Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

HD via web, un futuro molto vicino

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 23 Settembre 2008, all 09:45 nel canale HT

“Secondo un'indagine presentata da Akamai in occasione dell'IBC di Amsterdam, l'82% delle aziende di diffusione europee si dicono pronte a proporre contenuti in alta definizione via Internet entro i prossimi 12 mesi”

La società di ricerche di mercato Akamai ha presentato in occasione dell'IBC di Amsterdam uno studio sulla diffusione dei contenuti audio-video via Internet in Europa. Questo studio ha rivelato che quasi l'82% delle aziende di diffusione di contenuti audio-video europee puntano ad offrire alla propria clientela contenuti in alta definizione tramite Internet. Questa previsione prevede l'introduzione dei servizi HD via web entro i prossimi 12 mesi.

Interrogati sulla qualità di trasmissione, il 60% di questa aziende ammette di voler utilizzare bit-rate di flussi A/V di circa 4 Mbps, mentre il restante 22% punta con fiducia ad utilizzare bit-rate di circa 8 Mbps. In questa prima fase i PC dovrebbero costituire la maggioranza delle sorgenti preposte alla riproduzione dei contenuti, mentre progressivamente le quote dovrebbero passare per il 38% ai televisori, il 34% ai decoder, il 9,4% ai lettori da tavolo e il 4,7% alle console di videogiochi.

Fonte: HD Numérique



Commenti (26)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: TheRaptus pubblicato il 23 Settembre 2008, 09:54
Beh, io abito in una grande città della Lombardia (Como).
E non mi danno più di 2 Mb/s. Se mi dassero 8 Mb potrei pensare a fare un contratto che ora non ho. Ma dovrei aggiungere 20 euro/mese ad un servizio che è sempre un pay per view.
Inoltre .. Qual'è il target previsto? QUanti useranno un PC oppure hanno un HTPC?
Per il nostro paese prevedo tempi lunghi!
Commento # 2 di: naponappy pubblicato il 23 Settembre 2008, 10:12
Io abito a Verona città e nessuna compagnia, compresa Telecom, mi mette il telefono perchè la centralina della mia via è satura e non vogliono tirare fuori una lira per un'altra.....
Altro che digital divide.
Quindi, queste affermazioni mi fanno solo sorridere.
Commento # 3 di: Moralizzatore pubblicato il 23 Settembre 2008, 10:19
le aziende fanno stime, a loro poco interessa il singolo caso, è naturale che la stragrande maggioranza di chi ha l'adsl adesso può avere una 8mbit e in parecchi casi anche di più, purtroppo voi siete sfortunati e pazienza dovrete aspettare...
Commento # 4 di: manuel74 pubblicato il 23 Settembre 2008, 10:47
Scusate ma la Akamai non e' quella che vende soluzioni di caching e load balancing di server farm ?
Se e' quella direi che lo studio è ben poco obiettivo :-)

bye
Manuel
Commento # 5 di: StarKnight pubblicato il 23 Settembre 2008, 11:33
Ecco un'altra ricerca sparacifre completamente inutile che, come sempre, ha fatto i conti senza l'oste.

Per prima cosa offrire contenuti in HD 1080p a 4Mbit o 8Mbit è semplicemente ridicolo. Anche compressi con AVC per una qualità decente devi usare almeno 12Mbit. Se si scende a 720p potrebbero bastare 8Mbit ma anche la definizione ne risentirebbe.

In secondo luogo evidentemente credono che i provider che offrono 10Mbit di banda o più stiano offrendo banda reale.

Ma chi è dentro nel settore come me sa benissimo che quella banda è solo stimata e non garantita. Si stima quanti utenti potrebbero essere collegati in una determinata fascia oraria, quanta banda potrebbero utilizzare con un uso normale del proprio PC ed in base a queste stime vengono poi acquistati i lotti di banda garantita effettiva.

Ora pensate un poco a migliaia di utenti che nelle ore di punta (diciamo dalle 20 alle 24 di sera) iniziano tutti ad utilizzare 8 o più Mbit di banda costante per vedersi i film in HD.

Credete che le reti reggeranno ?
Commento # 6 di: Zubermen pubblicato il 23 Settembre 2008, 12:05
Da me l'adsl rimane un sogno: interpellato un responsabile Telecom mi ha detto testual parole: Mi spiace ma nel suo comune non sarà MAI disponibile la linea adsl. Grazie!
Commento # 7 di: Dave76 pubblicato il 23 Settembre 2008, 12:13
Beh...pensavo di essere la pecora nera...invece ce ne sono altri nelle mie condizioni...benvenuto nel mondo del digital divide caro Zubermen!
Link ad immagine (click per visualizzarla)
Commento # 8 di: blasel pubblicato il 23 Settembre 2008, 12:37
Perdonatemi : ma il flusso indicato nell'articolo non credo sarebbe quello per la visione in diretta, ma come avviene per alcune aziende, ad esempio Cinemanow, scaricano sul tuo Hard Disk con un certo flusso, i dati, che completi (o in corso di completamento) puoi vedere sul tuo apparato. I dati scaricati sono utilizzabili per il periodo ditempo per cui paghi, dopo di che non sono piu' utilizzabili.

Inoltre, oggi, ci sono soluzioni alternative molto valide all'ADSL via cavo telefonico ed anche quella della rice trasmissione via SAT non e' piu' a costi 'marziani', informatevi.

Comunque : sono tra i 'fortunati' possessori di un HTPC collegato ad un ottimo VPR full-HD di ultimissima generazione ed il mio provider e' F.W., quindi non avrei problemi ad usufruire della novita'....
Commento # 9 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 23 Settembre 2008, 12:52
Mi permetto una piccola riflessione:
non credo che il futuro di Internet sia via cavo, ma piuttosto wireless. Vi ricordo che nel 2009 arriveranno il WiMax accreditato di una banda di 70Mbps, nonché il cosiddetto Super3G LTE (Long Term Evolution) basato sulle attuali infrastrutture UMTS che dovrebbe garantire 50Mbps e in una seconda fase addirittura 100Mbps.

Tenendo conto di tutto ciò, i dati annunciati non mi sembrato così campati per aria.

Ricordo, inoltre, che per HD si intendendo sia trasmissioni 1080i/p che 720p ed è molto probabile che per trasmissioni a 4Mbps o 8Mbps vengano utilizzati filmati a 720p. Ritengo che da qui a un anno parlare di 1080 sia troppo prematuro.
Oggettivamente, per una visione mordi e fuggi (sostituto del noleggio tradizionale) un video on demand IPTV a 720p con bit-rate di compressione a 8Mbps sia di qualità molto più che accettabile per la stragrande maggioranza del pubblico.

Gianluca
Commento # 10 di: aznable-r pubblicato il 23 Settembre 2008, 13:52
io 12 anni fà avevo un modem da 28.8kb per andare su internet adesso ho una linea da 24 mb. la banda a mia disposizione è cresciuta di 3 ordini di grandezza. insomma la banda è una cosa che tenderà a crescere inevitabilmente quindi non ci saranno problemi nel medio termine.

è anche vero che il massimo che sono riuscito a fare su internet sono stati 16 o 17 megabit (2 megabyte al secondo), anche se ero connesso in centrale a 20 megabit
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »