Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Tassa sui TV per la banda larga in Francia?

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 02 Novembre 2010, all 11:11 nel canale DISPLAY

“In Francia un senatore ha proposto di tassare l'acquisto dei televisori e delle console di videogiochi per favorire lo sviluppo delle infrastrutture in fibra ottica a banda larga. L'idea ci sembra buona, cosa ne pensate?”

Nonostante in Francia le infrastrutture per la connessioni Internet a banda larga siano decisamente più avanzate rispetto alla nostra penisola, un senatore del paese d'Oltr'Alpe ha presentato un rapporto intitolato "Lo sviluppo della banda larga: una necessità per la Francia" in cui viene proposta la tassazione dei TV e delle console di videogiochi. Si parla di una tassazione del 2% sull'acquisto di nuovi prodotti che servirebbe per finanziare lo sviluppo della rete in fibra ottica.

La giustificazione di tassare proprio TV e console è legata al fatto che proprio questi prodotti potrebbero trarre un beneficio diretto dall'avvento di una capillare infrastruttura in banda larga. Certo, il momento economico non è dei migliori neanche in Francia e qualcuno ha già storto il naso di fronte a questa ipotesi (sia associazioni dei consumatori che produttori). Se una soluzione del genere venisse proposta anche in Italia, come l'accogliereste? Sareste disposti a un piccolo sacrificio se potesse davvero servire a finanziare la creazione di una capillare infrastruttura in fibra ottica per il nostro paese?

Fonte: HD Numérique



Commenti (22)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: StarKnight pubblicato il 02 Novembre 2010, 11:22
Io sono sempre stato contrario a qualsiasi forma di tassazione di beni per finalità diverse da quelle strettamente legate ai beni stessi... e da noi ne abbiamo già fin troppe.

La TV serve per guardare i programmi televisivi, non per navigare. Non vedo perché una famiglia a cui di Internet non frega nulla debba finanziare lo sviluppo della banda larga in fibra comprando una TV. Così come è ridicolo che chi compra un disco fisso o un supporto vergine debba pagare una tassa contro la pirateria
Commento # 2 di: pennywise pubblicato il 02 Novembre 2010, 12:12
Quoto in toto.
Con l'aggravante che in Italia quel 2% certamente prenderebbe qualunque strada, ma non quella per incrementare la banda larga......
Commento # 3 di: Maximum07 pubblicato il 02 Novembre 2010, 12:14
Quoto in toto StarKnight, il problema poi è questo: se potesse davvero servire a finanziare.
Sappiamo benissimo che fine farebbero quei soldi.
Commento # 4 di: Paganetor pubblicato il 02 Novembre 2010, 12:22
certo, tassate pure l'acquisto... poi però ESIGO che casa mia sia cablata con la fibra ottica (diciamo che 100 Mbit sono ok).

il 2% di 1000 euro sono 20 euro, cifra che sborserei volentieri in questo caso. Altrimenti col cavolo che si prendono i miei soldi!
Commento # 5 di: giapao pubblicato il 02 Novembre 2010, 12:26
io la banda larga già la pago, che altro dovrei finanziare? mi verrà diminuito il canone a breve?
le società di telecomunicazioni non fanno abbastanza profitti con la banda larga?
in Italia i prezzi della banda larga sono particolarmente bassi?
verrà tolto il canone rai?
boh!
Gianni
Commento # 6 di: djstefy74 pubblicato il 02 Novembre 2010, 13:23
ma qui in italia..

..non avevano già stanziato mi sembra tipo 2,5milioni l'anno scorso x l'ampliamento della banda?..non ci crede più nessuno che da noi fanno qualcosa x migliorare i servizi al cittadino comune....abito a 3km da Gardaland,Caneva,movieland ecc...non sperduto in mezzo ai monti e nel 2010 telecom manco ci pensa a mettere una nuona centralina x poter aggiornare le linee..quindi da 3 anni relecom disdetta e installazione di un antenna a tetto per la wdsl..e x fortuna che qualche azienda seria c'è(naturalmente niente a che fare con lo stato!)X i francesi forse da loro sono un pò più seri...
Commento # 7 di: leddlazarus pubblicato il 02 Novembre 2010, 14:48
se certe tasse servono per migliorare un servizio per il bene comune ben vengano.

ma occhio SOLO se servono a tale scopo.

in italia sarebbe una manna dal cielo se con pochi euro aggiunti su cifre a 2 o 3 zeri, si arrivasse a una copertura totale del territorio con almeno 20 Mbit per connessione +/- garantita.

certo che se poi quei soldi vanno a finire in cenere allora no.

CIP6 docet.
Commento # 8 di: alexdal pubblicato il 02 Novembre 2010, 15:12
E' una fesseria!

AL limite si deve mettere una tassa sui modem e sui router.

oppure si tassa internet, tanto lo usano tutti.

5 euro al mese per le nuovi reti
Commento # 9 di: Notturnia pubblicato il 02 Novembre 2010, 15:58
se non erro parlando della francia e non dell'italia -.-
Commento # 10 di: fabry20023 pubblicato il 02 Novembre 2010, 17:31
L'ennesima nuova tassa in italia??
E i soldi poi dove andrebbero a finire???
Pensate che veramente servirebbero veramente alla banda larga?
Il mio è qualunquismo? Secondo voi la tassa S.I.A.E.sui pc/Hardisk e memorie in generale,dove pensate che vada...Agli autori ?
Ma per piacere!!!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »