Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Trump contro Borat

di Fabrizio Guerrieri, pubblicata il 26 Ottobre 2020, alle 11:18 nel canale CINEMA

“Scambio di battute al vetriolo tra il presidente degli Stati Uniti e l’attore Sacha Baron Cohen all’indomani dell’uscita di “Borat - Seguito di film cinema” su Amazon Prime Video”


- click per ingrandire -

 

Trump: “Finto, un verme”. Baron Cohen: “Buffone razzista”. Sono queste le parole che riassumono ciò che è accaduto immediatamente dopo l’uscita su Amazon Prime Video del mockumentary Borat - Seguito di film cinema in cui Sacha Baron Cohen torna dopo 14 anni ad interpretare il dissacrante giornalista kazako Borat Sagdiyev che dal Kazakistan si reca negli Stati Uniti per scoprire di più sulla cultura americana, la pandemia COVID-19 e soprattutto le elezioni americane. La polemica è scattata in seguito alla scena che vede coinvolto Rudolph Giuliani, già sindaco di New York e attuale avvocato di Donald Trump, che appartatosi con una giornalista aveva iniziato a “toccarsi” con le mani nei pantaloni mentre era sdraiato sul letto in attesa che la ragazza si liberasse dei vestiti.

 


- click per ingrandire -

 

Ma è stato allora che è intervenuto Borat urlando “Ha 15 anni, è troppo vecchia per te!”. L’attrice Maria Bakalova che nel film interpreta la figlia di Borat ha in realtà 24 anni. Lo scandalo ha quindi fatto scendere in campo il Presidente degli Stati Uniti che ha dichiarato: “Non so cosa sia successo ma anni fa ha cercato di incastrare anche me fingendosi giornalista della BBC (fatto accaduto nel 2003 quando l’attore intervistò Trump interpretando lo strampalato gangster Ali G, altro suo personaggio iconico, ndr). E io sono stato l'unico che ha detto, ‘Mai e poi mai’. È un impostore, un finto, non lo trovo divertente. Non so nulla di lui tranne che ha cercato di imbrogliarmi. Per me è un verme.” La replica dell’attore non si è fatta attendere: “Donald, apprezzo la pubblicità gratuita per Borat! Devo ammetterlo, neanch’io ti trovo divertente. Ma il mondo intero ride di te. Sono sempre alla ricerca di persone che interpretino buffoni razzisti e tu avrai bisogno di un lavoro dopo il 20 gennaio. Parliamone!” Se volete saperne di più non vi resta che guardare il film di cui vi riproponiamo il divertente trailer.

 

 



Commenti