Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

IMAX Prima Cinema: film IMAX a casa

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 29 Ottobre 2013, all 13:40 nel canale SOFTWARE

“IMAX acquista delle quote della società americana Prima Cinema, un servizio esclusivo che consente di acquistare e riprodurre in casa i film in contemporanea con l'uscita cinematografica. L'accordo prevede il rilascio sulla piattaforma di film in qualità IMAX e un'esclusiva di 5 anni per la distribuzione sul mercato cinese”

Prima Cinema è un'azienda statunitense specializzata in soluzioni per la distribuzione casalinga di film in contemporanea con l'uscita nelle sale. Un servizio esclusivo, che prevede l'installazione di uno speciale server-player collegato a Internet e una proprietaria tecnologia di criptaggio dati biometrico, dal costo di circa 35.000 dollari, con i film in prima visione (principalmente Universal e Paramount) dal costo di circa 500-600 dollari l'uno e riproducibili per sole 24 ore dal primo avvio. Soluzione che consente di fruire dei film in qualità "simil 2K D-Cinema" con profondità di colore a 12 bit e audio multicanale lossless PCM o Dolby TrueHD. Il Prima Cinema Player è compatibile con videoproiettori Full HD e Full HD 3D (per i film in 3D) e vi si collega via normale connessione HDMI. L'intera soluzione Home Theater viene installata e calibrata dai tecnici Prima Cinema.

IMAX annuncia di aver acquisito della quote di Prima Cinema, con l'obiettivo di portare l'esperienza IMAX nelle case dei fortunati clienti Prima Cinema. Il nuovo servizio si chiamerà IMAX Prima Cinema e consentirà di fruire dei film in prima visione rimasterizzati in IMAX DMR. L'accordo prevede, inoltre, un'esclusiva di 5 anni, gestita direttamente da IMAX, per la distribuzione della soluzione Prima Cinema in Cina.

Per maggiori informazioni: comunicato stampa (in inglese)

Fonte: IMAX



Commenti (18)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Cetto_La_Qualunque pubblicato il 29 Ottobre 2013, 16:11
Ma che roba è ? per guardare il film a casa anziché al Cinema, oltre a spendere 35.000 dollari di player, ogni film costa 500 dollari anziché 10 ????
Commento # 2 di: Alberto Pilot pubblicato il 29 Ottobre 2013, 16:16
Devi uscire dal concetto canonico di fruizione Cetto.

Si tratta di vedere i film a casa propria (nella propria sala cinema, quindi) in CONTEMPORANEA con l'uscita nelle sale a pagamento, ossia un servizio che nessuno ha e che può proporre.
Parlando di esclusività del prodotto e di status, questo evidentemente è sufficiente perché ci sia un mercato di nicchia (della nicchia) che è disposto a questi esborsi per tale servizio.

Puoi essere d'accordo o meno, e lo capisco, ma è una battaglia contro i mulini a vento.

Potresti contestare anche alla Lamborghini che costruisce 3 esemplari (sold out prima dell'annuncio al popolo bue" di Veneno Roadster che ti basta una bella Serie7 o A8 per viaggiare comodo e di classe .... ma è la stessa cosa

Oggi per aggredire il mercato dei nuovi ricchi si cerca qualcosa di unico, e questo prodotto, in un certo qual modo, lo offre
Commento # 3 di: Cetto_La_Qualunque pubblicato il 29 Ottobre 2013, 16:29
Almeno la Lambo ti resta mentre il film pagato 500 euro ti si cancella pure dopo 24 ore ... dai è ridicolo ...bho !
Commento # 4 di: Dominix pubblicato il 29 Ottobre 2013, 17:29
Servizio che servirà esclusivamente a milionari malati di Demofobia (paura degli ambienti affollati).
Commento # 5 di: lapro97 pubblicato il 29 Ottobre 2013, 17:39
Era meglio se costruivano 2 teatri IMAX reali (Roma e Milano, già 10 anni fa) aperti tutto l'anno.
Commento # 6 di: Alberto Pilot pubblicato il 29 Ottobre 2013, 17:47
Sono prodotti che hanno un'aspettativa di base installata molto molto bassa.

Parlando col loro sales manager si ipotizzavano numeri inferiori alle 5 decine, per il mercato worldwide.
Insomma, super super esclusivo.
Commento # 7 di: revenge72 pubblicato il 29 Ottobre 2013, 18:03
Originariamente inviato da: Alberto Pilot;4006853
Sono prodotti che hanno un'aspettativa di base installata molto molto bassa.


Infatti.... supponimo che un capo di stato sia appassionato di cinema... non vorrai mica che vada al cinema con tutto il codazzo che ne consegue
Costa meno alla collettività una pur onerosa soluzione del genere ..... piuttosto che paralizzare le strade, muovere auto blu e guardie del corpo ed infine giunti a destinazione occupare, senza che ci sia spazio per altri spettatori, una sala cinema pubblica.

Mandi
Commento # 8 di: Bane pubblicato il 30 Ottobre 2013, 01:19
Originariamente inviato da: Alberto Pilot;4006776
Potresti contestare anche alla Lamborghini che costruisce 3 esemplari (sold out prima dell'annuncio al popolo bue" di Veneno Roadster che ti basta una bella Serie7 o A8 per viaggiare comodo e di classe .... ma è la stessa cosa

Non sono paragonabili, se le metti a confronto, anche solo nello 0/100 Serie 7 e A8 diventano 2 panda a metano non è il viaggiare comodo che molti ricchi cercano, ma l'esclusività, quindi seocndo te è più esclusiva una Lambo in numero limitatissimo o una A8 che esteticamente è uguale alle altre Audi? idem per Serie 7, l'esclusività è la Veneno, come l'esclusività in questo caso è avere un cinema IMAX privato e in contemporanea al cinema (oltre a tutto il resto per arrivare al cinema), con la differenza che la plebaglia deve stare agli orari del cinema, il riccone se lo spara pure alle 4 di mattina un film
Commento # 9 di: guest_70475 pubblicato il 30 Ottobre 2013, 08:00
Infatti si tratta di pensare fuori dagli schemi del normale. E' un prodotto pensato solo per una ristretta cerchia di persone talmente ricche che non sanno cosa farsene dei soldi. Ci sta chi si compra le squadre di calcio e colleziona i giocatori come figurine per farsi bello col cugino di turno (v. presidente del Monaco), chi ama la musica e invece di comprarsi il cd di tizio, lo fa venire a cantare in casa. Tutto gira intorno al denaro. Quindi per queste persone, che hanno ovviamente la passione per il cinema, cosa vuoi che siano 600 dollari per vedersi un film. Per loro 600 dollari sono equivalenti a 6 dollari, quindi seppur assurdo per noi comuni mortali, per loro non sono nulla. E' un mero sfizio che loro possono farsi passare. Ovviamente non so questa casa americana cosa faccia oltre a fare questo server e servizio streaming, perchè con i numeri di vendita dovrebbe chiudere immediatamente. Sicuramente si tratta solo di un prodotto secondario, pensato per una clientela esclusiva.
Commento # 10 di: Cetto_La_Qualunque pubblicato il 30 Ottobre 2013, 08:49
Capisco benissimo l' esclusività di avere una Lamborghini Veneno (:sbav, meno quella di spendere 500 euro per un qualcosa che ti evapora dopo 24 ore. Io non penso che ricco sia sinonimo di fesso, non ancora.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »