Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Italia: il finanziamento pubblico al cinema

di Alessio Tambone, pubblicata il 21 Settembre 2011, all 09:19 nel canale CINEMA

“Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha rilasciato la lista di film scelti per il contributo produttivo rilasciato ai titoli di interesse culturale. Tra gli altri spiccano Silvio Soldini, Luca Barbareschi e Dario Argento”

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha comunicato la decisione della Direzione Generale per il Cinema di contributo per la produzione di film di interesse culturale. Un sovvenzionamento che continua a far discutere anche - e soprattutto - per alcune scelte deprecabili fatte negli ultimi anni. Ecco comunque l'elenco ufficiale dei film scelti, con il ritorno di Dario Argento che spicca in fondo all'elenco.

  • VEDERE NEL BUIO (regia di SILVIO SOLDINI, solo interesse culturale)
  • IL COMANDANTE E LA CICOGNA (regia di SILVIO SOLDINI, € 1.100.000)
  • DIAZ (regia di DANIELE VICARI, € 400.000)
  • MORTA DI SOAP (regia di ANTONIETTA DE LILLO, € 250.000)
  • MI FIDO DI TE (regia di LUCA BARBARESCHI, € 500.000)
  • NEMESI (regia di VITTORIO DE SETA, € 200.000)
  • SONO UN PIRATA SONO UN SIGNORE (regia di EDUARDO TARTAGLIA, € 400.000)
  • IL GIORNO DOPO… (regia di RUGGERO DEODATO, € 350.000)
  • DRACULA (regia di DARIO ARGENTO, € 300.000)


Commenti (15)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Dave76 pubblicato il 21 Settembre 2011, 09:30
Interesse culturale per Dracula...

Fossimo in Romania, forse....
Commento # 2 di: stemor pubblicato il 21 Settembre 2011, 11:07
Ancora peggio...interesse culturale per Barbareschi???
Commento # 3 di: salv.scarfone pubblicato il 21 Settembre 2011, 13:33
Ma per Dracula 3D...

...intendono Dracula a 3Denti???

dracula e la romania non c'entrano nulla,non fa parte della loro tradizione,ma è una cosa europea che abbiamo esportato anche da loro.
Commento # 4 di: Andrews pubblicato il 21 Settembre 2011, 14:29
Le cifre sopra riportate mi sembrano un'esagerazione...soprattutto se rapportate alla difficilissima situazione economica attuale. Vero è che anche il cinema.... e la cultura in generale, sono una ricchezza per il Paese, che a sua volta produce lavoro ed aiuta a far girare l' economia, mi viene però il sospetto che nella maggioranza dei casi rappresenti solo un costo inutile per lo Stato....sempre ammesso che tali produzioni siano considerate culturali.... Mi chiedevo comunque, se lo Stato recuperasse parte di queste sovvenzioni elargite partecipando agli eventuali utili della vendita dei diritti cinematografici e degli incassi. Sarei anche curioso di sapere quali siano le modalita' di assegnazione.....
Mi sà che anche in questo settore ci sono parecchie cose che non funzionano come dovrebbero.......
Commento # 5 di: ARAGORN 29 pubblicato il 21 Settembre 2011, 15:29
Francamente.... letta la lista....trovo che siano soldi buttati nel vater.....

Non mi pare proprio il momento di elargire prebende a piffero, quando di chiedono sacrifici a go-go (salvo che a lor signori.... i politici... s'intende).
Commento # 6 di: luctul pubblicato il 21 Settembre 2011, 15:33
niente di nuovo sotto il sole...sono anni che si buttano dalla finestra soldi per il cinema nostrano a fronte di tante schifezzze....e il bello è che chi quei soldi ha preso...chi li ha usati per autentiche ciofeche(e sono tanti)erano i primi in piazza a protestare per i tagli alla cultura(già secondo loro è cultura )
Commento # 7 di: g_andrini pubblicato il 21 Settembre 2011, 15:57
[editato]
Commento # 8 di: Herod2k pubblicato il 21 Settembre 2011, 16:48
SONO UN PIRATA SONO UN SIGNORE
ma perché non la smettono di fare film con i nomi delle canzoni.

Altra cosa, come mai Barbareschi è sempre su questa lista, ogni volta, e i suoi film non li vede nessuno... chissa chi conosce.
Commento # 9 di: luctul pubblicato il 21 Settembre 2011, 16:57
una marea di registucoli ha usato(e continua ad usare) soldi dello stato (quindi nostri)per autentiche schifezze...e se glieli togli abbaiano all'attacco alla cultura...da morir dal ridere....mo' sta a vedere che Barbareschi è l'unico
Commento # 10 di: jpjcssource pubblicato il 21 Settembre 2011, 19:28
Oramai il cinema italiano si riduce a montagne di commediole (alcune decenti, ma sono in netta minoranza) e millemila filmetti girati da registi che si credono il nuovo Kubrick, ma riescono a girare solo grazie ai soldi pubblici ricevuti con gli agganci giusti nel mondo della politica perchè nessun produttore cinematografico sano di mente li affiancherebbe.

Filmetti che, per quanto si possa trovare pure qualche cosa di decente, sono assolutamente inutili al di là di stipendiare coloro che li girano perchè nessuno li va a vedere.

Io sono uno di quelli convinti che il capolavoro cinematografico è dato dalla perfetta commistione frà godibilità, accessibilità della pellicola a più gente possibile, profondità della trama ed abilità nell'usare la tecnologia a disposizione.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »