Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

CES: LG monitor premium serie Ultra 2021

di Franco Baiocchi, pubblicata il 13 Gennaio 2021, alle 17:17 nel canale 4K

“LG ha presentato nel corso del CES 2021 la sua nuova gamma di monitor ULTRA che si suddivide a sua volta in tre sottoserie UltraFine, UltraGear e UltraWide, progettati per gamer, artisti digitali e professionisti in ambito tech ”


- click per ingrandire -

LG Electronics ha presentato al CES 2021 i nuovi monitor della serie Ultra, progettati per gamer, artisti digitali e professionisti in ambito tech, gamma di disply che si suddivide a sua volta nella serie UltraFine, UltraGear e UltraWide. 

I monitor gaming UltraGear di LG (modelli 27GP950, 32GP850 and 34GP950G) dispongono di display Nano IPS da 1 millisecondo Gray-to-Gray (GTG) e gamma di colori pari al 98% dello spazio colore DCI-P3. Il monitor UltraGear Ultra HD 4K (modello 27GP950) ha un refresh rate di 144Hz, con overclock a 160Hz, supporto HDMI 2.1 e Variable Refresh Rate (VRR) e permette agli utenti di godere di giochi in 4K fino a 120fps sia su PC che su console di ultima generazione. Il monitor 32GP850 si pone come successore del modello 27GL850 presentato da LG lo scorso anno. Il monitor Nano IPS da 31,5 pollici ad alta definizione (Quad HD) è dotato di un pannello a cristalli liquidi con refresh rate di 165 Hz e overclock a 180 Hz ed è compatibile con NVIDIA G-SYNC che permette immagini senza problemi di tearing o stuttering. Il modello 34GP950G ha un display UltraWide Quad HD Nano IPS da 34 pollici con aspect ratio da 21: 9 e un refresh rate di 144Hz (overclock a 180Hz), compatibile con NVIDIA G-SYNC ULTIMATE. Inoltre, i modelli 27GP950 e 34GP950G sono certificati VESA DisplayHDR 600, mentre il 32GP850 supporta l'HDR10. Ciascun modello è dotato di uno schermo con finitura opaca per ridurre i riflessi e ha un design arrotondato nella parte posteriore.


- click per ingrandire -

Il monitor LG UltraWide 40WP95C è dotato di display Nano IPS curvo da 40 pollici con risoluzione UltraWide 5K2K (5.120 x 2.160), aspect ratio di 21:9, il 98% della gamma colore DCI-P3 e il 135% dello spazio colore sRGB, supporto al formato HDR 10 garantisce, invece, prestazioni HDR impeccabili, connettività Thunderbolt 4 che offre un rapido trasferimento dei dati tramite un unico cavo. Il monitor 40WP95C dispone di design ergonomico ed elevato grado di regolazione che consente di posizionarlo all'altezza, alla distanza e all'angolazione desiderata.


- click per ingrandire -

Il display UltraFine OLED Pro di LG (modello 32EP950) è dedicato ai professionisti in ambito creativo, in particolare per artisti e produttori di effetti visivi che lavorano in studi cinematografici o di animazione, dotato di pannello OLED a 10 bit con risoluzione 4K, diagonale da 31,5 pollici, contrast ratio di 1.000.000:1, 99% sia della gamma colore DCI-P3 e dello spazio colore Adobe RGB con possibilità di calibrazione hardware, porta USB Type-C con ricarica da 90W, due DisplayPort, tre porte USB e una porta HDMI.

"Esperienza di gioco coinvolgente, maggiore produttività e prestazioni elevate, gli innovativi monitor della serie Ultra di LG sono dotati di funzionalità in grado di soddisfare le esigenze degli utenti più esigenti", ha dichiarato Jang Ik-hwan, senior vice president and head of the IT business unit of LG Electronics Business Solutions Company. "Continueremo a rafforzare la nostra leadership nella categoria dei monitor premium con nuove offerte innovative e diversificate, progettate specificamente per diversi tipi di utenti "

Per maggiori info: www.lg.com/it

 



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: sauzer pubblicato il 14 Gennaio 2021, 18:24
Bellissimo il monitor oled 32EP950 , sono curioso di capire come si rapporta con la questione Burn-in , insomma su un monitor è importante e se neanche Apple si è ancora osata a metterne uno sui suoi Mac un motivo ci sarà ...
Commento # 2 di: rooob pubblicato il 14 Gennaio 2021, 18:55
E chissà come mai su un iphone 12 pro che costa più di un televisore 55 pollici invece non si sono fatti problemi
Commento # 3 di: sauzer pubblicato il 14 Gennaio 2021, 21:34
Originariamente inviato da: rooob;5114367
E chissà come mai su un iphone 12 pro che costa più di un televisore 55 pollici invece non si sono fatti problemi


be penso perché il display del telefono non resta acceso almeno 8 ore al giorno come un monitor professionale, comunque sono il primo a sperare che vengano adottati gli oled ovunque, anzi spero lo mettano nei prossimi iMac visto che c'è sempre stato un rapporto stretto tra LG e Apple.
Commento # 4 di: rooob pubblicato il 14 Gennaio 2021, 23:36
La teoria più accreditata è che lo smartphone la gente lo butta molto prima che si possa presentare il burn in. E non si fa problemi a farlo. Mentre un TV viene considerato alla stregua di un frigorifero