Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Samsung OLED: partnership con DuPont?

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 31 Gennaio 2012, all 10:07 nel canale DISPLAY

“La casa coreana ha annunciato il suo piano di investimenti OLED per il 2012. Oltre 6 miliardi di dollari che verranno impiegati sia sul fronte sviluppo che quello produttivo. Le ultime indiscrezioni rivelano un'importante partnership con DuPont proprio sul fronte OLED”

La Corea sta puntando decisamente forte sulla tecnologia OLED. Ieri vi davamo notizia dei 3,6 miliardi di dollari che LG investirà quest'anno sull'OLED (vedi news) e ora arriva l'annuncio della concorrente Samsung, pronta ad investire 6,2 miliardi di dollari sempre per l'anno in corso. Oltre ai display OLED di piccola taglia pensati per smartphone e tablet (di cui Samsung è leader mondiale con attualmente circa il 90% del mercato), gli investimenti sono dedicati al nuovo TV da 55 pollici e all'avvio della prima linea produttiva di pannelli OLED flessibili (previsto per il terzo trimestre 2012).

Nel frattempo l'azienda chimica DuPont ha annunciato la costruzione di una fabbrica OLED nel Delaware (Stati Uniti), con un investimento di 30 milioni di dollari e una partecipazione dello stesso Stato del Delaware. I vertici hanno confermato un'importante partnership sul fronte della condivisione dei brevetti e la stampa statunitense sembra convinta del coinvolgimento di Samsung nell'accordo. Ricordiamo che DuPont ha sviluppato una tecnica produttiva basata su un procedimento di stampa molto simile a quello dei getti d'inchiostro e già nel 2012 dichiarò di essere in grado di produrre un pannello OLED da 50 pollici in meno di 2 minuti.

Secondo le ultime analisi di mercato di DisplaySearch, il mercato dei display OLED rappresenterà nel 2018 il 18% dell'intero mercato display.

Fonte: FlatPanels HD



Commenti (12)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: messaggero57 pubblicato il 31 Gennaio 2012, 13:12
E' un po' che circola questa voce di un accordo tra Samsung e DuPont. Da quello che so l'azienda statunitense ha messo a punto un sistema per asciugare gli inchiostri sui pannelli in 0,3 secondi! E' facile capire a questo punto come si possa produrre un pannello in due minuti. Per curiosità mi piacerebbe capire quanto tempo ci vuole mediamente per costruire un pannello LCD o al Plasma
Commento # 2 di: Londo83 pubblicato il 31 Gennaio 2012, 15:34
Originariamente inviato da: Redazione;3385853
...Secondo le ultime analisi di mercato di DisplaySearch, il mercato dei display OLED rappresenterà nel 2018 il 18% dell'intero mercato display


SOLO???
cioè in 6 anni (calcolando la quantità di smartphone,tablet, portatili e ltre belinate tipo console portatili) i display nel mondo saranno meno di 1/5.....

a me sembrano pochini.....
Commento # 3 di: nenny1978 pubblicato il 31 Gennaio 2012, 16:18
Se parlano del intero mercato mondiale non direi che sono pochini.

Probabilmente nei dati la parte dal leone la faranno i TV venduti in Cina, che magari saranno il mercato verso cui si dirigeranno le altre tecnologie a costi di produzione molto più bassi. Il cinese medio non potrà permettersi un OLED e da quelle parti gli LCD a LED occuperanno una grandissima parte del mercato per molti anni a venire. Siccome sono un popolo mooolto numeroso, seguito a ruota da paesi come l'India, nei numeri globali i nostri mercati assumono dimensioni ridotte come volumi, ma grandi come fatturato.

Quindi a livello di quantità di TV venduti nel mondo, quelle che fanno parte del mercato Europeo non saranno una percentuale assoluta di rilievo. Anche se da noi nel 2018 avremo (ad esempio) il 30-40% di TV vendute a OLED, è chiaro che in confronto ai volumi dei suddetti Paesi parliamo di numeri relativamente bassi.

Credo che questa sia la chiave di lettura di quel 18%...
Commento # 4 di: messaggero57 pubblicato il 31 Gennaio 2012, 16:55
Mah, non sono mica troppo convinto di queste cifre. Da qui al 2018 ci sono più di 6 anni che in questo settore valgono decenni e in questo tempo la massificazione dei processi produttivi farà crollare i prezzi: a quel punto chi vorrà più un LCD o un Plasma? Per avere un raffronto con la Cina e l'India bisognerebbe sapere se e quanti CRT vendono ancora i quei paesi. Tra l'altro aziende cinesi come AUO hanno già presentato prototipi OLED TV e potrebbero benissimo insediarsi nel segmento intermedio. Solo una crisi economica mondiale peggiore di questa potrebbe cambiare lo scenario.
Commento # 5 di: nenny1978 pubblicato il 31 Gennaio 2012, 17:04
Il punto non è chi produce, ma chi compra... AUO venderà gli OLED a terzi, che a loro volta venderanno da noi in Europa, o negli USA e in Giappone, gli OLED. Ma ci sono state molte acquisizioni di fabbriche di LCD importanti da parte di operatori che vendono nei mercati emergenti. Se questi operatori hanno fatto investimenti del genere è ovvio che contano almeno per altri 5 anni di produrre e vendere grandi quantità di LCD in quei mercati. Da questo ho tratto le mie supposizioni. Non chiuderanno tutte le fabbriche di LCD esistenti, ma la produzione prenderà strade differenti. Credo che da quelle parti ci sia un margine di crescita enorme per gli LCD. Infatti hanno detto che nel 2012 il mercato sarà invaso da LCD LED a basso costo. E io credo che non li venderanno da noi...e che questo fattore terrà molto alti i numeri di questa tecnologia per parecchi anni.

Ciò non toglie che io creda che in Europa nel 2018 ci sarà almeno un 30-40% di OLED. A me sembra ragionevole, poi è chiaro che se è stata fatta una previsione da chi è del settore avranno le idee più chiare di noi...
Commento # 6 di: messaggero57 pubblicato il 31 Gennaio 2012, 18:02
Il tuo ragionamento non fa una grinza. Ormai produttori di pannelli LCD in Giappone ce ne sono ben pochi: Panasonic ha ceduto la produzione nella fascia medio bassa ed ha annunciato di voler convertire una fabbrica di LCD in OLED ed entro fine anno (IFA?) presenterà il suo modello, Sharp produce ormai solo i QUATTRON, Sony non li fa più da anni ed in Europa Philips è addirittura uscita dal brand TV cedendo il marchio ad un'azienda cinese, da cui naturalmente riceverà le royalties. In pratica nei paesi avanzati si producono solo pannelli di fascia alta. Però in questo settore, come in altri, arrivati ad una certa massa critica la crescita è esponenziale. Staremo a vedere. Per quanto mi riguarda credo che entro il 2015 prenderò uno di questi nuovi TV se immetteranno un bel 40, massimo 46.
Commento # 7 di: nenny1978 pubblicato il 31 Gennaio 2012, 18:06
Anch'io penso che entro il 2018 potrei passare ad un OLED... A partire dal 2015 spero che ci saranno già prezzi umani e magari i produttori saranno ben più di due... Da lì in poi ogni anno potrebbe essere quello buono
Sempre se avremo ancora un'economia.
Commento # 8 di: messaggero57 pubblicato il 31 Gennaio 2012, 18:30
Originariamente inviato da: nenny1978;3386702
... A partire dal 2015 spero che ci saranno già prezzi umani e magari i produttori saranno ben più di due...


A parte la crisi economica, è proprio qui la nota dolente. Da quanto si capisce sembra che ci sia un processo inarrestabile di concentrazione in pochi marchi del mercato TV. Se consideriamo i numeri che fanno Samsung ed LG, agli altri non è che resti poi moltissimo. Io ad esempio sono affezionato al marchio Sharp, ma dalle dichiarazioni che hanno fatto al CES di Las Vegas pare non abbiano intenzione di andare verso gli OLED TV. Spero tanto che non sia vero: tra qualche anno non vorrei essere costretto a prendere un televisore di un'altra marca!
Commento # 9 di: nenny1978 pubblicato il 31 Gennaio 2012, 18:42
Hai ragione, anche a me questo sembra un problema non da poco. Anche perché il duopolio LG-Samsung non si può dire che detenga lo scettro della migliore qualità... Se andiamo a vedere per quella il Giappone rimane il riferimento, solo che in realtà sembra che l'estetica e il marketing paghino più della qualità... Vedremo se con gli OLED ci sarà una inversione di tendenza, ma se non entrano in gioco produttori importanti come Sony (che per ora si concentra su Crystal LED), Sharp, Toshiba, Hitachi e Panasonic, che razza di mercato ci troveremo?
Commento # 10 di: messaggero57 pubblicato il 31 Gennaio 2012, 18:51
E sì! Di Sharp non si sa niente di preciso, così come di Toshiba. Hitachi se non ricordo male giorni fa ha annunciato di uscire dal brand TV. Panasonic è sicuro che entro fine anno introdurrà il suo OLED e comunque produce ancora ottimi LCD e Plasma. Sony ha spiazzato tutti col Crystal LED e da quanto circola sul web pare che voglia investire anche sugli OLED dove è già leader per i display professionali.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »