Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

71 milioni di radio DAB a livello mondiale

di Riccardo Riondino, pubblicata il 22 Novembre 2018, alle 13:57 nel canale AUDIO

“Nel primo semestre 2018 la radio digitale è cresciuta del 22% in Europa e Asia, con il Regno Unito al top nel Vecchio Continente, mentre l'Italia è l'ultimo dei principali mercati europei per la diffusione dello standard, nonostante un offerta in costante aumento ”

- click per ingrandire -

Secondo l'ultimo ultimo rapporto semestrale pubblicato da World DAB, i ricevitori DAB/DAB+ venduti nei 10 maggiori mercati mondiali in Europa e Asia (Pacifico) hanno raggiunto quota 71 milioni, con un incremento del 22% rispetto al primo semestre 2017. I principali mercati europei sono nell'ordine quello britannico (oltre 37 milioni di radio DAB/DAB+), tedesco (11,8) e norvegese (5,6). Nel paese scandinavo le radio nazionali hanno già completato lo switch-off dall'analogico, mentre a quelle private restano ancora cinque anni di tempo.


- click per ingrandire -

In Italia ci sono 3,7 milioni di radio DAB/DAB+, sommando i modelli domestici e quelli in auto, dove la radio digitale è presente nel 46% delle nuove vetture vendute. Nel nostro paese la copertura raggiunge l’80% della popolazione (contro il 65% del 2013) e il 95% delle autostrade (6.500 km), ma solo il 4% delle case italiane dispone di una radio DAB, contro l'83% della Norvegia, il 64% del Regno Unito, il 17% della Germania e l'8% della Francia. Si tratta del dato più basso in Europa, nonostante un'offerta tra le più ricche a livello continentale.


- click per ingrandire -

Le radio italiane continuano a trasmettere anche in analogico, ma alcuni contenuti sono disponibili solo in digitale (DAB+, DVB-T/S). L'offerta DAB è in grande crescita anche a livello locale, come testimoniano i 250 programmi disponibili alla fine dello scorso luglio, nonostante l’assegnazione dei bacini per la sperimentazione proceda lentamente. Secondo la norma contenuta nella Legge di Bilancio 2018, dal 1° gennaio 2020 tutti gli apparecchi radio in vendita sul territorio nazionale, comprese le autoradio aftermarket e i sistemi infotainment di serie, dovranno integrare obbligatoriamente il tuner DAB+.

Fonte: Eurosat



Commenti