Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter YouTube

Reportage IFA 2022

Report di Emidio Frattaroli , pubblicato il 14 Settembre 2022 nel canale 4K

“Dopo due anni di assenza forzata ritorna a Berlino l'IFA, l'appuntamento più importante in Europa per il settore dell'elettronica di consumo, con minore affluenza di pubblico, di giornalisti e di addetti del settore e con numerosi prodotti come quelli audio di fascia più elevata completamente assenti”


- click per ingrandire -

L'IFA, l'appuntamento più importante in Europa per il settore dell'elettronica di consumo, torna a Berlino nel primo weekend di settembre per ospitare il grande pubblico dopo i due anni di stop causati dalla pandemia. Noi siamo arrivati a Berlino lo scorso 31 agosto per i due giorni dedicati ai giornalisti che sono probabilmente meno di un terzo rispetto all'edizione del 2019.

 
- click per ingrandire -

Quest'anno è il grande pubblico, soprattutto quello locale, che sembra mancare e l'attuale congiuntura politica ed economica, non ha certo aiutato. Tra i timori di una pericolosa escalation della guerra in Ukraina, le crescenti tensioni in Taiwan e la terribile speculazione sui costi dell'energia elettrica (il PUN italiano oggi è quintuplicato rispetto allo scorso anno), oggi la pandemia fa addirittura meno paura e le persone sembrano più attente a come affrontare economicamente l'inverno.


- click per ingrandire -

C'è anche da ricordare che in questi ultimi due anni senza IFA, le principali aziende dell'elettronica di consumo hanno decisamente prosperato, con crescita fino a doppia cifra, sicuramente 'drogata' dalle necessità che ha causato la pandemia. Per essere più chiari, è possibile che le aziende decidano in brevissimo tempo di dirottare i grandi investimenti necessari per partecipare ad IFA e altre fiere di settore, verso altre direzioni.


- click per ingrandire -
I nuovissimi micro LED di Samsung con diagonale di 74", 89", 101" e 114"

A tutto questo, si somma la cronica mancanza di novità e l'impossibilità di 'toccare con mano' la qualità della maggior parte dei prodotti audio e video e delle soluzioni mostrate. I prodotti audio di fascia più elevata sono ormai completamente assenti. Ci sono le soundbar, davvero poche quelle davvero in dimostrazione, comunque installate in spazi spesso inadatti e con contenuti deprimenti.


- click per ingrandire -
Allo stand Samsung tante le postazioni per ascoltare le nuove cuffie

Va decisamente meglio alle cuffie, soprattutto quelle 'true-wireless' sempre più efficienti, con codec sempre aggiornatissimi, algoritmi per la riduzione del rumore più efficaci e alcune anche compatibili con i sistemi di riproduzione 'multicanale virtuale' come 360 Audio e Dolby Atmos.


- click per ingrandire -
Il micro LED di TCL 4K con diagonale da 136"  riproduceva contenuti non all'altezza.

Ad IFA 2022 la parte audio e video è sempre più compressa, non solo negli spazi ma anche per la qualità delle esposizioni, a causa delle scelte delle aziende. Per fare un esempio più chiaro, spesso la qualità dei filmati riprodotti dai TV in dimostrazione è quasi imbarazzante, sia per quantità di artefatti di compressione che per qualità generale dei contenuti. Senza parlare poi delle luci talvolta abbacinanti e puntate negli occhi del pubblico che finiscono per farti sembrare poco luminoso anche un TV da 2000 NIT.


- click per ingrandire -
Il booth di Sony dedicato soltanto agli incontri B-2-B

Inoltre quest'anno Sony e Hisense hanno deciso di non esserci, mentre TP Vision e Philips hanno scelto di organizzare un evento al di fuori della fiera, accavallandosi ad altri eventi importanti, come quello di Panasonic - che abbiamo scelto di seguire - che ha esposto i suoi prodotti in uno spazio ancora più grande rispetto allo scorso anno.


- click per ingrandire -

Quello che invece non manca ad IFA sono gli elettrodomestici, quelli più grandi come forni, lavatrici, frigoriferi e lavastoviglie ma anche quelli più piccoli, dal frullatore a immersione, allo spazzolino da denti, sempre più efficienti, smart e da produzione sostenibile. 

