Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Philips: in arrivo la nuova serie TV 8000

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 23 Febbraio 2012, alle 09:16 nel canale DISPLAY

“In questi giorni il marchio olandese, ormai in mano ai cinesi per quanto riguarda la divisione TV, ha svelato la line-up di TV per il 2012. Al top - e in attesa di vedere se arriverà anche la serie 9000 - troviamo la nuova serie 8000 con cornice sottile, Ambilight e 3D attivo”

I colleghi di FlatpanelsHD sono riusciti ad ottenere informazioni e foto della nuova gamma TV serie 8000 di Philips. In attesa di capire se e quando arriverà anche una nuova serie 9000, gli 8000 si pongono al top della nuova gamma (che prevede anche i 4000, 6000 e 7000). I nuovi 8000 2012 "made in Cina" hanno ora un design più minimalista e una cornice decisamente più sottile (che ricorda molto, forse troppo, il design dei top Samsung 2011 con tanto di protuberanza al centro della cornice inferiore). Saranno disponibili in diagonali da 40, 46 e 55 pollici, tutti con pannelli Full HD, compatibilità 3D attiva (Active Max 3D), retroilluminazione LED Edge e tecnologia di illuminazione ambientale Ambilight Spectre XL.

L'elaborazione delle immagini potrà contare sul processore Philips "Perfect Pixel HD", conversione 2D -> 3D e funzionalità "Dual View" per poter riprodurre due contenuti distinti sfruttando gli occhiali 3D attivi. I diffusori assicurano una potenza di 2 x 20W ed è presente anche una porta USB per riprodurre contenuti multimediali, oltre che per attivare funzionalità di registratore PVR. La piattaforma Smart TV è la nuova "Premium" prevista per la gamma 2012, completa di nuova interfaccia, servizi e compatibilità con le video-chiamate Skype. Troviamo, infine, anche un nuovo telecomando "doppia faccia" con i classici tasti da una parte e una tastiera QWERTY dall'altra (telecomando presente anche per la serie 7000).

La nuova serie 8000 non arriverà sul mercato prima di settembre e la presentazione ufficiale dovrebbe avvenire nel corso dell'IFA 2012 di Berlino.

Fonte: FlatpanelsHD



Commenti (13)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: messaggero57 pubblicato il 23 Febbraio 2012, 20:33
Non so se questi LCD saranno buoni, però almeno stavolta il telecomando è decente!
Commento # 2 di: marczxc pubblicato il 24 Febbraio 2012, 08:16
Devo dire che si sono davvero impegnati molto nel design... Tanto valeva rimuovere solamente il marchio Samsung e scriverci Philips
Commento # 3 di: jpjcssource pubblicato il 24 Febbraio 2012, 09:33
Il design fà ben notare la nazionalità della nuova proprietà......

Così se ne va l'ultimo vero produttore europeo di TV, ci rimangono solo le carrozzerie e non sarebbe poi malaccio se almeno comprassero solo il pannello invece di assemblare e basta aggiungendo un loro design.
Commento # 4 di: obbiettivo pubblicato il 29 Febbraio 2012, 15:36
sembra tutto meno che un philips .la cosa che mi ha sempre affascinato dai televisori philips e il design oltre alla qualita visiva .qui mi sembra di vedere un samsung scopiazzato, sicuramente a perso in personalita.per la qualita costruttiva e video e presto a dirlo ,bisogna aspettare di vederli dal vivo.comunque non vorrei sbagliarmi ma secondo me con i cinesi di mezzo l era dei tv philips di qualita e finita.
Commento # 5 di: 6367 pubblicato il 29 Febbraio 2012, 21:33
Secondo voi, per quanto tempo durerà il marchio Philips?
Commento # 6 di: Michelerombiolo pubblicato il 01 Marzo 2012, 18:26
Fino a quando avrò barba da rasare
Commento # 7 di: 6367 pubblicato il 02 Marzo 2012, 13:38
Dipende da quanto Philips si farà pagare per continuare a far utilizzare il suo marchio su televisori non più suoi.
Certo non lo farà per nulla.
Ha altri prodotti da spingere (es lampadine LED) e non ha alcun vantaggio a mescolare il suo marchio con prodotti di altri fabbricanti.

Abbiamo già avuto l'esempio di transizione:
Philips -> Philips Whirpool -> Whirpool e basta
Siemens -> Siemens Gigaset -> Gigaset e basta.
Commento # 8 di: roberto11 pubblicato il 06 Marzo 2012, 16:02
Credo che i cinesi non abbiano aquistato il 70% delle azioni della divisione Tv Philips per fare Karakiri. Non bisogna sottovalutarli ormai nel mondo globalizzato sono saltati gli equilibri commerciali e tecnici dello scorso secolo, basti pensare a Samsung. I cinesi di TPV non partono da zero avendo tutta la tecnologia Philips TV a disposizione ed inoltre maggiore fluidita' nell'acquisto di pannelli, grave problema per Philips che ha contribuito non poco alle ultime decisioni. Penso che vedremo ancora TV Philips di qualita' indipendentemente dalla modifica della prorieta' delle quote azionarie
Commento # 9 di: 6367 pubblicato il 06 Marzo 2012, 21:54
Può darsi.
Tuttavia non penso che il marchio Philips su un televisore non Philips potrà durare in eterno...
Commento # 10 di: roberto11 pubblicato il 08 Marzo 2012, 12:20
Non e' scontato, sono numerosi i marchi che hanno cambiato prorieta' senza per questo decadere basti pensare a Gucci per moda o Lamborghini nelle automobili e tanttissimi altri. Tutto e' rimesso alla maturita' dei cinesi e del gruppo TPV in particolare, a me sembra che i tempi ormai ci siano per vedere qualcosa di buono, soldi i cinesi da investire ne hanno in quantita' ingegneri cinesi sono tantissimi e molto preparati e poi la divisione TV Philips non e' certo roba da poco
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »