Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Top Audio & Video: niente Roma 2008

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 29 Ottobre 2007, all 20:10 nel canale DIFFUSORI

“Con un comunicato ufficiale dello scorso venerdì, l'APAF annuncia di aver rinunciato all'organizzazione dell'edizione romana del Top Audio & Video Show, prevista per la primavera del 2008”

Attraverso un comunicato ufficiale che non lascia spazio a nessuna speranza, l'APAF (Associazione per la Promozione dell'Alta Fedeltà) ha informato tutti gli espositori che la prossima edizione del Top Audio & Video Show prevista a Roma per la primavera del 2008, è stata cancellata.

Nel comunicato l'APAF trasferisce tutte le responsabilità all'amministrazione del Rome Marriott Park Hotel, la struttura che ospitato la prima edizione lo scorso marzo 2007 e a cui AV Magazine aveva partecipato con una serie di iniziative che avevano incontrato il forte interesse dei partecipanti.

ISecondo l'APAF il Rome Marriott Park Hotel avrebbe modificato in maniera sostanziale gli accordi rispetto alla passata edizione senza alcuna possibilità di trattativa, rendendo di fatto ancora più onerosa la partecipazione degli espositori, che molto spesso partecipano anche all'edizione milanese.

L'APAF aggiunge anche che, anche a patti di riuscire a trovare un'alternativa in tempi brevissimi rispetto al Rome Marriott Park Hotel, non ci sarebbero più i tempi tecnici necessari. Nel comunicato L'APAF sottolinea comunque la volontà di proseguire con l'esperienza romana. Ma solo dal 2009.

Segue comunicato ufficiale.

Buongiorno a tutti, con la presente siamo ad informarvi che, a seguito dell'inatteso cambiamento di alcune voci contrattuali da parte del Rome Marriott Park Hotel, la struttura che ha ospitato la prima edizione romana, ci troviamo impossibilitati a confermare l'edizione 2008. Tali cambiamenti infatti, da un lato implicano l'impossibilità di mantenere i canoni di partecipazione invariati per le aziende espositrici e, dall'altro, inficiano fortemente le risorse economiche a disposizione per le necessarie azioni promozionali della manifestazione, indispensabili per incrementare i risultati della prima edizione. La, pressoché, inesistente volontà di collaborazione dimostrata dal Rome Marriott Park Hotel, unitamente ai tempi ormai totalmente inadeguati per individuare una nuova sede espositiva, ci vedono costretti a rinviare la 2a edizione romana della manifestazione alla primavera 2009. Certi che comprenderete il nostro disagio nel comunicarvi questa notizia e confermandovi la volontà dell'APAF di proseguire in questa nuovo progetto "romano" che, nella sua prima edizione, ha comunque portato ad un risultato positivo, vi diamo appuntamento alla prossima edizione del Top Audio&Video Show Milano 2008, di cui quanto prima vi comunicheremo le date. Ringraziandovi per l'attenzione, vi auguriamo buon lavoro.

Per maggiori informazioni sul Top Audio & Video: www.topaudio.it



Commenti (33)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: GIANGI67 pubblicato il 29 Ottobre 2007, 20:11
Ecco,gia' oggi al lavoro e' stata una giornata di m+++a,questa e' la degna ciliegina sulla torta.
Commento # 2 di: ARAGORN 29 pubblicato il 29 Ottobre 2007, 20:38
Aaargh....

non dovevano farmi questo....

Ma è possibile che si debba penalizzare in tal modo il centro sud? Eppure l'edizione dell'anno scorso ha fatto il pieno di pubblico

Commento # 3 di: GIANGI67 pubblicato il 29 Ottobre 2007, 20:47
Hai ragione,Mario...ma se Marriott e' troppo ingorda,non sarebbe possibile trovare un'altra sede?
Commento # 4 di: sasadf pubblicato il 29 Ottobre 2007, 21:27
Loro dicono che i tempi tecnici non lo permettono...boh!?!?
Mancano 6 mesi...eppoi nessuno impedisce loro di posticiparlo anche a giugno....