 
- click per ingrandire -
Frigoriferi sempre più efficienti ma con volume netto sempre più piccolo

Con una differenza sostanziale: con un TV o una cuffia, un'idea sulla qualità puoi fartela in pochi minuti, ammesso che il software a disposizione sia adeguato, così come l'ambiente a disposizione. Esaminare gli elettrodomestici più grandi, come un frigorifero, è certamente molto più complesso. Ma in alcuni casi ancora più esaltante. Ad IFA c'era più fila davanti all'ultimo forno Miele piuttosto che davanti ai micro LED Samsung.


- click per ingrandire -
La qualità delle autostrade in Germania - gratuite - è quasi da fantascienza

A questo punto più di qualcuno potrebbe chiedersi che diavolo siamo venuti a fare qui a Berlino

Prima di tutto c'è la necessità di uscire ogni tanto dall'Italia, anche per aggiornare i nostri 'riferimenti' rispetto alla percezione del Paese di 'cartone' in cui viviamo. Parlo ad esempio della qualità delle infrastutture, dei servizi e dei prezzi (di beni e servizi) nel resto d'Europa rispetto al 'Bel Paese'. Qualche esempio? Dopo aver percorso 2.000 km su un manto stradale perfetto, tra Slovenia, Austria, Repubblica Ceca e Germania, tornare in Italia è davvero deprimente.

 
- click per ingrandire -
Uno dei tanti distributori di BIO-CNG, tutti 'self' e con metano di qualità strepitosa

Quest'anno ho deciso di arrivare a Berlino con una macchina a metano. Alla qualità delle strade, tutte senza pedaggio, c'è da aggiungere anche segnaletica e qualità generale dei servizi quasi da fantascienza per l'Italiano medio. E poi c'è il metano per autotrazione, in Germania ha un prezzo medio di circa 1,20 con una forbice davvero minima e spesso si tratta di bio-metano; in Italia, con un prezzo medio di 2,8 Euro /kg ha già superato abbondantemente la convenienza rispetto alla benzina e in alcuni casi è addirittura sopra i 5 Euro / kg. 

 

PANASONIC


- click per ingrandire -
La conferenza stampa di Panasonic all'interno di HUB27

Il motivo principale è che esserci ci consente di mantenere ed alimentare una serie di contatti e di relazioni con gli operatori del settore che sono fondamentali per poter fare il nostro lavoro, per poter descrivere e analizzare nel migliore dei modi i vari prodotti di elettronica di consumo che riproducono suono e/o immagini.

 
- click per ingrandire -
A sinnistra la nuova serie LZ al gran completo; a destra l'ottimo LZ2000

Per fare un esempio, subito dopo la conferenza di Panasonic, ho potuto parlare con il management della filiale italiana anche per confrontarci sulla nuova serie OLED FZ2000 di cui leggerete molto presto.


- click per ingrandire -

Oltre ad una rappresentanza delle nuove serie di TV e una bella esposizione di prodotti Technics, da Panasonic abbiamo osservato anche alcuni concept, come il TV OLED wireless, con set-top-box a forma di libro che ci è sembrata una soluzione intelligente e di qualità.


- click per ingrandire -

Sempre da Panasonic, nell'area riservata alle camere Lumix, abbiamo apprezzato un grande set dove mettere alla prova la nuova GH6 (fino a 4K 120p e RAW su registratore esterno) con una serie di obiettivi e RIG che ne esaltano le possibilità e la qualità in ripresa.


- click per ingrandire -
Le tre interessanti salette per gli approfondimenti sulla serie LZ2000

In un angolo dell'ampio spazio espositivo, c'era probabilmente il pezzo più pregiato dell'intera installazione: tre salette in cui era possibile osservare la nuova linea di TV FZ2000.

 
- click per ingrandire -
Focus sull'aumento delle prestazioni tra LZ e JZ sia al buio che in piena luce

Le prime due salette, in forma di shoot-out, era possibile verificare le differenze tra serie JZ2000 ed FZ2000 per quanto riguarda il picco del bianco in ambiente completamente oscurato e anche in ambiente illuminato, quest'ultimo anche con la nuova funzione che adatta il bilanciamento del bianco in funzione del 'colore' della luce in ambiente.

 

LG ELECTRONICS


- click per ingrandire -

Ed è in occasioni come questa che è possibile fare domande più tecniche sulle tecnologie in dimostrazione e su quelle che arriveranno prossimamente. Le novità comunque non sono mancate. Ad iniziare da LG Electronics, l'azienda che ha sfornato più novità rispetto a tutte le altre aziende del settore audiovideo ma che paradossalmente non ha organizzato una conferenza stampa. Da LG abbiamo finalmente osservato il nuovo OLED G2 a risoluzione 4K con diagonale da 97", un prodotto eccellente, con luminanza quasi esagerata rispetto alle necessità e che sarà un nuovo riferimento nelle installazioni home cinema di fascia più elevata, indipendentemente dal prezzo.

 
- click per ingrandire -
Il nuovo OLED serie G2 con diagonale da 97"

Per capire quale sarà, bisognerà aspettare ancora qualche settimana. Secondo alcuni costerà come lo Z2 a risoluzione 8K con diagonale da 88", quindi circa 30.000 Euro. Secondo me costerà meno, probabilmente attorno ai 25K e forse anche meno, perché produrre un pannello a risoluzione 4K è molto più semplice perché c'è esattamente un quarto di transistor ed elettrodi per comandare i vari sub-pixel che sono davvero tanti. 


- click per ingrandire -

Sempre da LG Electronics, abbiamo potuto osservare il nuovo TV 'curvabile' con diagonale da 42" pensato prevalentemente per il gaming. Si tratta però di un vero TV, con doppio tuner DVB-T2 e DVB-S2 con pannello OLED 4K di qualità elevata, curvabile a piacere fino ad un raggio di curvatura di 900mm in 20 step che sembra avere senso soprattutto nei giochi di guida e di azione mentre ne consigliamo la disattivazione nella fruizione dei contenuti cinematografici.

 

TCL


- click per ingrandire -

L'aumento delle dimensioni dell'area espositiva di TCL ad IFA 2022 riflette in parte la crescita di TCL nel mercato dell'elettronica di consumo e soprattutto in quello TV: TCL è l'azienda al terzo posto in Italia per numero di TV venduti, è cresciuta del 300% rispetto al 2019 e secondo alcuni analisti si appresta a diventare il secondo produttore mondiale di TV entro la fine di quest'anno. Delle nuove sere di TV, soprattutto con tecnologia LCD - spesso con retroilluminazione Quantum Dots - abbiamo già detto quasi tutto.

 
- click per ingrandire -

Vi ricordiamo ad esempio i due premi EISA per ben due TV, ovvero la serie C73 con retroilluminazione Quantum Dot e la serie C83 con mini LED e local dimminig, a cui aggiungere il gigantesco C73 con diagonale di 98" ad un prezzo quasi incredibile e di cui abbiamo già pubblicato un first look corredato di misure.


- click per ingrandire -
Il nuovo 98" miniLED di TC disponibile oggi solo in Asia

Ad IFA, TCL ha mostrato anche un altro 98" serie C93 con retroilluminazione 'mini LED', maggiore potenza luminosa e local dimming con un numero di zone decisamente elevato. Destinato per i mercati asiatici al momento non è ancora prevista una distribuzione in Europa. In italia arriveranno invece schermi con diagonale da 75" e 85" sia nella serie C73 con tecnologia QLED che in quella C83 con tecnologia mini LED.

 
- click per ingrandire -

Allo stand ho anche incontrato Marek Maciejewski, responsabile dello sviluppo dei prodotti per TCL Europe, con cui ho chiacchierato a lungo sull'evoluzione della tecnologia LCD VA, specialmente sul rapporto di contrasto nativo e sul futuro dei mini LED, soprattutto sull'aumento del numero di zone. Marek ha risposto a tutte le domande e ha anche sottolineato che l'obiettivo principale di TCL è quello di dare il massimo, senza che il prezzo dei prodotti diventi irragionevole. 

