Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Star Wars VII: 35mm e IMAX?

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 27 Settembre 2013, alle 13:35 nel canale CINEMA

“Il regista della nuova saga di "Guerre Stellari", J.J. Abrams, ha già dichiarato la sua volontà di riprendere l'episodio VII in pellicola 35mm, abbandonando il filone "digitale" voluto da George Lucas per gli ultimi episodi. Ora da IMAX arrivano indiscrezioni secondo cui alcune scene potrebbero essere riprese in 65mm IMAX ”


Il regista J.J. Abrams

Dopo Star Wars episodi II e III girati da George Lucas interamente in digitale, con il prossimo episodio VII diretto da J.J. Abrams si ritornerà alla pellicola. La notizia non è ancora stata confermata ufficialmente, ma è stato lo stesso regista new-yorkese a dichiarare la sua volontà di riprendere il film in pellicola "per regalare ai fan della saga le atmosfere e l'autenticità della prima trilogia". Il regista ha già più volte dimostrato la sua riluttanza ad impiegare tecnologie di ripresa digitali, con l'ultimo "Star Trek - Into Darkness" girato anch'esso in pellicola 35mm, IMAX 65mm (alcune scene) e solo qualche sequenza in digitale con le RED Epic.

Ora arrivano anche le dichiarazioni del presidente di IMAX Richard Gelfond che, nel corso di una conferenza stampa, ha dichiarato di essere in trattativa con J.J. Abrams per l'utilizzo di cineprese IMAX 65mm per il nuovo "Star Wars". Come per Star Trek (nonché i Batman di Christopher Nolan), le cineprese IMAX verrebbero utilizzate solo per alcune scene particolarmente spettacolari. Con il passaggio della Lucas Film e del franchise "Star Wars" nelle mani della Disney, l'era di George Lucas sembra davvero definitivamente tramontata....

Fonte: HD Numérique / IMDB



Commenti (20)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: stazzatleta pubblicato il 27 Settembre 2013, 14:21
chissà perchè poi.già il film sarà un concentrato di effetti digitali non capisco questa scelta
Commento # 2 di: wercide pubblicato il 27 Settembre 2013, 15:18
Io avrei capito questa scelta qualche tempo fa....

Tutte le persone che hanno provato la nuova RED Dragon la considerano superiore al 35mm in tutti gli aspetti, anche e soprattutto nel dynamic range.

Qualche anno fa i registi dicevano Girerò in digitale quando supererà in tutti gli aspetti la pellicola 35mm, ma ora che finalmente il digitale ha definitivamente superato la pellicola, alcuni continuano a usarla; questo fatto testimonia che sono solo persone nostalgiche che non riescono a buttare il giocattolo che avevano quando erano piccoli perché sono affezionati....

Voglio dire, se ascoltate l'ultima intervista di Tarantino su Howard Stern, ha ripetuto più volte che secondo lui la qualità della proiezione in 35mm è superiore alla qualità della proiezione in digitale...... Non credo ci sia da aggiungere altro........
Commento # 3 di: Alberto Pilot pubblicato il 27 Settembre 2013, 15:23
mah ... rimango perplesso ......

per dare un feeling di pellicola orginale come la prima trilogia è una scemenza, anche perchè ai tempi (almeno del primo), Lucas non aveva neppure occhi per piangere e le scelte erano più che obbligate.

ma poi quoto Stazza: il film sarà CG dal primo all'ultimo fotogramma ..... CG digitale of course ...... perchè questa scelta ? Mah ...
Commento # 4 di: SALVA1 pubblicato il 27 Settembre 2013, 15:30
A jj piace la pellicola...basti vedere i suoi film precedenti, poi ha già detto che in questo nuovo film rispetto ai prequels la cgi sarà ridotta al necessario.
Commento # 5 di: Microfast pubblicato il 27 Settembre 2013, 15:32
Originariamente inviato da: stazzatleta;3979605
chissà perchè poi.già il film sarà un concentrato di effetti digitali non capisco questa scelta


Semplicemente sarà un analogista, salvo poi come gli amanti del vinile dover comunque accettare il digitale ( LP derivati da master analogici, come sempre più spesso accade), visto che gli effetti speciali non possono che essere digitali.

Saluti
Marco
Commento # 6 di: xxxyyy pubblicato il 27 Settembre 2013, 15:40
Probabilmente vuole ricreare quella sensazione di vecchio stile della pellicola...
Una cosa che si puo' realizzare anche in digitale in modo artificiale, ma per non star li' a perder tempo avra' deciso di girare direttamente su pellicola.
Soprattutto penso non voglia assolutamente ricreare quelle sensazioni (spiacevoli) della nuova trilogia... e come si puo' non essere d'accordo?
L'era di Lucas terminata? Sto incrociando tutto l'impossible e l'immaginabile!
Help us JJ... you're our only hope!
Commento # 7 di: Maxt75 pubblicato il 27 Settembre 2013, 17:28
Per poi preferire gli effetti speciali del primo Alien di 40 anni fa quasi. Dove si fa veramente fatica a capire il trucco. Mentre ora la becco quasi sempre la finzione della c.grafica.
Commento # 8 di: SydneyBlue120d pubblicato il 27 Settembre 2013, 19:27
La scelta di affidarsi alla pellicola credo sia meramente artistica, non mi sembra ci sia molto da discutere Sarebbe auspicabile piuttosto l'adozione di un workflow a 4K che ci consenta poi di godere di un DCP a 4K in Sala per poter apprezzare appieno l'opera
Commento # 9 di: robweb pubblicato il 27 Settembre 2013, 20:29
ma poi il primo Star Wars del 1977, fu girato in 70 mm.
Commento # 10 di: alpy pubblicato il 27 Settembre 2013, 20:32
Originariamente inviato da: wercide;3979672
Tarantino su Howard Stern, ha ripetuto più volte che secondo lui la qualità della proiezione in 35mm è superiore alla qualità della proiezione in digitale...... ..[CUT]

Davvero Tarantino dice questo? La pellicola 35mm avrebbe una qualità fantastica, nessuno lo discute. Io per primo sono un fan, lo sono sempre stato e continuerò ad esserlo. Il fatto è che un conto vedere un positivo 35mm stampato direttamente da un negativo originale, cosa che all'atto pratico, nessuno può fare. E un altro vedere una copia di quelle che arrivavano nei cinema. La pellicola purtroppo è troppo critica in tutti i suoi processi e richiederebbe capacità e competenze (nonchè tempi) non adatti oramai al mondo di oggi. Tutto ciò al di la del fatto, che come molti dicevano giustamente, la post-produzione è digitale da oltre un decennio nella stragrande maggioranza dei film, soprattutto blockbusters.
Comunque io ho potuto fare dei raffronti tra alcune copie italiane 35mm e lo stesso film in Blu-ray e in pochi casi la pellicola è risultata davvero superiore. E se lo è stata è perchè il lavoro sul BD non è stato fatto come si deve (mi viene in mente Eyes wide shut).
Ma in alcuni film, sia pre-DI che con DI che ho confrontato, la pellicola ne usciva con le ossa rotte (e parlo di tre metri di schermo, mica di venti). Quindi con buona pace di mr.Tarantino, dire che la proiezione in pellicola 35mm è superiore a quella digitale, non so se sia del tutto corretto. Ci sono troppi se e troppi ma in mezzo. Certo, lui le sue copie se le potrà far stampare a modo. Ma ho letto che nei laboratori italiani, ultimamente c'era da mettersi le mani nei capelli, tra personale non qualificato (quelli bravi costavano troppo e li hanno fatti fuori) e stampanti ad alta velocità con bagni semiesauriti. Basta che andate a leggervi i vecchi post su proiezionisti.com.
Diverso è il discorso ripresa, anche se il digitale ha raggiunto livelli ragguardevoli. Ma non me la sento ancora di dire che ha superato la pellicola, anche se ad affermarlo sono grossi nomi. Il pixel è il pixel ed è comunque una cosa diversa. Il fotochimico ha altre carte a giocare, innanzitutto quella di avere una struttura randomica che forma l'immagine che rende tutto più naturale, anche se magari con un apparenza meno muscolare.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »