Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Digibit Aria: server musicale high-end

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 24 Marzo 2014, all 15:41 nel canale HT

“Il marchio spagnolo, specializzato in soluzioni hardware e software per la riproduzione musicale, ha realizzato un server audio di livello elevato, dotato di hard-disk integrato, meccanica di lettura TEAC e completamente fanless”

Sono approdati anche in Italia i prodotti server musicali Aria, realizzati da Digibit, una compagnia spagnola piuttosto giovane (nasce nel 2007), specializzata in soluzione hardware e software per la riproduzione di sorgenti audio. Il funzionamento è gestito tramite iPad, per mezzo dell'applicazione gratuita iaria, che permette la scelta dei brani, sia quelli archiviati sull'hard disk interno, sia quelli contenuti su HDD USB o NAS. Il supporto allo standard DLNA permette, di inviare i brani a qualunque altro dispositivo compatibile sulla rete locale. La costruzione è estremamente robusta: il case in alluminio è stato realizzato dallo studio di designer Ochoa & Diaz-Llanos. Le soluzioni estetiche, come le “alettature” laterali, costituiscono anche una scelta funzionale, utile per la dissipazione del calore. Il sistema realizzato è tanto efficiente da risultare completamente privo di ventole, con un assorbimento di poco più di 10W.

La copia dei brani da CD avviene in modo del tutto automatico, senza alcun intervento da parte dell’utente. Il disco viene copiato all’interno dell’HDD di Aria: l'hard disk è disponibile nei tagli da 2o 4TB, oppure 1TB su SSD. Il software è stato ottimizzato per supportare un numero illimitato di metadata per qualsiasi genere musicale, consentendo di cercare e/o ordinare la propria libreria in molti modi diversi, con piena libertà. Aria dispone di 18 campi predefiniti, che si possono eliminare o aggiungere a piacimento. Le informazioni metadata giungono da database come AMG, GD3, SonataDB eccetera, che permettono una notevole nella catalogazione della musica.

Tramite l'applicazione iaria si possono creare playlist, che vengono poi salvate nel music server, in modo da poter essere utilizzate con altri iPad. L’audio può essere inviato in streaming da Aria all’iPad, per un più comodo ascolto in cuffia, senza dover collegare lunghi cavi. Aria supporta file con frequenza di campionamento fino a 348kHz/32 bit, nonché DSD, ed è anche disponibile con una scheda DAC opzionale, per la quale è stato realizzato anche un alimentatore dedicato.

I prezzi di listini di Aria sono i seguenti:

- Aria 1TB: 4250 Euro
- Aria 2TB: 4500 Euro
- Aria HDD-SSD 1TB: 4950 Euro
- Convertitore DA 32/192 interno: 700 Euro
- Alimentatore dedicato: 900 Euro

A seguire il riepilogo delle principali specifiche tecniche:

- File supportati: WAV, AIFF, FLAC, ALAC, MP3, DXD (32/352,8), DSD, DSDx2
- Supporto per Bit Perfect (ASIO, WASAPI, Kernel Streaming)
- Meccanica di lettura: Industrial grade TEAC DVD
- HDD interno: 1 o 2 2,5 “ SSD (2TB raccomandato) o 1 o 2 HDD fino a 4TB
- Possibilità di Raid 0 o 1 interno
- Uscite digitali: coassiale BNC o RCA, XLR, USB A
- Ingressi: USB A per HDD, Ethernet 10/100/1000
- Dimensioni (LXAXP): 43X6,5X36
- Peso: 8kg
- Alimentazione: 110-230W
- Assorbimento: 12W

I server Aria sono distribuiti in Italia da Audiogamma

Fonte: Audiogamma



Commenti