Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

IBC: Sony HDR e HFR live sport 4K

di Franco Baiocchi, pubblicata il 12 Settembre 2016, all 10:27 nel canale 4K

“Sony introduce le nuove tecnologie High Dynamic Range e High Frame Rate al workflow di produzione live sportiva in 4K: unità di conversione HDR HDRC-4000 per produzione simultanea in HDR/SDR e telecamera POV 4K HDC-P43 con funzioni HDR e HFR ”

Sony presenta all'IBC una soluzione per integrare  i contenuti con High Dynamic Range (HDR) e High Frame Rate (HFR) in un workflow di produzione live sportiva in 4K tramite l'unità di conversione HDR HDRC-4000 e la telecamera POV (Point Of View) HDC-P43. 

L'unità di conversione HDR HDRC-4000 viene utilizzata nei workflow di produzione live che gestiscono simultaneamente contenuti HD SDR e 4K HDR, eliminando la necessità di usare workflow singoli nell'ambito dello stesso evento e permettendo così un minor dispendio di tempo e denaro.

La telecamera POV (Point Of View) HDC-P43 utilizza lo stesso processore d'immagine e circuiteria della telecamera HDC-4300 di Sony e supporta i contenuti 4K HDR e HFR. Leggera (2 kg il solo corpo della telecamera) e compatta (119 L x 140 A x 212 P mm), può essere montata dove vengono posizionate oggi le telecamere POV HD, ad esempio su gru, recinzioni, pali o Steadicam, con 8x HD e 2x 4K.

"La produzione live nello sport deve poter gestire più sorgenti, dall'HD al 4K, nei formati HDR e HFR", ha dichiarato Norbert Paquet, Strategic Marketing Manager di Sony Professional Solutions Europe. "Queste nuove tecnologie risolvono molti dei problemi tradizionalmente associati alla produzione live e aggiungono nuovi strumenti a sostegno della narrazione, oltre al massimo valore di produzione".

L'unità è in grado di eseguire conversioni in tempo reale in formati di distribuzione adatti a varie applicazioni (broadcast, OTT, visualizzazione in pubblico) e formati per l'acquisizione (OETF/EOTF, spazio colore, HDR/SDR e risoluzione), tra cui la produzione di contenuti HD tradizionali e i segnali video diversi da S-Log3.

la funzione AIR (Artistic Intent Render) Matching dell'HDRC-4000 garantisce una conversione accurata del contenuto prodotto in S-Log3 e BT.2020, per rispettare il formato di distribuzione richiesto e offrire al pubblico contenuti in una qualità pari a quella di ripresa originale. Il corpo compatto di 1,5 U supporta due canali di conversione. 

"Con 'SR Live for HDR', Sony presenta una soluzione per il workflow live 4K HDR end-to-end, dall'acquisizione alla distribuzione, offrendo straordinarie immagini HDR a emittenti e produzioni, oltre alla tradizionale produzione HD e 4K SDR", ha proseguito Norbert Paquet. "Un tipico workflow di produzione sportiva del tipo 'SR Live for HDR' prevede l'utilizzo di un sistema di telecamere live 4K/HD come l'HDC-4800, l'HDC-4300 o l'HDC-P43 con S-Log3, aggiungendo un BVM-X300 per il monitoraggio HDR. Ora, l'arrivo di HDRC-4000 assicura una conversione EOTF perfetta, in grado di mantenere la qualità dell'immagine originale pensata al momento della produzione".

La telecamera POV HDC-P43 dispone di un sensore d'immagine 4K a tre chip da 2/3" e offre slow motion 2x in 4K e super slow motion 8x in HD, in combinazione con il server live 4K. La nuova telecamera completa l'attuale linea di tecnologie per le produzioni sportive di Sony (sistemi di telecamere live 4K/HD HDC-4300 o HDC-4800 e server live 4K PWS-4500) per migliorare l'efficienza delle operazioni di registrazione, condivisione e distribuzione dei dati in rete con abbinamento della colorimetria. La funzione Share Play di Sony, integrata nelle più recenti tecnologie per le produzioni sportive, consente a un singolo operatore di gestire l'editing e l'output di azioni in slow motion con funzionalità di condivisione dei file su una singola rete (10 G o più veloce), collegando un sistema di telecamere live 4K di Sony a un server video.

L'HDC-P43 offre tutte le funzioni di interfaccia necessarie per la produzione live e per le riprese in studio, come il segnale tally, l'immagine di ritorno e l'uscita teleprompter, e dispone di un adattatore integrato in fibra per la connessione a unità processore di banda base BPU-4000 e BPU-4500 o unità di controllo della telecamera HDCU-4300.

Utilizzando un cavo a fibre ottiche a modalità semplice, la distanza di collegamento tra la testa della telecamera e il processore di banda base può essere ampliata fino a 5 chilometri. Ciò aumenta l'efficienza nel caso di una distanza notevole tra lo stadio e l'OB van oppure in caso di riprese dall'alto su un campo da gioco.

L'HDC-P43 è compatibile con l'HDR e l'HFR e supporta lo spazio colore ITU-R BT.2020 e l'S-Log3. L'HDC-P43 è anche altamente configurabile con licenze software opzionali. Sono disponibili licenze per le riprese in 4K e HFR, per ottenere una soluzione personalizzabile per produzioni live HD, 4K, HDR e HFR.

Per maggiori info: www.pro.sony.eu

 



Commenti