic.com

Fonte: What Hi-Fi



Commenti