Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Samsung-LG: nuovi OS Smart TV a CES 2018

di Riccardo Riondino, pubblicata il 29 Dicembre 2017, alle 14:56 nel canale DISPLAY

“A Las Vegas debutteranno i nuovi sistemi operativi integrati nei prossimi TV dei due marchi coreani, entrambi focalizzati nell'integrazione con l'ecosistema IoT e nel controllo domotico tramite riconoscimento vocale ”


- click per ingrandire -

Nel corso dell'edizione 2018 del CES, Samsung Electronics e LG Electronics presenteranno le nuove piattaforme Smart TV. Se in passato era stata privilegiata la comodità d'uso, i nuovi Tizen 4.0 e WebOS 4.0 saranno focalizzati sul controllo dei rispettivi ecosistemi Smart Home e in particolare nell'interfaccia con gli assistenti virtuali. La fiera di Las Vegas segnerà quindi il debutto ufficiale di Tizen 4.0 sui televisori Samsung, preannunciata dalla presentazione avvenuta nel maggio scorso.


- click per ingrandire -

LG dal canto suo negli ultimi anni si è dedicata principalmente a perfezionare alcune funzioni di WebOS, mentre nel 2018 verrà aggiunta l'integrazione IoT (Internet of Things) nel quadro dell'ecosistema ThinQ. I due produttori adotteranno scelte diverse riguardo le tecnologie A.I. da integrare: Samsung sta sviluppando con Harman i propri smart speaker, che implementeranno la soluzione proprietaria Bixby. LG introdurrà invece prodotti diversificati per gli assistenti vocali di Amazon, Google e Naver. Entrambi i produttori coreani sono associati al consorzio OCF (Open Connectivity Foundation), formato da nomi come Cisco, Intel, Microsoft, Qualcomm e la stessa Samsung per la creazione di un ecosistema IoT standard.

Fonte: ET News, AV Cesar



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: bradipolpo pubblicato il 02 Gennaio 2018, 10:47
in pratica degli smartphone con schermi da 60 e passa pollici......
A momenti per telefonare con il telefonino serve un optional a pagamento, magari fra qualche anno per le TV si potranno guardare programmi e film solo con hardware aggiuntivo a pagamento