Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

HBO: il 3D è finito e il 4K non sfonderà

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 27 Marzo 2013, alle 11:11 nel canale DISPLAY

“Questa è l'opinione di Bob Zitter, uno di vertici di HBO, intervistato durante la settima conferenza TV connect a Londr”

Bob Zitter, executive VP e chief technology officer di HBO, ha dichiarato: ”Non abbiamo mai pensato che il 3D con occhiali potesse realmente imporsi. I consumatori hanno dimostrato di non volere indossare gli occhiali durante la visione domestica. Il 3D con occhiali è morto”. Un parere decisamente “tranchant”, quello di Zitter, che però trova diversi estimatori, uno dei quali è Danny Boyle, che ha recentemente dichiarato che il 3D è solo una fase passeggera. Zitter, prossimo a ritirarsi, non si sofferma solo sul 3D, ma esprime il suo parere anche sull'argomento più caldo del mercato video, la risoluzione Ultra HD. Anche in questo caso le sue parole non suonano incoraggianti: ”Sono molto scettico sul fatto che i consumatori vogliano comprare prodotti di quel tipo”. La motivazione riguarda il ben noto rapporto tra base dello schermo e distanza di visione: è scientificamente provato che solo su schermi di diagonale molto ampia si possano apprezzare i dettagli dati dalla maggiore risoluzione, e secondo l'intervistato solo il 25-30% delle case negli Usa ha spazio sufficiente per prodotti così ingombranti".

Secondo Zitter le TV Ultra HD potrebbero suscitare interesse se si riuscisse ad offrire pannelli auto-stereoscopici ben funzionanti, eliminando proprio quegli occhiali che vengono ritenuti l'ostacolo per eccellenza, riguardo al 3D. Alternativamente si dovrebbero percorrere vie alternative, come la creazione di intere pareti costituite da pannelli TV, oppure OLED flessibili da dispiegare solo durante l'utilizzo, come se fossero schermi motorizzati per proiettori.

Fonte: 3D Focus.



Commenti (91)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: g_andrini pubblicato il 27 Marzo 2013, 11:17
[editato]
Commento # 2 di: grezzo72 pubblicato il 27 Marzo 2013, 11:54
E' sicuramente un'opinione e un punto di vista ma personalmente condivido abbastanza le perplessità della persona.

Probabilmente, come dici tu, sono stati creati schermi 3D con tecnologie non adatte, ma i difetti di questa stereoscopia sono abbastanza evidenti: notevole abbattimento della luminosità, scomodità degli occhiali (almeno per la maggior parte), creazione di artefatti (ghosting),

Per quanto riguarda l'UltraHD, questa frase IHMO è una verità incontestabile:
Originariamente inviato da: Redazione;3832153
...Sono molto scettico sul fatto che i consumatori vogliano comprare prodotti di quel tipo”. La motivazione riguarda il ben noto rapporto tra base dello schermo e distanza di visione: è scientificamente provato che solo su schermi di diagonale molto ampia si possano apprezzare i dettagli dati dalla maggiore risoluzione...

Per apprezzare davvero la maggior risoluzione a 4K, ci vorrebbe IHMO non scendere sotto i 60 di schermo e avere rapporti di visione molto vicini a quello unitario: non credo che la maggior parte delle persone possa permettersi di tenere in casa TV di ben oltre un metro e mezzo di diagonale e vederla a 2/2,5 mt di distanza.
Probabilmente resterà un mercato di nicchia per chi può permettersi un VPR o TV giga in casa, a livello consumer, mentre potrebbe davvero prendere piede a livello di cinema professionale.

....forse è anche per questo che stanno tardando a decidere in che formato distribuire materiale a 4K.

Concordo con Bob Zitter che forse l'autostereoscopia potrebbe dare una svolta al mercato.

....ovviamente sono mie opinioni e so già che mi tirerò dietro l'ira di molti appassionati.
Commento # 3 di: g_andrini pubblicato il 27 Marzo 2013, 12:36
[editato]
Commento # 4 di: bianconiglio pubblicato il 27 Marzo 2013, 12:43
e dopo non andrebbe sottovalutato l'aspetto di marketing.

Non è detto che una cosa che tecnicamente non serve non si possa vendere lo stesso: mi spiego, conosco parecchie persone che si sono prese il TV fullHD solo perchè è meglio e poi guardano un 37 pollici da 3 metri...

Se l'ultraHD arrivasse a prezzi umani penso che la gente lo comprerebbe anche su schermi da 40-46 pollici, solo perchè è meglio per sentito dire e non gli porterebbe alcun vantaggio.

Certo è che finchè mancano le sorgenti UHD credo che la tecnologia non decollerà.
Commento # 5 di: g_andrini pubblicato il 27 Marzo 2013, 12:50
[editato]
Commento # 6 di: grezzo72 pubblicato il 27 Marzo 2013, 13:02
Originariamente inviato da: g_andrini;3832230
Per la verità, il full hd, dalle distanze di visione consigliate, regge anche più di 60 pollici, senza bisogno del ultra hd....

assolutamente d'accordo! il mio discorso non voleva dire che sopra i 60-70 la semplice risoluzione HD non funzioni, anzi!

il mio discorso era il contrario: se uno ha intenzione di passare all'ultraHD e vuole godere appieno della quadrupla risoluzione, allora dovrebbe propendere verso schermi di generose dimensioni.
Poi se uno vuole comprarsi un 42 ma anche un 50 a 4k al doppio del prezzo di un fullHD e sperare di vedere delle differenze ad una distanza di visione di 3 mt, è liberissimo di farlo.....ma per me avrà buttato via i soldi!

Originariamente inviato da: g_andrini;3832230
...Il dettaglio deve essere preciso anche da 20-30 cm, come se si osservasse un quadro...

un quadro posso anche vederlo a 20-30cm, ma perdonami una TV non riuscirei mai....ed è quello che urlo sempre ai miei figli!
però ho capito il tuo concetto e concordo sullo schermo tuttofare.


Originariamente inviato da: g_andrini;3832230
...ma in casa l'ultra hd ha un'altra funzione....

Curiosità: quale sarebbe?
Commento # 7 di: g_andrini pubblicato il 27 Marzo 2013, 13:11
[editato]
Commento # 8 di: Alberto Pilot pubblicato il 27 Marzo 2013, 14:05
Sono sostanzialmente d'accordo anche io con l'intervistato e quindi con Grezzo72.

Il 3D è uno strumento che nel settore PRO ha davvero in valore aggiunto, in quello consumer è relegato a fenomeno da baraccone che tranne pochissimi esempi è anche mediamente sempre fine a se stesso.
Il passivo LG è anche godibile, per cui un 4K UHD avrebbe un senso anche per avere immagini 1080p stereoscopiche anche con questa tecnologia .... Certo che poi di torna all'utilità (anche solo ludica) di un 3D domestico ...

I pannelli 4K soffriranno sempre della mancanza di contenuti, per cui al momento sono un tentativo di elevare un settore (quello dei display piatti, in sofferenza perenne) che difficilmente stagnerà distante da un concetto di usa e getta di cui sta assumendo sempre di più i toni.
Commento # 9 di: kevinlomax pubblicato il 27 Marzo 2013, 14:21
ho visto recentemente un televisore 4k sony a Las Vegas.... mi pare assurdo che questo salti fuori con queste dichiarazioni ....
Commento # 10 di: graphixillusion pubblicato il 27 Marzo 2013, 14:33
Tra l'altro, a questo punto, mi sembra di capire che per questi signori il corrente fullhd rappresenti il non plus ultra della tecnologia. E' impossibile e inutile andare avanti nell'evoluzione perchè se il 4k è inutile figuriamoci l'8k e così via. Francamente non faccio parte di quella schiera di persone a cui piace fruire dei contenuti multimediali su schermetti stile francobollo anche se iper risoluti per cui ben vengano sia 4k che 3d. E proprio sul 3d voglio spezzare una lancia a favore: la stereoscopia, SE IMPLEMENTATA e soprattutto RIPRODOTTA come si deve, fa la differenza eccome anche in ambito consumer...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »