Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Il mercato TV ancora in discesa

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 11 Ottobre 2013, alle 11:27 nel canale DISPLAY

“Una ricerca di IHS iSuppli mostra un'ulteriore contrazione delle vendite di pannelli piatti, pari a -6,3% su base annua, con un calo sostanziale per i televisori al Plasma e una crescita rilevante per i produttori cinesi”

L'andamento del mercato TV, che da tempo registra un trend negativo delle vendite, non mostra segni di miglioramento: anche a luglio si è registrata una contrazione rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le vendite complessive ammontano a 14,88 milioni di unità, un numero inferiore del 6,3% rispetto al luglio del 2012. A dominare le vendite sono gli LCD, con 14,1 milioni di unità, in calo del 5,7% anno su anno. I Plasma, sempre più ai margini, registrano un venduto di sole 781.000 unità, con una decrescita pari a ben il 15,8% su base annua. Secondo gli analisti la domanda resterà tendenzialmente bassa anche nell'ultimo trimestre dell'anno, che si chiuderà quindi con vendite in calo, per il secondo anno consecutivo La tecnologia LCD a LED detiene ora il 95% delle quote, con i modelli dotati di lampade CCFL ormai prossimi all'estinzione, in quanto relegati solo ai prodotti di fascia entry-level e tendenzialmente prodotti solo da marchi che distribuiscono modelli di primo prezzo.

Se il mercato, complessivamente, non sorride, a farlo sono i produttori cinesi. I brand un tempo sconosciuti (ma ormai sempre più citati a livello mondiale), come Changhong, Skyworth, TCL e Konka, sommati ai più noti Haier e HiSense, hanno registrato un incremento delle quote che, complessivamente, raggiunge il 4,9%, attestandosi al 20,4% dell'intero mercato. A questa crescita è corrisposta una decrescita dei produttori coreani, che hanno perso circa il 2%. Nonostante tutto Samsung resta il produttore numero 1 realizzando, da sola, ben il 19% delle vendite. Segue la connazionale LG, che detiene il 14%. Al terzo posto c'è un ex-aequo: la giapponese Sony condivide la piazza d'onore con la cinese TCL, entrambe col 6%. Un pareggio è registrato anche per il quarto posto, con Toshiba e HiSense al 4%, mentre la quinta posizione è condivisa da tre produttori, ovvero Sharp, Panasonic e Skyworth.

Fonte: IHS iSuppli



Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Maxt75 pubblicato il 11 Ottobre 2013, 11:47
Nulla di nuovo. Si compra tanto in Cina ed esportano di piu i loro TV. .......Gli altri, il TV piatto ce l'hanno gia'.
Dovrebbero passare al display curvo se vogliono vedere le vendite innalzarsi ancora. Tristezza....ma e' cosi.
Commento # 2 di: nemesis2k pubblicato il 11 Ottobre 2013, 12:04
Ma quale display curvo dai! E' inutile
Lo sapete vero perchè i primi tv oled saranno curvi?
Semplice! perchè non riescono a farli piani senza problemi di deterioramento precoce... e lo fanno passare come un vantaggio per il consumatore
Ma poi.. a chi interessa uno schermo curvo? Non ne sento la necessità francamente

Le prime due posizioni sono dettate solo da marketing sfrenato finanziato dal governo coreano in atto ormai da diversi anni
Commento # 3 di: Plasm-on pubblicato il 12 Ottobre 2013, 01:12
Concordo sull'inutilità di display curvi (secondo me riducono l'angolo di visione oltretutto). Cmq il tv non si cambia ogni anno è ovvio che il mercato USA ed Europa è oramai saturo, il salto di vendite c'è stato qualche anno fa quando dai crt siamo passati ai plasma o agli lcd. Per poter invogliare la massa a comprare un nuovo tv ci vorrebbe un'innovazione radicale che sinceramente non vedo all'orizzonte.
Commento # 4 di: SSAbarth pubblicato il 14 Ottobre 2013, 10:28
Il 4K che piaccia o no darà nuova linfa .
Commento # 5 di: diemme75 pubblicato il 14 Ottobre 2013, 15:00
Nuova linfa forse a noi appassionati.
Alla massa che guarda la Tv tramite digitale terrestre o, i piu' estremi, su lettore Dvd, non gliene frega nulla. Cambieranno i loro Lcd quando si romperanno.
Commento # 6 di: gnakkiti pubblicato il 14 Ottobre 2013, 23:38
O quando al centro commerciale gli faranno credere che quello nuovo è meglio...
Commento # 7 di: blasel pubblicato il 15 Ottobre 2013, 10:07
Si il mercato dei TV è in discesa, ma, per favore, mi dite quali mercati sono in salita in Italia?

Ah, quelli delle aziende di prestiti, cessione quinto etc.? Ah, be, quelli si....
Commento # 8 di: Bane pubblicato il 15 Ottobre 2013, 15:50
Il mercato delle slot machine è in crescita, all'italiano medio piace buttare via così i soldi, nell'illusione che se ne butta 200 prima o dopo almeno 50 li vincerà
Commento # 9 di: wondermax pubblicato il 15 Ottobre 2013, 20:41
c'erto e', che se facessero programmi piu' interessanti sarebbe gia' un aiuto alle vendite.

de gustibus non disputandum est
Commento # 10 di: mom4751 pubblicato il 16 Ottobre 2013, 10:34
Originariamente inviato da: SSAbarth;3993888
Il 4K che piaccia o no darà nuova linfa .


La gente non si è comprata l'LCD per avere l'alta definizione. La grande massa, lo ha fatto unicamente per togliersi dai piedi il catafalco catodico. E un po' anche perchè faceva figo.

Ora che tutti ne hanno uno, il mercato cala perchè nella fascia di utenza mainstream, del full-hd non gliene frega nulla; figuriamoci del 4k a cui facciamo fatica a trovare un valore aggiunto persino noi enthusiast.

La diffusione del blu-ray nelle case, dire che va a rilento è un eufemismo; siamo ancora pieni di lettori DVD. Figuriamoci cosa può accadere se iniziamo a pretendere di diffondere una nuova generazione di lettori per i supporti 4k.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »