Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

UE: multa da 1,47 miliardi € per cartello CRT

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 06 Dicembre 2012, all 09:34 nel canale DISPLAY

“La Commissione Europea ha inflitto una multa da ben 1,47 miliardi di Euro a Samsung, LG, Philips, Panasonic, Toshiba e Technicolor per aver creato un cartello sui prezzi dei tubi catodici tra il 1996 e 2006”

Dopo anni di indagini, la Commissione Europea è giunta alla conclusione che diversi produttori di tubi catodici hanno collaborato per decidere i prezzi e le strategie di mercato tra il 1996 e il 2006. La pena inflitta ammonta a ben 1,47 miliardi di Euro e vede coinvolti sia produttori TV che di monitor per PC: LG Electronics, Philips, Samsung SDI, Panasonic, MTPD (sempre Panasonic), Toshiba, Technicolor (Thomson) e Chunghwa Picture Tubes. Quest'ultima è l'unica a non essere stata multata, seppur coinvolta nel cartello, per aver ottenuto l'immunità dopo aver svelato i dettagli dell'accordo. Altre hanno invece ottenuto una riduzione di pena per aver cooperato, mentre Philips risulta la più colpita sia per il coinvolgimento individuale che per quello nella joint-venture con LG Electronics. 

"Questi cartelli per i tubi catodici sono cartelli da libro di testo: hanno adottato tutti i peggiori comportamenti anticompetitivi che sono severamente vietati alle imprese che operano in Europa. I tubi a raggi catodici sono stati componenti fondamentali per la realizzazione delle televisioni e degli schermi per PC. Valevano il 50/70% dell'intero prezzo di uno schermo. Ciò fornisce un'indicazione del grave danno che questo comportamento illegale ha causato sia ai produttori di televisioni che a quelli di monitor nel mercato europeo, e infine il danno causato ai consumatori europei nel corso degli anni", ha commentato il Commissario Joaquín Almunia.

Fonte: THN



Commenti (21)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: StarKnight pubblicato il 06 Dicembre 2012, 10:09
Se il prossimo TV plasma o LCD (perché ormai a tubo non se ne producono più che comprerete costerà quasi il doppio di ora saprete il perché
Commento # 2 di: nemesis2k pubblicato il 06 Dicembre 2012, 10:43
L'unica che non ha partecipato al cartello è Sony! A mio avviso è sempre stato sinonimo di azienda seria e questa ne è la riprova. Spero che molti haters si ricredano un minimo
Commento # 3 di: StarKnight pubblicato il 06 Dicembre 2012, 11:45
Se sulla qualità dei prodotti Sony non ho nulla da obiettare sulla serietà in quanto possessore di una vecchia PS3 avrei molto da dire...
Commento # 4 di: gio1981 pubblicato il 06 Dicembre 2012, 12:05
non mi ricordo bene, ma ai tempi dei crt vendevano tv da 29 4/3 e sono andati avanti anni e anni a venderli e i prezzi eran sempre alti !!adesso invece i prezzi son molto piu' bassi in confronto, un 32 lcd full-hd te lo tirano dietro...
Commento # 5 di: marco00 pubblicato il 06 Dicembre 2012, 12:29
mah, mi sembra un numero un pò improbabile 1,47 miliardi di euro, dubito che verseranno questa cifra così su due piedi..
e comunque, la comunità europea infligge una multa in quanto i cittadini hanno speso molto di più di quello che avrebbero potuto se non ci fosse stato questo cartello, ora per sopravvivere a questo numero assurdo di euro, i produttori di tv dovranno farne un altro, magari un pò più scrocco, il risultato sarà che plasma, led ed lcd costeranno di più e a smenarci saremo sempre noi..
Commento # 6 di: Neros22 pubblicato il 06 Dicembre 2012, 12:46
Ma anche no.
La UE ha tratto le conclusioni che ha ritenuto giuste come conseguenza del lavoro di indagine svolto.
Ci sono delle regole, non è che non si debbano applicare o far valere solo perchè si temono le conseguenze.
Altri ci sono passati e non si son visti aumenti di prezzo per questo, per di più coloro i quali non han subito multe avranno un seppur minimo vantaggio recuperando un poco di quanto perso non partecipando a quanto ascritto ai destinatari delle multe.

Ma che grado di giudizio è questo? Il primo?
Commento # 7 di: gio1981 pubblicato il 06 Dicembre 2012, 16:40
Be Philips è già fallita,Thomson mi pare anche, Panasonic è sull' orlo del fallimento, gli altri non stanno troppo bene, questa potrebbe essere la mazzata decisiva.
Commento # 8 di: Maxt75 pubblicato il 06 Dicembre 2012, 18:23
Considerato tutto quello che è successo, che è stato fatto e detto, c'è solo una cosa che l'Unione Europea dovrebbe fare, ed è guardare il cancro che porta in sè, altro che multare gli unici che portano innovazioni a livello mondiale.
Commento # 9 di: giovideo pubblicato il 06 Dicembre 2012, 18:32
straquoto Maxt....
battere moneta assieme senza avere le tasse in comune.....
ecco perchè abbiamo questi squilibri. Ogni tanto se ne escono fuori con un pò di multe per risanare la cavolata....
Commento # 10 di: seba93 pubblicato il 06 Dicembre 2012, 18:56
cavolo Maxt75 quote di dimensioni bibliche..
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »