Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Marantz "Cinemarium" ES7001 in Europa

di sabatino pizzano, pubblicata il 21 Aprile 2008, all 15:04 nel canale DIFFUSORI

“La storica casa giapponese, facente capo alla holding Denon-Marantz, lancia ufficialmente anche per il mercato europeo l'ultima evoluzione in fatto di diffusori 5.1 "virtuali" all-in-one”

Annunciato per la prima volta durante lo scorso CES di Las Vegas (vedi news) e in commercio negli Stati Uniti dallo scorso mese di febbraio, Marantz annuncia l'inizio della commercializzazione anche nel vecchio continente del nuovo Surround-bar ES7001 Cinemarium.

Il "Cinemarium" dispone internamente di 3 processori a 32 bit, uno utilizzato per la decodifica di tracce Dolby Digital e DTS, i restanti per la ricostruzione fedele degli effetti ambientali. Fornito il parco connessioni, con due ingressi HDMI (e un'uscita), 3 ingressi in fibra ottica e 2 coassiali. Disponibile anche un'uscita preamplificata per un subwoofer esterno. L'amplificatore interno è in classe D.

Quello che differenzia il Cinemarium dalle altre surround bar in commercio è l'utilizzo della tecnologia proprietaria OPSODIS (Optimal Source DIStribution), sviluppata dalla stessa Marantz in Giappone in collaborazione con the "Institute of Sound and Vibration Research." Il prezzo è fissato in circa 1.400 Euro.

Fonte: Pocket-lint



Commenti (10)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: OXO pubblicato il 21 Aprile 2008, 22:58
Azz!!!

Caruccio il ragazzo...

Se vuole riuscire a rubare una fetta di mercato agli ottimi proiettori Yamaha dovrà avere performance eccezionali, altrimenti sarà dura.
Spero comunque che lo streetprice sia decisamente più basso...

Ad ogni modo ritengo questa soluzione veramente ottima per un secondo impianto o per chi ha gravissimi problemi di WAF.
Commento # 2 di: sevenday pubblicato il 21 Aprile 2008, 23:37
Anche Marantz nel mondo delle barre... era già un pò che girava sta voce...
Commento # 3 di: OXO pubblicato il 22 Aprile 2008, 00:13
Yamaha ne ha venduti parecchi, logico che dopo l'arrivo di Denon e PolkAudio (anche se quest'ultimo è un mero diffusore, privo di amplificazione integrata) anche altri si sarebbero interessati a questo nuovo segmento di mercato...
Commento # 4 di: zLaTaN_85 pubblicato il 22 Aprile 2008, 12:10
evvai!! un altro salvamatrimoni
Commento # 5 di: Ronzino pubblicato il 22 Aprile 2008, 14:49
scusate l'ignoranza in materia, ma funzionano veramente questo tipo di casse ?

mi verrebbe quasi da dire, che a 1.200 euro si compra già un impianto 5.1 con ampli separato, anche se resta pur vero il discorso salvamatrimoni / carenza di spazio /impossibilità di far passare i fili del 5.1.

Mi interessa questo discorso proprio perchè mi è stato chiesto dalla mia ragazza se esisteva qualcosa che fa il 5.1 senza fili in giro e con casse non in vista.
Averne solo 1, potrebbe essere una valida soluzione al problema.

Insomma, voi che dite ? 1.200 euro per questa (o per la yamaha al suo prezzo che non conosco) sono soldi ben spesi, o tanto vale restare con 2 casse stereo ?
Commento # 6 di: sevenday pubblicato il 22 Aprile 2008, 16:53
Purtroppo alternative senza fili attualmente lasciano il tempo che trovano.
Bisognerà vedere che processore unserà Marantz perchè in questo oggetto credo che sia tutto...

Di sicuro sarà migliore degli Yamaha sul reparto amplificazione; ma per i DSP Marantz ha sempre lasciato a desiderare...
Commento # 7 di: OXO pubblicato il 22 Aprile 2008, 21:35
Come scritto nell'articolo e anticipato già a Las Vegas, il Cinemarium utilizza un DSP proprietario di Marantz sviluppato in collaborazione con l'Institute of Sound and Vibration Research: evidentemente sapevano bene che per battere Yamaha sul suo terreno dovevano offrire qualcosa di diverso da quanto già proposto sui loro pur ottimi ampli.

@ Ronzino:
Ho avuto modo di ascoltare i proiettori Yamaha solo in un centro commerciale: sebbene all'interno di una specie di saletta, non si trattava certamente di un luogo ideale per dare un giudizio serio.
Tuttavia, la sensazione di avvolgimento mi è sembrata piuttosto credibile e si legge un gran bene di questi apparecchi sia in rete che su riviste specializzate: evidentemente non si tratta di un prodotto per audiofili, ma se il WAF incombe come una mannaia sulla tua testa credo che siano una validissima alternativa a sistemi 5.1 di bassa qualità che spesso si vedono in molte abitazioni.
Commento # 8 di: Luiandrea pubblicato il 07 Maggio 2008, 19:51
Da quello che ho letto in una recensione mi sembra un gran bel prodotto, chiedo quale sub abbinereste a questa sourround bar?
Commento # 9 di: OXO pubblicato il 08 Maggio 2008, 02:06
Per il sub c'è l'imbarazzo della scelta, tutto dipende dalle esigenze di potenza e di portafoglio...

Piuttosto, potresti segnalare la recensione a cui fai riferimento?
Commento # 10 di: openlife pubblicato il 29 Maggio 2008, 22:34
Originariamente inviato da: OXO
....

Piuttosto, potresti segnalare la recensione a cui fai riferimento?


Presumo si riferisse a questa:

http://www.trustedreviews.com/home-...001-Soundbar/p1

e' l'unica che ho trovato e risulterebbe essere molto interessante come prodotto.

Un saluto.

Andrea