Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

SMELLIT: la prima TV a "odori"

di sabatino pizzano, pubblicata il 18 Febbraio 2009, all 13:15 nel canale DISPLAY

“Il designer portoghese Nuno Teixeira presenta SMELLIT, un nuovo concept per quanto concerne la fruizione di materiale cinematografico e televisivo: la diffusione, oltre che di immagini e suoni, anche degli odori”

L'obiettivo che da sempre tutti gli operatori del settore visivo cercano di perseguire è la ricostruzione quanto più fedele possibile dell'evento che si è dapprima creato e poi trasmesso in ambiente domestico (e non solo). Gli strumenti utili ad aumentare il coinvolgimento dello spettatore che sono stati utilizzati sin da quando è stata inventata la TV hanno anch'essi subito una costante evoluzione. In ambito video si è passati inizialmente alla visualizzazione dei contenuti dapprima in bianco e nero, successivamente a colori, di recente in alta definizione per poi raggiungere il traguardo della terza dimensione; dal punto vista squisitamente audio, invece, si è passati dall'ascolto monofonico, a quello stereofonico fino ad arrivare al "recente" multicanale.

Uno nuovo passo verso il coinvolgimento "estremo" sta per essere compiuto: la trasmissione, oltre che di immagini e rumori, anche degli odori. Ad ideare la cosa ci ha pensato il designer portoghese Nuno Teixeira che ha ufficialmente presentato un nuovo "concept", denominato SMELLIT, in grado di restituire buona parte degli odori che si percepirebbero durante una scena filmata. Alla base di tutto c'è la "Digital Smell Technology" (DST) in grado di propagare ben 118 differenti aromi, corrispondenti alle informazioni "olfattive" di volta in volta inserire nel supporto/trasmissione televisiva. 

L'idea in sé è senza ombra di dubbio valida e innovativa ma porterà inevitabilmente con sé delle "controindicazioni": come la mettiamo con gli odori "poco" gradevoli?

Fonte: Dvice



Commenti (28)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: benegi pubblicato il 18 Febbraio 2009, 13:36
Sarà un problema per quanto riguarda gli odori poco gradevoli.... ma lo sarà ancora di più quando una scena è passata a video e non più visibile arriverà l'odore che come è noto, il tempo di percezione di un odore è ben più lungo di quello visivo
Commento # 2 di: alelamore pubblicato il 18 Febbraio 2009, 13:45
conosco persone che la tv ad odore la possiedono già. considerando la qualità artistica l'odore è sempre quello...
Commento # 3 di: EtaBeta83 pubblicato il 18 Febbraio 2009, 13:47
no secondo me il problema o meglio lo svantaggio sarà che ci sarà da gestire l'ennesimo aggeggio2 tecnologico in quanto la produzione degli odori nn sarà eterna ma avrà delle componenti da ricaricare e quindi via con un altro bisness
ti compri il tv e oltre a pagarci poi la bolletta elettrica c'è pure magari ogni 15 giorni da comprare la ricarica degli aromi...
Commento # 4 di: Nicholas Van Orton pubblicato il 18 Febbraio 2009, 13:50
Guardiamola in positivo. Le case produttrici potranno fare dei sondaggi e ricavare consigli utili dagli utenti. Principalmente purtroppo i programmi avranno sempre e solo un aroma:aria fritta....
Commento # 5 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 18 Febbraio 2009, 13:51
Quando ho appreso della cosa, mi è venuta in mente la scena in Natale su Nilo dove Massimo Boldi ne molla un (bel) po' nella piramide e con Salvi che impreca Ao, ma che se magnavano sti faraoni... dopo tremila anni puzza ancora de 'mme....

Non oso immaginare un tale odore in casa
Commento # 6 di: giapao pubblicato il 18 Febbraio 2009, 13:52
storia vecchia, ogni tanto la ripropongono, ma dove vanno a finire tutte le proposte finora ideate?
... avra' letto anche lui il 'mondo nuovo' di Huxley...
Gianni
Commento # 7 di: zorro101 pubblicato il 18 Febbraio 2009, 14:01
e poi un domani emanano cocaina?!!!
Commento # 8 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 18 Febbraio 2009, 14:02
sarà sicuramente a buon prezzo nel caso
Commento # 9 di: zoe pubblicato il 18 Febbraio 2009, 14:14
A me personalmente non interessa, la trovo una cavolata e poi non vorrei che la mia sala fosse inondata di aromi poco piacevoli
Commento # 10 di: Dave76 pubblicato il 18 Febbraio 2009, 14:46
Originariamente inviato da: Sabatino Pizzano
Quando ho appreso della cosa, mi è venuta in mente la scena in Natale su Nilo ...



Link ad immagine (click per visualizzarla)
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »