Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Diffusori ProAc D1 e D18 in Italia

di sabatino pizzano, pubblicata il 05 Febbraio 2009, all 15:12 nel canale DIFFUSORI

“Audio Reference annuncia l'arrivo sul mercato italiano di due nuovi diffusori dell'inglese ProAc che di fatto aggiornano la gamma di diffusori della rinomata linea "Response": D1 e D18 che andranno a sostituire, rispettivamente, 1SC e D15”

Audio Reference rappresenta in Italia sempre più un’istituzione nel settore dell'alta fedeltà e un "riferimento" per gli audiofili più esigenti. Dopo aver "appagato" le orecchie di tutti i visitatori allo scorso Top Audio di Milano grazie al mastodontico impianto capeggiato dalle imponenti ProAc D100 - e di cui abbiamo già avuto modo di parlarvi nel nostro reportage (vedi link) - ecco che lo storico distributore milanese annuncia grosse novità che faranno la gioia di tutti i numerosissimi fan proprio dei diffusori ProAc.

Arrivano ufficialmente in Italia due nuovi speaker che andranno ad arricchire la già fornita linea di diffusori "Response" di ProAc: D1 e D18. I nuovi Response D1 sono a tutti gli effetti dei "mini" monitor pensati per rimpiazzare gli storici Response 1SC, in produzione da oltre 12 anni; Significativi miglioramenti sono stati effettuati al driver dei bassi, nel mobile e sul crossover. Il baffle del mobile è più sottile per aiutare la dispersione e dispone di uno speciale materiale smorzante che rende il mobile molto robusto e inerte; L'altoparlante dei bassi - completamente nuovo - risiede ora su uno châssis ProAc, con una struttura a ragno rialzata e un materiale del cono simile a quello utilizzato nel diffusore D2: esso incorpora il sistema di magnete EXCEL e una presa acrilica a smorzamento di fase. Ulteriori miglioramenti sono stati mirati al crossover. I risultati sono un basso più d'impatto, toni medi più aperti e ricchi, frequenze alte più dettagliate. Il D1 è anche più efficiente di ben 1,5 dB rispetto all'1SC rendendolo più facile da pilotare anche disponendo di un amplificatore con ridotta potenza d'uscita. 

I Response D18, invece, rappresentano una soluzione da pavimento che andrà a posizionarsi commercialmente poco sotto i diffusori Response D25 della stessa ProAc e che sostituiranno i Response D15. Parte dei miglioramenti sono stati effettuati ex-novo nel mobile, nell'altoparlante dei bassi e nel crossover. Il mobile del D18 è adesso pesantemente smorzato grazie all'utilizzo di un nuovo materiale, oltre a prevederne una ventilazione laterale come altri modelli hi-end della gamma ProAc. Il nuovo altoparlante dei bassi ad alta tecnologia è simile a quello del D2, ma ha un assemblaggio del magnete EXCEL più grande e una presa acrilica a smorzamento di fase. Il risultato di queste combinazioni di migliorìe è un suono dei bassi profondo e meravigliosamente controllato, toni medi veloci tipici da cassa elettrostatica e frequenze alte dolci e dettagliate.

Ne approfittiamo per ricordarci che Audio Reference, oltre alla già citata ProAc, è anche importatore e distributore esclusivo per l'Italia dei seguenti marchi: Acoustic Energy, Aesthetix, Atacama, Audio desk, Bryston, Continuum Audio Labs, Final Sound, Flying Mole, Gryphon, Isol-8, J.A.Michell, Kimber Kable, Okki Nokki, Pass Laboratories, Sme e Trichord Research.

Per ulteriori informazioni: scheda tecnica Response D1 e scheda tecnica Response D18

Fonte: Audio Reference



Commenti (8)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: tsq1to pubblicato il 05 Febbraio 2009, 17:15
... una struttura a ragno rialzata... presa acrilica a smorzamento di fase...ventilazione laterale... Per loro fortuna le ProAc suonano meglio di come vengono tradotti i datasheet e le veline commerciali; ma che gli costa prendere un vero interprete e magari verificare quanto va cianciando?..
Commento # 2 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 05 Febbraio 2009, 17:40
perchè tu come li avresti tradotti?
Commento # 3 di: tsq1to pubblicato il 05 Febbraio 2009, 18:36
side venting for improved bass loading= condotto (di accordo se reflex o aperiodico se a linea di trasmissione: questo non lo posso sapere io) laterale per migliore caricamento delle frequenze basse.
acrylic damping phase plug=ogiva per correzione di fase in materiale acrilico smorzante
raised spider assembly=dispositivo di sospensione e centraggio della bobina mobile rialzato
Commento # 4 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 05 Febbraio 2009, 18:47
grazie per la precisazione. Girerò queste info a chi di dovere

Sabatino
Commento # 5 di: Ethos pubblicato il 05 Febbraio 2009, 20:13
Pur suonando abbastanza bene, ho da sempre ritenuto le Proac sopravvalutate in rapporto al loro prezzo di acquisto.

E, assolutamente imho, non sono nemmeno così neutre. Hanno un basso un po loudness. Che poi questo possa piacere, è un altro discorso.
Commento # 6 di: zoe pubblicato il 05 Febbraio 2009, 23:14
Ba non mi pronuncio su come si sentono, visto che appunto non li ho mai sentiti, ma esteticamente so proprio brutti.
Commento # 7 di: lucafrontino pubblicato il 06 Febbraio 2009, 10:31
Bass Loudness is evil
Commento # 8 di: kaljeppo pubblicato il 06 Febbraio 2009, 10:48
Chissà come suoneranno queste nuove creature del vecchio stewart....

come dico sempre, proac o si ama o si odia, sono diffusori sempre un pò particolari.

Era ora dare un pò di brio al catalogo....