Delusione.Grandissima delusione

walk on
sasadf
Commento # 5 di: GIANGI67 pubblicato il 29 Ottobre 2007, 21:30
Sasa',dillo a me che non sono potuto venire a Milano...vero,manca ancora tempo,secondo me al di la' di Marriott non c'e' questa grande volonta' di farlo,questo TAV
Commento # 6 di: Highlander pubblicato il 29 Ottobre 2007, 21:48
Originariamente inviato da: GIANGI67
.... non c'e' questa grande volonta' di farlo,questo TAV

Infatti !
Il punto e' proprio questo ...

Stiamo bene cosi' ...

Personalmente, visto lo scarso apporto di valore aggiunto che ci propina il Nostro bel Paese e i suoi modi di fare ... ho sempre meno remore a rivolgermi al mercato estero

Avere il tempo ... sarebbe da snobbare anche Milano e andare solo alle fiere estere
Commento # 7 di: GIANGI67 pubblicato il 29 Ottobre 2007, 21:51
Originariamente inviato da: Highlander
ho sempre meno remore a rivolgermi al mercato estero

Non posso biasimarti.Guarda,se non avessi un bambino di meno di un mese mi sparerei Las Vegas a gennaio insieme al Manuti,a Berlino invece a questo punto vado di sicuro.
Commento # 8 di: MDL pubblicato il 29 Ottobre 2007, 21:55
Peccato davvero
Vebbe' organizzero' un raduno a casa mia in quel periodo

Cauz
Commento # 9 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 29 Ottobre 2007, 22:27
State 'bboni!

Magari ci sarà qualcuno che sarà felice che il TAV a Roma sia saltato.

Ma è anche un fatto che all'interno dell'APAF ci sono molte persone che hanno fatto di tutto affinché il Top Audio a Roma ci fosse. E il fatto che ci sia stata una prima edizione sostanzialmente positiva, nonostante i limiti, non deve essere dimenticato.

Da quello che ho capito, gli accordi con il Marriot sono saltati la scorsa settimana, quando si trattava soltanto di confermare quello che era già stato deciso lo scorso anno. Le parole del comunicato ufficiale non lascia alcun dubbio.

Sui tempi, sono sotanzialmente d'accordo con l'analisi dell'APAF. Investire di nuovo tempo e risorse per ripartire da zero, è praticamente impossibile. Poiché significa ripartire con la ricerca di una struttura compatibile. Cito solo aspetti marginali:

1 - dimensioni, numero e struttura degli spazi disponibili
2 - possibilità di eliminare l'arredamento da tutte le suite
3 - disponibilità di parcheggi

Poi ci sarebbe il tempo per la trattativa e poi si dovrebbe ripartire con la vendita degli spazi tra tutti gli espositori. Non è così semplice ed immediato come immaginate. Prima della fine dell'anno dovrebbe essere tutto già definito. E mancano due mesi.


Ammesso di voler allungare l'organizzazione anche nel 2008 e considerare come periodo la seconda settimana di Marzo, da oggi ci sarebbero poco più che 4 mesi, con tutti gli stop a cavallo tra Dicembre e Gennaio e le fiere che ci sono a cavallo (CES e ISE).

Andare oltre Marzo non è una soluzione. Ci avvicineremmo troppo a Milano e alle altre fiere di settore a livello internazionale.

Emidio
Commento # 10 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 29 Ottobre 2007, 22:38
Aggiungo che quello che a me più dispiace e che eravamo già in piena fase progettuale su cosa preparare al prossimo TAV romano:

raddoppio dello spazio, shoot-out per proiettori e display, comparativa pellicola - digitale, seminari sulla taratura, seminari sull'audio multicanale, valvole contro stato solido, solo per volare bassi anche perché, prevedendo di raddoppiare il numero di lettori nel corso dei 12 mesi, più credibilità e autorevolezza verso distributori, avremmo potuto osare certamente di più.

Sob!

Emidio
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »