Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Hitachi Full Parallax 3D Display

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 21 Ottobre 2009, all 11:29 nel canale DISPLAY

“La casa giapponese ha presentato un prototipo di display 3D che non richiede l'utilizzo di occhialini e che consente di fruire correttamente della visione stereoscopica da qualsiasi angolo di visione. Per ora la diagonale è di 10 pollici”

Hitachi ha mostrato alla stampa nipponica un prototipo di display auto-stereoscopico che non richiede quindi l'utilizzo di appositi occhialini e che rispetto a prototipi già visti in passato (vedi Philips, n.d.r.) assicura un ampio angolo di visione. Il merito del funzionamento di questo display è la tecnologia "Integral Photography with Overlaid Projection" che grazie all'integrazione di numerosi proiettori e un sistema di lenti genera la parallasse in ogni direzione sia verticale che orizzontale (da cui il nome del display).

Nello specifico, questo display da 10 pollici vanta una risoluzione nativa 4K e utilizza ben 16 miniproiettori con risoluzione unitaria di 800x600 punti, anche se la risoluzione stereoscopica finale effettiva è di 640x480 punti, proprio per garantire la corretta visione 3D da vari angoli di visione. L'obiettivo è naturalmente quello di riuscire a sviluppare display con diagonali più consone e a questo proposito i responsabili Hitachi hanno affermato che saranno presto in grado di integrare una maggiore densità di proiettori utilizzando micro-proiettori Laser. Secondo quanto dichiarato il numero di proiettori utilizzati potrà aumentare di oltre 10 volte!!!  

Di seguito un filmato dimostrativo del nuovo display:

Fonte: Tech-On



Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: koshien pubblicato il 21 Ottobre 2009, 12:37
Decisamente interessante in ottica futura...chissà quanto effetto pop-out si riesce a raggiungere?!
Immagino sia più ideale per film come UP o AVATAR dove è la profondità a farla da padrone...
Sono contento che abbiano fatto passi avanti rispetto alla tecnologia WoWVx della Philips... anche l'azienda francese Alioscopy ci sta lavorando con ottimi risultati.
Credo dovremo comunque aspettare attorno i 10 anni per l'immissione sul mercato, a prezzi popolari, di tv 3D autostereoscopici di ottima qualità.
Commento # 2 di: Thefaster pubblicato il 21 Ottobre 2009, 14:52
Suggestivo di sicuro, però questo ha una particolarità che forse non si adatta ai film, o meglio, alla immagini in movimento.

Mi riferisco al fatto che oltre all'effetto 3d quel pannello offre la possibilità di avere contemporaneamente tutte le prospettive in un arco visivo al di sotto dei 180°.

La vedo dura con immagini in movimento perchè immagino non basterebbero due soli fotogrammi sfalsati per riprodurre lo stesso effetto.
Inoltre gli spettatori, a seconda della loro posizione, vedono l'immagine risultante da prospettive diverse.
Non a caso è chiamato Parallax 3D.

Molto piu vicino ad un ologramma che ad un effetto 3D.