Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Plasma LG con contrasto 30.000:1

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 26 Ottobre 2007, all 11:18 nel canale DISPLAY

“La multinazionale coreana ha presentato al FPD International Expo la nuova serie di plasma "G Platform" con diagonali da 32 fino a 60 pollici che promette migliori qualità d'immagine e nero più profondo”

LG ha presentato alla fiera di Yokohama la sua nuova linea di televisori al plasma "G Platform" che si prefigge l'obiettivo di raggiungere nuovi livelli di eccellenza nella riproduzione delle immagini e soprattutto annuncia un rapporto di contrasto dichiarato di ben 30.000:1, superiore quindi a quello già ottimo degli ultimi plasma "Kuro" di Pioneer.

Per raggiungere questo nuovo traguardo, gli ingegneri LG hanno messo a punto una nuova tecnologia che utilizza in maniera più corretta i fosfori del plasma. Questo non ha, inoltre, impedito di integrare anche le tecnologie di scansione a 100Hz (per il mercato PAL) e a 120Hz (per quelli giapponese e statunitense) per attenuare gli artefatti di movimento. Questi nuovi circuiti dovrebbero anche attenuare il rumore di contorno degli oggetti e risultare particolarmente silenziosi nel funzionamento (la rumorosità di funzionamento è un annoso problema della tecnologia al plasma).

La linea completa non è ancora stata annunciata, ma in occasione della conferenza stampa, i responsabili LG hanno dichiarato che questa nuova serie prevede tagli che andranno dai 32 pollici (che si annuncia come il plasma consumer più piccolo al mondo) fino ai 60 pollici. Il 32 pollici utilizzerà in parte la tecnologia "G Patform", dovrebbe arrivare in Italia ad inizio anno, si chiamerà 32PC51, avrà una risoluzione di 852x480 punti, un rapporto di contrasto di 1.800:1 e una luminosità di 550cd/mq. Il 42 e il 50 pollici saranno invece degli "HD Ready", mentre al top della gamma troveremo un altro 50 pollici e un 60 pollici con risoluzione Full HD. Al momento non sono stati divulgati ulteriori dettagli tecnici, né tanto meno informazioni sui prezzi.

Fonte: Electronista



Commenti (44)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: naponappy pubblicato il 26 Ottobre 2007, 11:37
Certo che se mattevano i 120Hz anche nei PAL si potevano quintuplicare i frame dell'HD che, forse LG non sa, è a 24p pure d noi.
Commento # 2 di: Kuarl pubblicato il 26 Ottobre 2007, 11:44
il clock lo prendono dalla linea elettrica, che nei territori pal è a 50Hz, mentre nei territori ntsc è a 60Hz. Raddoppiando ottieni quelle cifre la.
Commento # 3 di: Microfast pubblicato il 26 Ottobre 2007, 12:11
Ormai piu' nessuno prende il riferimento dalla linea elettrica, quindi e' molto facile che i circuiti saranno i medesimi e semplicemente se gli dai in pasto un segnale NTSC ( o 24P ) andra' a 120, se in PAL a 100 .......
Commento # 4 di: godzilla666 pubblicato il 26 Ottobre 2007, 12:27
Peccato davvero che il 32 pollici non sia HD-Ready, avrebbe rappresentato una vera alternativa agli LCD di fascia alta...
Commento # 5 di: Tacco pubblicato il 26 Ottobre 2007, 12:36
Due soli commenti a proposito: un 32 in SD definition è davvero assurdo. Vero che su diagonali così piccole non ha senso una matrice troppo risoluta., ma almeno un 1024@768...
Vista la qualità delle elettroniche interne ai display, non voglio nemmeno immaginare i disastri nel downscaling dei segnali HD.
E poi mi chiedo: qui da noi ancora nessuno ha vista uno solo dei plasma LG Full HD lanciati ormai diverso tempo fa (il 60PF95, ma era stato annunciato anche il modello da 50". Non si trovano nemmeno in vendita... e ora hanno già presentato la nuova linea???? Capisco sempre meno certe politiche commerciali. Che senso ha annunciare prodotti che non arrivano nemmeno sul mercato prima di essere già soppiantati dai modelli nuovi??? Che, a questo punto, mi chiedo se arriveranno mai...
Ettore
Commento # 6 di: 55AMG pubblicato il 26 Ottobre 2007, 14:18
Interessantissimo il taglio da 32. Almeno chi deve prendere una TV (flat) di queste dimensioni non è più obbligato ad andare su lcd.
A mio giudizio ottima scelta.
Commento # 7 di: Duke Fleed pubblicato il 26 Ottobre 2007, 14:27
Peccato davvero che il 32 non sia hd-ready...come detto da Tacco, almeno una definizione canonica di 1024x768 (o almeno 1024x720)...avrebbe fatto la gioia sia degli appassionati della TV SD(analogica o digitale che sia), che degli amanti delle consolle di ultima generazione...

P.S. certo, però, che sti valori di contrasto pompatissimi (almeno sulla carta, chissà in realtà...)...30.000:1... ...ma, secondo voi, quanto ha Gattuso di contrasto in un intervento frontale a gamba tesa??? E soprattutto...è contrasto dinamico o meno?!
Commento # 8 di: 55AMG pubblicato il 26 Ottobre 2007, 14:36
Non è che hanno difficoltà a fare un HD-Ready viste le dimensioni e la tecnologia?
Mi sembra strano che altrimenti non l'abbiano fatto.
Commento # 9 di: Duke Fleed pubblicato il 26 Ottobre 2007, 15:00
Credo anch'io che il problema principale sia quello...probabilmente il pannello del 32 è troppo piccolo per poterlo produrre con risoluzioni maggiori.
Commento # 10 di: Tacco pubblicato il 26 Ottobre 2007, 16:19
Originariamente inviato da: 55AMG
Non è che hanno difficoltà a fare un HD-Ready viste le dimensioni e la tecnologia?
Mah, non credo. Se pensi che già quattro anni fa c'era un plasma 32 HD Ready. Parlo dell'Hitachi 32pd5200. Certo, aveva un pannello Alis classico (1024@1024), comunque meglio un Alis da 1024@1024 (tra l'altro con un'elettronica di certo più evoluta di quella del 2004), che un pannello SD. Non credi?
Ettore
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »