Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CES: Samsung microLED 4K da 146"

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 08 Gennaio 2018, alle 10:25 nel canale 4K

“A meno di due giorni dall'apertura del CES, Samsung svela un prototipo di TV con tecnologia LED che, in 12 mesi, evolverà nella tecnologia "microLED" con TV a risoluzione 8K da 85" oppure 4K da soli 42".”


- click per ingrandire -

Las vegas, 7 gennaio 2018. A meno di due giorni dall'apertura del CES, Samsung ci ha mostrato in anteprima la tecnologia "microLED" e le sue enormi potenziazlità in ambito home cinema. Ricordiamo che ad oggi la tecnologia LCD prevede tre componenti distinti: una unità di retro-illuminazione che fornisce luce prevalentemente bianca, un pannello i cui pixel sono con tecnologia LCD e filtri colore su ognuno dei pixel in modo che la luce bianca creata dall'unità di retroilluminazione venga modulata dal pannello LCD e colorata dai filtri colore (RGB). Tra i limiti di questa tecnologia ricordiamo il rapporto di contrasto nativo piuttosto contenuto e l'efficienza molto bassa. La tecnologia "microLED" prevede che ogni pixel sia costituito da singole unità LED di tipo RGB: non c'è più bisogno del pannello LCD, l'efficienza è elevatissima (e la potenza luminosa pure) e il rapporto di contrasto è praticamente infinito.


- click per ingrandire -

Rispetto all'OLED, il microLED è più potente (fino a 10.000 NIT e oltre), ha uno spazio colore molto più grande, non c'è alcun tipo di effetto di ritenzione, l'invecchiamento è lentissimo. Al momento gli unici due limiti del microLED sono due: costi elevati e "downsizing" della tecnologia che non permette al momento di costruire display a risoluzione 4K con dimensioni comparabili a quelle del mercato "mainstream". Il prototipo mostrato da Samsung poco fa, ha una diagonale di ben 146", una risoluzione UHD 4K e un pixel pitch di circa 0,84mm (più contenuta anche rispetto al CLEDIS di Sony). Il TV è luminosissimo, ha uno spazio colore che sembra ben più esteso di quello DCI e annichilisce qualsiasi sistema di videoproiezione.


A sinistra una delle "mattonelle" che compongono lo schermo;
al centro la composizione di un pannello con pitch  da 2,5mm, a destra pitch da 0,84"

- click per ingrandire -

Samsung stasera ha anche posto l'accento sull'evoluzione di questa tecnologia, con caratteristiche al momento nettamente più interessanti rispetto alla tecnologia OLED. Entro 12 mesi sarà possibile produrre mattonelle con tecnologia "microLED" con pixel pitch di soli 0,25mm, che permetteranno di produrre TV a risoluzione 8K da "soli" 85" di diagonale. "Con una densità di pixel così elevata, cambierà il concetto stesso di TV e sarà possibile coprire qualsiasi superficie, anche una parete intera", ha dichiarato Marco Hannapel, Vice Presidente di Samsung Italia, già capo della divisione audio e video del colosso coreano.

Al momento non si conoscono ovviamente costi ed effettiva disponibilità di TV con questa tecnologia nei rispettivi tagli. C'è però da considerare che Samsung ha già inziato l'installazione dei primi schermi con questo stesso tipo di tecnologia nei cinema, con schermi da 10 metri di base a risoluzione 4K (pixel pitch da 2,5mm)  ed è quindi immaginabile che i prodotti consumer arriveranno molto presto. In attesa della conferenza stampa che è prevista oggi, 8 gennaio alle 23:00 (ora italiana), nelle prossime ore cercheremo comunque di darvi più informazioni.

 



Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Parky pubblicato il 08 Gennaio 2018, 10:43
2020 è una data fattibile per vedere un 8K da 55 pollici? O bisogna rivolgersi alla tecnologia OLED?
Commento # 2 di: ostrica pubblicato il 08 Gennaio 2018, 10:45
Sembra che questi microLED abbiano tutti i vantaggi degli Oled senza i difetti e con una luminosità incredibile! Peccato che anche se uscissero nel 2020 il taglio più piccolo sarebbe di almeno 85', quindi incomprabile!
Commento # 3 di: marcolinik pubblicato il 08 Gennaio 2018, 11:04
Originariamente inviato da: Parky;4812012
2020 è una data fattibile per vedere un 8K da 55 pollici? O bisogna rivolgersi alla tecnologia OLED?


Mi chiedo cosa te ne fai di un 8k 55 pollici che già nella.maggior parte dei casi se non vedi un 55 4k da 2 mt non ne cogli il dettaglio in più offerto dal 4k rispetto al fullhd. L'8k avrà senso con tagli dai 77 in su.
Commento # 4 di: Parky pubblicato il 08 Gennaio 2018, 11:29
Stessa cosa di un cellulare in full-hd
Commento # 5 di: f_carone pubblicato il 08 Gennaio 2018, 11:38
Nulla di nuovo sotto il sole, Sony presentò un prototipo da 55 nel 2012, e commercializza già moduli CLESID (Crystal LED Integrated Structure) per settori Professionali, produrre pannelli a dimensioni TV umani si può ma evidentemente ancora a costi proibitivi per il settore consumer.
Commento # 6 di: marcolinik pubblicato il 08 Gennaio 2018, 13:35
Originariamente inviato da: Parky;4812036
Stessa cosa di un cellulare in full-hd


Il fatto che sia inutile un cellulare FULL HD non rende utile un tv 8k 55.
Commento # 7 di: albertoivan1981 pubblicato il 08 Gennaio 2018, 15:08
Spero vivamente che anche il 4K benefici di questa innovazione, dato che una tv più grande di 65 pollici non saprei davvero che cavolo farmene. E che entro 5 anni al massimo siano comprabili a prezzi più umani degli OLED attuali, visto che sarà un altro momento di cambio tv piuttosto generale in italia e non solo per via del cambio tecnologie dtt/sat.
Commento # 8 di: marcellinobono pubblicato il 08 Gennaio 2018, 18:58
Uno schifoso oled da 40 pollici full HD al massimo con l'hdr10+ vi fa cosi schifo produrlo?
Commento # 9 di: stazzatleta pubblicato il 08 Gennaio 2018, 20:55
E moderare i termini?
Commento # 10 di: Bane pubblicato il 09 Gennaio 2018, 09:57
Originariamente inviato da: marcolinik;4812024
L'8k avrà senso con tagli dai 77 in su.


Nah, sarebbe sempre un francobollo da marketing, per un ipotetico 8K secondo me non meno di 100 pollici.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »