Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Opus HDCX103: HDMI su cavo coassiale

di sabatino pizzano, pubblicata il 04 Febbraio 2009, all 16:09 nel canale ACCESSORI

“Opus presenta all'Integrated Systems Europe 2009 (ISE) il nuovo HDCX103, un ricevitore progettato per distribuire i segnali HDMI attraverso un normale cavo coassiale a 75 Ohm e con portata fino a 80 metri”

In questi giorni, ad Amsterdam, va di scena l'Integrated Systems Europe 2009 - meglio noto come ISE -, il più importante appuntamento europeo interamente dedicato ai professionisti integratori di sistemi audio e video.

Alla Kermesse olandese Opus ha presentato il nuovo HDCX103, un ricevitore progettato per distribuire i segnali HDMI attraverso normale cavo coassiale a 75 Ohm e con portata fino a 80 metri. Questa soluzione, fa sapere la stessa Opus, è stata pensata per venire incontro alle esigenze degli installatori che preferiscono di gran lunga utilizzare un comune cavo satellitare al posto del convenzionale cavo HDMI. Questa tipologia di collegamento è ovviamente compatibile con segnali video con risoluzione fino a 1080p e con le specifiche HDCP.

Fonte: Cinenow



Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Locutus2k pubblicato il 05 Febbraio 2009, 00:33
Per la serie: lasciate perdere i costosissimi ed inutili cavi esoterici hdmi da centinaia di euro al metro e usate un buon coassiale sat da 50 centesimi al metro.
Chi ha dovuto almeno una volta saldare a mano un connettore HDMI sul posto sa bene che questa sarebbe una vera e propria rivoluzione.
Commento # 2 di: iaiopasq_ pubblicato il 05 Febbraio 2009, 10:15
beh, sta gran rivoluzione non la vedo, visto che da anni esistono gli extenders su cavo cat5, che ha più o meno lo stesso costo, la stessa facilità di installazione, lo stesso sfruttamento di spazio in canalina...
Commento # 3 di: chiaro_scuro pubblicato il 05 Febbraio 2009, 11:25
E come mai s'inventano nuovi formati di cavi se basta un semplice cavo ethernet?

Ciao.
Commento # 4 di: Nicholas Van Orton pubblicato il 05 Febbraio 2009, 11:25
In questo caso però il cavo è singolo. Ora come ora se voglio trasportare un segnale audio/video hdmi su cat5 o cat6 di cavi ne devo usare due. Esperienza personale e molto recente.
Commento # 5 di: AlbertoPN pubblicato il 07 Febbraio 2009, 14:27
Verissimo, fino ad oggi nel secondo Cat5e transitava l'HDCP.

Ad Amsterdam, oltre a questo oggetto, erano in mostra anche altri produttori che proponevano le loro soluzioni per il trasporto di segnali video digitali criptati.

Un'azienda Belga, ad esempio, proponeva degli adattatori HDMI/RJ 45 per tratte di cavo inferiori od uguali ai 15 metri. Questo oggetto non è pià grande di un comune adattatore meccanico HDMI/DVI ed è dotato appunto di un unico ingresso per cavi Lan.

Funziona ? Non si sa ... ho richiesto un paio di sample



Mandi

Alberto
Commento # 6 di: iaiopasq_ pubblicato il 08 Febbraio 2009, 18:13
Originariamente inviato da: Nicholas Van Orton
In questo caso però il cavo è singolo...

Non credo che la peculiarità dell'oggetto sia da ricercare nel cavo singolo invece che doppio, ma semplicemente nel fatto che si tratta di un cavo facilissimo da reperire al metro e facilmente terminabile, così come un cat5 o due che siano. Se si vuole far passare un coassiale in un corrugato, che sia un coassiale o siano due cat5 non vedo la differenza. Stessa cosa se si devono passare a vista: un cavo a vista non fa metà schifo di due, imho...