 

SAMSUNG


- click per ingrandire -

Samsung espone ormai da anni all'interno del 'City Cube', un edificio che di cubico in realtà ha soltanto il nome e che si sviluppa su tre piani, di cui uno - davvero immenso - di spazio espositivo, in cui servono le indicazioni per non perdersi. Qui Samsung ha portato prima di tutto gli ultimi smartphone e smartwatch appena annunciati, a disposizione del grande pubblico e davvero in gran quantità.

 
- click per ingrandire -

Oltre al grande spazio riservato agli elettrodomestici, grandi e piccoli, una buona parte dello spazio espositivo è dedicato ai TV, soprattutto agli LCD a risoluzione 8K e ai nuovi QD-OLED, la vera grande novità di quest'anno, disponibile in esclusiva nei TV Samsung e Sony e di cui vi abbiamo già parlato nel dettaglio. La vera sorpresa è stata l'esposizione di quattro nuovi micro LED con diagonale di 74", 89", 101" e 114", di cui però non è stata diffusa nessuna informazione tecnica.


- click per ingrandire -

In altre parole, non c'è nessuna info sul pixel pitch, sulla risoluzione nativa dei 4 display, risoluzione e dimensioni delle singole mattonelle (con giunzioni visibili solo a pannello spento e con luce radente), luminanza di picco, frequenza di PWM dei singoli pixel e compagnia. La qualità d'immagine sembra esaltante. Dico 'sembra' perché la qualità dei contenuti era inadeguata alle necessità di chi deve giudicare la qualità e le possibilità di un prodotto del genere.

 
- click per ingrandire -

Prezzi ancora da capogiro e con gli OLED da 77" e 83" quasi ad un decimo del prezzo necessario per questi nuovi microLED con dimensioni comparabili. Al City Cube Samsung ho avuto accesso come altri colleghi alla famigerata 'Innovation Room', una saletta in cui vengono forniti approfondimenti sulla tecnolgia e sui prodotti, purtroppo senza la possibilità di scattare foto o girare video. Quest'anno quell'ora passata all'interno dell'innovation room è letteralmente volata.

 
- click per ingrandire -

Ad accoglierci c'erano Bob Raikes (owner di Meko e autore di numerosi articoli su Display Daily) che ci ha mostrato tutti i vantaggi di un display a risoluzione 8K anche senza contenuti nativi 8K, usando ovviamente uno dei TV Samsung serie Neo QLED QN900, Florian Friedrich di FF Pictures che ha mostrato una interessante comparativa tra un TV Samsung con pannello QD-OLED, un OLED WRGB opportunamente camuffato (probabilmente un LG) e il suo personale display di produzione Sony BVM-HX310 (LCD in doppia modulazione) usato come riferimento.

 
- click per ingrandire -

C'erano altri due host molto interessanti. Il primo è Francesco Tomasello, VP Global Sales manager presso X-Rite che ci ha illustrato buona parte del lavoro che c'è dietro la certificazione PANTONE dei nuovi QD OLED Samsung e che vedremo probabilmente in futuro anche per altri prodotti. Infine, abbiamo assistito ad una dimostrazione di una nuova applicazione per Android che permette di effettuare un eccellente edge blending oppure uno stacking tra due proiettori Samsung 'The Freestyle' (un proiettore DLP LED Full HD da 550 lumen), in modo da riempire schermi con dimensioni più generose e/o con rapporto d'aspetto più 'estremo'. 

 

XGIMI


- click per ingrandire -

In qualche rara occasione è possibile anche confrontarsi con chi sviluppa direttamente i prodotti. In alcuni casi, invece siamo noi giornalisti, almeno quelli più 'tecnici', che rispondiamo alle domande da parte degli operatori.  Ed è successo ad esempio con Xgimi, il noto produttore di proiettori smart che ha ricevuto quest'anno il suo secondo EISA Awards, stavolta per il Laser TV Aura; il nostro test è a questo indirizzo.


- click per ingrandire -

Allo stand di Xgimi sono stato accolto da Tex Yang, VP della Global Sales Unit, che mi ha mostrato il nuovo 'Magic Lamp', un proiettore DLP 'smart' a risoluzione Full HD, con sorgente luminosa LED e flusso luminoso di circa 800 lumen, integrato in una lampada da soffitto e di cui vi abbiamo parlato già in questo articolo.

 
- click per ingrandire -

Il prodotto è già in vendita in Cina e in Giappone ed è dedicato espressamente per la camera da letto, da posizionare al posto del lampadario principale. L'installazione è semplicissima: basta avvitare la staffa al soffitto, inserire in quest'ultima l'alimentazione e agganciare il proiettore come una plafoniera. Non c'è uno zoom ottico ma solo messa a fuoco e lens shift, quest'ultimo piuttosto generoso. 

 
- click per ingrandire -

Tex ha fatto tante domande su questo nuovo prodotto, non soltanto a noi ma anche a tutti i colleghi che sono passati dallo stand Xgimi, per decidere se pensare anche alla distribuzione in Europa e con quali modifiche rispetto al prodotto originale. 

 
- click per ingrandire -

Il prodotto secondo me è molto interessante, il prodotto ha un flusso luminoso più che adeguato per il buio di una camera da letto e consentirebbe di raggiungere ottimi livelli di luminanza anche con immagini fino a 120" di diagonale e oltre. Tutto dipenderà dal rapporto di tiro che sceglieranno per il modello europeo, perché le camere da letto in Europa sono leggermente più grandi rispetto a quelle giapponesi e cinesi.

 

EPSON

 
- click per ingrandire -
Niente saletta dedicata per Epson quest'anno

Per quanto riguarda la videoproiezione, oltre Xgimi, ad IFA è stata Epson a mostrare qualche novità ad iniziare dal nuovo 'Laser TV' EH-LS800, un laser-fosfori da 4.000 lumen veri, risoluzione nativa full HD, vobulazione 4K e prezzo suggerito al pubblico di 3.760 Euro, IVA inclusa che abbiamo descritto nel dettaglio in questo articolo e che è stato presentato assieme ad altri 5 proiettori, tutti per applicazioni home cinema, e di cui vi abbiamo già parlato in quest'altro articolo.

 

LEICA

 
- click per ingrandire -

Sempre ad IFA ho potuto dare un'occhiata al nuovo Laser TV annunciato da Leica lo scorso mese. Si tratta di due modelli in kit con schermo di proiezione, entrambi con sorgente trilaser, tecnologia DLP XPR con DMD da 0,47", vobulazione 4K e doppio tuner, ma con flusso luminoso di 2.200 lumen per il kit che prevede uno schermo rigido da 80" con gain elevato e 2.800 lumen per il kit che prevede uno schermo ALR lenticolare con guadagno più contenuto. Prezzi molto alti, rispettivamente di circa 7000 e 8000 euro.

 
- click per ingrandire -
L'abbondanza di aberrazioni anche al centro è sconcertante

Sembra quasi la 'bella copia' del Laser TV di Hisense che abbiamo già analizzato in maniera seria e approfondita - con misure - in questo articolo. In realtà i due prototipi esposti ad IFA avevano una qualità d'immagine mediocre, non solo per la pessima scelta dei contenuti e dell'installazione ma anche per la qualità dell'ottica, con aberrazioni cromatiche piuttosto evidenti anche al centro. Del resto Leica non è ancora pronta e i due nuovi proiettori arriveranno non prima di Aprile 2023. 

Rimanendo sempre nella videoproiezione, come già detto non c'era Sony e mancavano anche BenQ e Optoma, mentre di JVC c'era solo un piccolo stand con un paio di proiettori in esposizione statica. Per gli appassionati di videoproiezione, di audio e home cinema, in attesa di eventi di settore 'italiani' che si terranno tra ottobre e novembre e della prossima edizione del CES in programma a gennaio, l'unica possibilità di verificare la qualità dei prodotti è quella di andare nei punti vendita più attrezzati e saltando IFA quest'anno non si sono persi quasi nulla.

Per maggiori info: gfu.de/en  -  ifa-berlin.de

 

 



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: crystal pubblicato il 17 Settembre 2022, 13:38
Emidio, novità sull'uscita effettiva dei Panasonic serie LZ in Italia? Non doveva essere settembre? Ancora non si sanno neanche i prezzi ufficiali..Visto che hai parlato con il manager della filiale italiana, si può sapere qualcosa di più? quando si possono acquistare?