Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Universal Music e Tidal in formato MQA

di Riccardo Riondino, pubblicata il 21 Febbraio 2017, all 13:19 nel canale SOFTWARE

“L'intero catalogo Universal Music sarà codificato in formato hi-res Master Quality Authenticated, dal flusso dati di circa 1Mbps, così come i contenuti del servizo Tidal Masters, disponibile gratuitamente per gli utenti Tidal Hi-Fi”

Dopo Warner Music Group, anche Universal Music ha sottoscritto un accordo pluriennale per codificare l'intero catalogo in formato MQA (Master Quality Authenticated). Resta quindi Sony Music l'unica delle grandi major a non supportare il codec sviluppato dal co-fondatore di Meridian, Bob Stuart. Il formato permette lo streaming in alta risoluzione con un bit-rate equivalente al CD audio (circa 1Mbit/sec), grazie all'utilizzo di metadati aggiuntivi temporali. I file MQA possono essere incapsulati in vari formati contenitori e sono inoltre retrocompatibili, con qualità di livello CD.

La ratifica del contratto giunge a poche settimane dalla partnership con Tidal, che ora mette a disposizione degli abbonati, senza costi aggiuntivi per gli utenti "Hi-Fi", il servizio "Tidal Masters" in alta risoluzione. Oltre a incrementare l'offerta di contenuti, l'accordo potrebbe spingere anche altri servizi streaming ad adottare lo standard MQA.

Per ulteriori informazioni: www.mqa.co.uk - tidal.com/it - www.universalmusic.it

Fonte: What Hi-Fi



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: g_andrini pubblicato il 21 Febbraio 2017, 21:40
L'MQA è una evoluzione drastica dei mp3/aac di tipo lossy. I nuovi modelli psicoacustici permettono di ottenere una resa molto vicina ai lossless, appena più 'dolce'.