Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sharp annuncia perdite record

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 15 Maggio 2013, all 09:31 nel canale DISPLAY

“Dopo aver registrato un bilancio in negativo per 376,05 miliardi di Yen, nel periodo 2011-2012, il produttore giapponese ha annunciato nuove ed ancora più pesanti perdite durante l'ultimo anno fiscale”

Come avevamo accennato lunedì scorso (vedi news), Sharp ha annunciato i risultati per l'ultimo anno fiscale, terminato lo scorso 31 marzo: purtroppo, ma era ampiamente preventivato, non si tratta di buone notizie, dato che i bilanci battono, in negativo, le perdite record registrate lo scorso anno, con un bilancio in rosso per 545,35 miliardi di Yen. L'andamento è stato anche peggiore del previsto, dato che la stessa Sharp aveva calcolato di contenere le perdite entro i 250 miliardi di Yen. Le motivazioni che hanno portato a questo risultato sono imputabili, secondo la compagnia, alla bassa domanda per i display Sharp e soprattutto ai costi sostenuti per la ristrutturazione interna, peraltro ancora in corso. Le perdite di esercizio ammontano a 146,27 miliardi di Yen, con un incremento notevole rispetto ai precedenti 37,55 miliardi dell'anno precedente. Sostanzialmente invariate, invece, le entrate, pari a 2480 miliardi di Yen.

Le prime conseguenze, illustrate nel piano aziendale, prevedono un consistente numero di licenziamenti, come avevamo riportato nella notizia precedente, un'alleanza ancora più stretta con Samsung, che recentemente ha acquisito parte del pacchetto azionario, un taglio agli investimenti del 3%, che segue quello del 31% operato lo scorso anno, per una spesa che ammonterà a 80 miliardi di Yen ed un ricambio nel management interno. Il Vice-Presidente Esecutivo Kozo Takahashi assumerà la carica di Presidente Esecutivo, a partire dal 25 giugno, in sostituzione di Takahashi Ouda, che diventerà il nuovo chairman di Sharp, al posto di Mikio Katayama. Altra conseguenza, questa volta indiretta, è stata quella sul piano borsistico, con il valore delle azioni salito al 4,9% dopo le notizie sul piano aziendale.

Fonte: The New York Times



Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Roy Neary pubblicato il 15 Maggio 2013, 14:24
Ho la brutta sensazione che questo annuncio dei risultati fiscali suoni come un De Profundis per Sharp anche se sinceramente spero tanto di sbagliarmi, soprattutto per i suoi dipendenti.
Però con un probabile prossimo boom dei costruttori cinesi, tante aziende storiche siano destinate ad un drastico ridimensionamento, con Sharp prima vittima in questo specifico settore.
Commento # 2 di: messaggero57 pubblicato il 15 Maggio 2013, 14:56
Come appassionato di questo storico marchio mi dispiacerebbe se la situazione precipitasse fino alla scomparsa o ad un ridimensionamento che potrebbe fermare progetti molto promettenti come la tecnologia IGZO applicata ai pannelli OLED. Infine una considerazione amara: mentre si annunciano licenziamenti di migliaia di lavoratori il titolo in borsa sale!
Commento # 3 di: peppmeister pubblicato il 19 Maggio 2013, 13:00
Spero proprio che non accada il peggio, in primis per i suoi numerosi e comunque già tagliati dipendenti, in secundis per l'IGZO..