Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

TV LCD: joint venture Sharp-Sony

di , pubblicata il 27 Febbraio 2008, all 14:54 nel canale DISPLAY

“Durante una conferenza stampa a Tokyo, Sony e Sharp annunciano una nuova joint venture per la produzione di pannelli di decima generazione che saranno utilizzati in display di grandi dimensioni ”


Ryoji Chubachi (Sony) e Mikio Katayama (Sharp)
(foto Nikkei Business Publications, Inc.)

Nei giorni scorsi, in questa notizia, vi avevamo riportato una indiscrezione circa la possibilità che Sony, attualmente impegnata in una Joint Venture dal 2003 con Samsung ed in vetta alle classifiche di vendita di display LCD negli Stati Uniti, a partire dal 2010 avrebbe acquistato pannelli LCD da Sharp.

La conferma è arrivata proprio ieri in occasione di una conferenza stampa congiunta Sharp e Sony. L'accordo prevede una joint venture ( 66% Sharp e 34% Sony) e la costruzione di impianti di produzione di pannelli 10G a Sakai, vicino Osaka la cui costruzione potrebbe iniziare già nel corso del prossimo anno.

I nuovi stabilimenti forniranno pannelli LCD ad entrambe le compagnie, in percentuali proporzionali alle quote di investimento. Il Presidente di Sony Ryoji Chubachi ha sottolineato che la joint venture in essere con Samsung (chiamata S-LCD) non subirà alcuna modifica e continuerà a fornire pannelli 7G e 8G.

Fonte: Nikkei Business



Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: TheRaptus pubblicato il 27 Febbraio 2008, 15:22
Scusate l'ignoranza: 7g-8g e 10G ? Cos'è? Tecnologia produttiva?
Commento # 2 di: no_smog pubblicato il 27 Febbraio 2008, 15:37
G=generazione
Quali siano poi le variabili che determinano il passaggio da un G all'altra non lo so. Anche perchè non sempre si apprezzano tangibili miglioramenti.
Commento # 3 di: Omziater pubblicato il 27 Febbraio 2008, 15:38
Si tratta della generazione, cioè della grandezza del pannello LCD che la macchina è in grado di produrre. Questo poi viene tagliato per ottenere gli schermi dei televisori da produrre. Più il numero prima della G è alto, più è grande il pannello, che quindi offre la possibilità di ottenere schemi di maggiori dimensioni o in maggior numero.
Commento # 4 di: Kuarl pubblicato il 27 Febbraio 2008, 15:39
da quanto ne so' riguarda più le dimensioni dei pannelli che possono essere prodotti. 10G dovrebbero essere per pannelli di grandi dimensioni, ma non ne sono molto sicuro.
Commento # 5 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 27 Febbraio 2008, 16:17
Esatto.

Attualmente le dimensioni delle motherglass 8G sono di rica 2m x2,5m con qualche piccola differenza. Es quelle di Sharp sono da 2,12 x 2,46 mentre quelle di LG-Philips sono da 2,2 x 2,5.

Dai substrati 8G Sharp possono essere tagliati fino a 8 pannelli da 46 o 6 pannelli da 55 con pochi scarti. Gli 8G LG-Philips (un pochino più grandi) 8 47 e 6 55.

I nuovi substrati Sharp 10G hanno dimensioni di circa 2,8 x 3 metri e consentono di produrre fino a 8 pannelli da 57 oppure 6 da 65, riducendo i costi a parità di diagonale rispetti agli impianti 8G.

Non deve essere dimenticato che con i nuovi impianti in teoria (ma anche in pratica) aumenta anche la qualità di alcuni parametri e l'applicazione di nuove soluzioni tecnologiche.

Emidio
Commento # 6 di: sevenday pubblicato il 27 Febbraio 2008, 17:09
Cmq sia credo che entrambi guadagnino da questa unione e forse anche noi!!!
Commento # 7 di: jo.li. pubblicato il 27 Febbraio 2008, 20:57
Quello che si guadagnerà si spera sarà principalmente una riduzione dei costi di produzione che poi si tradurranno in prezzi più bassi per i consumatori.