Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

James Bond convertito in 3D

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 20 Febbraio 2013, all 10:13 nel canale CINEMA

“Il primo capitolo della saga di James Bond, Dr. No (Licenza di uccidere), si appresta a tornare nelle sale IMAX statunitensi in versione convertita in 3D. Risulta, inoltre, già pronta l'edizione Blu-ray 3D, con un'edizione Combo già distribuita a Taiwan che il sito blu-ray.com ha prontamente inserito nel proprio database. E' solo il primo di una serie di James Bond che verranno convertiti?”

Nonostante l'ultimo capitolo della saga di James Bond, Skyfall, non si sia lasciato tentare da riprese o post-produzione in 3D, i colleghi di Bleeding Cool hanno scoperto che il primo capitolo dell'agente segreto 007 "Dr. No" (in Italia "Licenza d'uccidere") è stato inserito tra le prossime uscite statunitensi in IMAX 3D. Non è ancora stata annunciata una data di distribuzione nelle sale IMAX, ma sembra evidente che il film sia stato oggetto di una conversione in stereoscopia. A confermare la notizia, scopriamo poi che il film del 1962 diretto da Terence Young risulta disponibile in un'inedita edizione Combo Blu-ray 2D + Blu-ray 3D in procinto di essere distribuita a Taiwan.

Indiscrezione che sembra ulteriormente confermata dal fatto che l'attendibile portale blu-ray.com abbia già inserito l'edizione nel proprio database (vedi link). Ora resta da capire se questa operazione riguarda unicamente questo primo titolo della saga oppure assisteremo a un progressivo rilascio in 3D di tutti i capitoli dell'agente segreto James Bond.

Fonte: Bleeding Cool



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: gnakkiti pubblicato il 22 Febbraio 2013, 19:42
TIWAN?

Ma non è che sia una copia piratata? ))
Commento # 2 di: robertocastorina pubblicato il 23 Febbraio 2013, 08:56
Da appassionato del cinema queste notizie mi mettono tristezza!
Commento # 3 di: Maxt75 pubblicato il 23 Febbraio 2013, 12:21
Si, ma non c'è nessuna rilevanza in generale. Un prodotto cosi, tra il basso interesse ormai delle nuove generazioni per film di 50 anni fa, la crisi...che fa sembrare mostruoso il prezzo di eventuale cofanetto 3D o dei singoli film stessi 3D, si attesta tra i prodotti di nicchia.
Aggiungiamoci che parecchi , tra cui mi infilo io, se ne fregano altamente di queste trasformazioni, il ritorno economico se c'è, lo si potrà avere soltanto con il primo capitolo.
Una specie di fuocherello di paglia.
Commento # 4 di: grunf pubblicato il 25 Febbraio 2013, 09:10
Originariamente inviato da: robertocastorina;3804390
Da appassionato del cinema queste notizie mi mettono tristezza!



Pienamente d'accordo!