Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Il lettore Blu-ray più esclusivo al mondo?

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 01 Settembre 2009, all 12:16 nel canale HT

“La svizzera Goldmund annuncia l'arrivo del lettore Blu-ray Eidos Reference Blue dalla qualità costruttiva senza pari e con un peso del solo lettore di ben 30kg! Region-free sia con i BD che i DVD, sarà costruito in soli 50 esemplari”

Il mercato delle sorgenti audio-video HD non era ancora stato toccato dall'arrivo di prodotti assolutamente esclusivi e (quasi) esoterici, ma ecco che dalla Svizzera il costruttore Goldmund annuncia l'arrivo del suo lettore Blu-ray Eidos Reference Blue. Assemblato a mano con una cura certosina e costruito con materiali di pregio quali lega di alluminio, rivestimento in alluminio spazzolato e supporti ammortizzati per smorzare qualsiasi tipo di vibrazione, il peso della sola unità di lettura è di ben 30kg. Il lettore viene venduto completo di tavolino di supporto, appositamente studiato per contribuire a smorzare ulteriormente le vibrazioni e migliorare le prestazioni in riproduzione, facendo così salire il peso complessivo a ben 82kg.

Dal punto di vista tecnico, questo lettore è region-free sia nella riproduzione dei Blu-ray che dei DVD ed è inoltre compatibile con i CD, i relativi supporti registrabili, i file AVCHD, MP3 e Jpeg. Per quanto riguarda l'audio è possibile gestire le tracce multicanale HD Dolby TrueHD e DTS HD Master Audio sia in bitsream via HDMI 1.3 oppure decodificando e convertendo internamente le tracce da presentare poi alle uscite analogiche 7.1. Il lettore è poi compatibile con il profilo "Bonus View", mentre manca il supporto al profilo 2.0 "BD Live" (e non è neanche aggiornabile vista l'assenza della connessione Ethernet). Al momento non sono stati divulgati ulteriori dettagli tecnici significativi, ma immaginiamo che la sezione di conversione audio D/A farà uso - come da tradizione Goldmund - di componenti di qualità estrema.

A conferma dell'esclusività del prodotto, il Eidos Reference Blue verrà costruito in soli 50 esemplari, a un prezzo di listino non ancora annunciato. Ma per farvi un'idea vi basterà sapere che il più "piccolo" Blu-ray Eidos 20BD viene venduto a un prezzo di listino di 17.000 dollari.

Per maggiori informazioni: scheda Eidos Reference Blue

Fonte: Goldmund



Commenti (42)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: davidthegray pubblicato il 01 Settembre 2009, 12:32
Bello! Soprattutto perché è region free. Così si possono comprare i blu ray su Amazon USA, risparmiando almeno 10 euro a disco. Adesso faccio un conticino per vedere quanto tempo ci vuole ad ammortizzarlo.
Commento # 2 di: Dave76 pubblicato il 01 Settembre 2009, 12:45
Ma un lettore venduto già region free non viola qualche licenza? Un conto è un hack fatto successivamente (ognuno a casa propria fa quello che vuole...finchè non viene tanato...) e un conto è un lettore in vendita già dezonato...sbaglio?
Commento # 3 di: Rosario pubblicato il 01 Settembre 2009, 12:47
In effetti è strano...

Forse dipenderà dal limitato numero di unità prodotte...
Commento # 4 di: Antarex pubblicato il 01 Settembre 2009, 12:55
Chi compra questo lettore non si preoccupa di risparmiare sui BR... comunque sembra una console per videogiochi anni 80'
Commento # 5 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 01 Settembre 2009, 13:05
Originariamente inviato da: Dave76
Ma un lettore venduto già region free non viola qualche licenza?


A quanto pare sì....visto che c'è un altro aspetto che questo lettore viola....non è BD Live e ormai la Blu-ray Disc Association ha reso questa funzionalità obbligatoria per tutti i nuovi lettori!

Insomma, a quanto pare sti svizzeri fanno un pò come gli pare!

Gianluca
Commento # 6 di: antani pubblicato il 01 Settembre 2009, 13:10
In giro per il mondo non sarà difficile trovare 50 gonzi....magari negli Emirati Arabi o in Russia...
Commento # 7 di: blasel pubblicato il 01 Settembre 2009, 13:21
se il 'piccolo' costa 'solo' 17mila dollari.......

Comunque i 50 megalomani che (forse) l'acquisteranno, a chi potranno mostrarlo? Di certo non agli appassionati che conoscono le limitazioni dell'apparecchio, oltre il suo esorbitante costo. I non appassionati non l'apprezzerebbero per le qualita' riproduttive, non conoscendo 1)marchio 2)costo

I megalomeni in questione otterrebbero miglior attenzione esponendo un 'mucchio' di dollari in contanti, diciamo 30.000?
Commento # 8 di: andav pubblicato il 01 Settembre 2009, 13:39
Originariamente inviato da: antani
In giro per il mondo non sarà difficile trovare 50 gonzi.....



Si Si....quoto,qualche pollo lo trovano

E poi,magari verrà fuori il solito scandalo come con il lettore dvd,quando la Goldmund,con un dvd pioneer da 100€, un toroidale aggiunto ed un cabinet nuovo,lo presentò a 6000€,e quando furono pizzicati,a seguito dello scalpore,l'azienda in fretta e furia,comunicò che avevano fatto delle modifiche al progetto originale
Commento # 9 di: fabio2678 pubblicato il 01 Settembre 2009, 13:42
Però viene dato anche il tavolino a queste cifre che ritenete alte...



p.s. se ne fanno solo 50, altro che 17000$ !
Commento # 10 di: benegi pubblicato il 01 Settembre 2009, 13:58
Originariamente inviato da: blasel
I megalomeni in questione otterrebbero miglior attenzione esponendo un 'mucchio' di dollari in contanti, diciamo 30.000?

Si ma se esponi tutti quei soldi.... qualcuno ci potrebbe fare un pensierino.

Vuoi mettere portarti via un bel malloppo in banconote sonanti rispetto ad un robo che se nn ti prendi pure il suo supporto (dicasi tavolino da ben mezzo quintale ) non dice niente !!??

Però lo puoi portare ovunque... è region free



Vabbeh.... le vie del signore sono infinite.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »